Getty Images

Milinkovic-Savic colpisce l'Inter: 0-1 Lazio, che si avvicina alla zona Champions

Milinkovic-Savic colpisce l'Inter: 0-1 Lazio, che si avvicina alla zona Champions

Il 31/03/2019 alle 22:28Aggiornato Il 31/03/2019 alle 23:26

Un colpo di testa del serbo nel primo tempo basta alla squadra di Inzaghi per espugnare San Siro. Biancocelesti a tre punti dal Milan, a cinque dall'Inter, ma con la gara contro l'Udinese da recuperare

La Lazio vince a Milano contro l'Inter e rilancia le proprie ambizioni europee. Nel rush finale che assegnerá gli ultimi due posti per la partecipazione alla prossima Champions League, ci sará anche la squadra di Simone Inzaghi, oggi ancora fuori dalle prime quattro posizioni della classifica, ma virtualmente alla pari del Milan (se dovesse vincere il recupero casalingo contro l'Udinese). Prova da squadra matura e consapevole della propria forza, quella dei biancocelesti, che hanno colpito l'Inter quasi subito e poi hanno difeso con ordine, sfiorando piú volte il raddoppio nella ripresa in contropiede. Inter poco pungente davanti e priva di un vero attaccante in grado di sfruttare la ventina di cross tentati. L'assenza di Lautaro (infortunato) e l'ennesima esclusione di Icardi (non convocato) sono pesate.

LA CRONACA

L'Inter parte forte, va vicina al gol con Perisic, Vecino e Skriniar, ma è la Lazio a sbloccare la partita al 13': Romulo riparte a destra, crossa, trova sul lato sinistro dell'area Luis Alberto, che inventa un tracciante perfetto sul secondo palo per lo stacco vincente di Milinkovic-Savic. L'Inter, colpita, prova a reagire, affidandosi al mancino di Perisic, che in un paio di circostanze crea pericoli alla retroguardia di Simone Inzaghi. Nel finale di primo tempo prima Handanovic respinge con il petto un colpo di testa ravvicinato di Bastos, poi Keita impegna Strakosha con un mancino violento, infine ancora Handanovic vola sul destro a giro di Luis Alberto. 0-1 all'intervallo.

Milinkovic Savic Inter Lazio

Milinkovic Savic Inter LazioGetty Images

Nella ripresa l'Inter attacca a testa bassa. Perisic impegna subito Strakosha con un mancino potente. Poi al 55' Handanovic alza ancora il suo voto in pagella, stoppando prima il tocco sotto di Caicedo e anticipando poi Immobile, pronto al tap-in. La Lazio spreca il raddoppio diverse volte in contropiede, nonostante l'ottima intesa Immobile-Caicedo. I cambi nel finale producono tanti cross nerazzurri, ma nessuna reale occasione per pareggiare. Finisce 0-1, la Lazio crede alla Champions.

LA STATISTICA CHIAVE

L'Inter non ha vinto nessuna delle nove partite di questa Serie A in cui è andata in svantaggio (un pareggio e otto sconfitte).

IL MIGLIORE

Samir HANDANOVIC - Fortunato ma determinante su Bastos, strepitoso su Luis Alberto, bravissimo su Caicedo. Il migliore dell'Inter.

IL PEGGIORE

Marcelo BROZOVIC - Si perde Milnkovic sul gol della Lazio. Gioca una gara senza verve, senza passione, senza grinta. Molle e poco lucido.

LA DICHIARAZIONE

Spalletti su Icardi: "Poteva giocare anche un tempo. Ma in questo momento meritano di giocare gli altri. Meritano di giocare gli altri per come si è comportato lui".

IL TWEET

IL TABELLINO di Inter-Lazio 0-1

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (Dall'80' Candreva), Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Borja Valero (Dal 74' Nainggolan), Perisic; Keita (Dall'84' Joao Mario). Allenatore: Spalletti

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Luis Alberto (Dal 67' Parolo), Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic (Dall'87' Durmisi); Correa (Dal 27' Caicedo); Immobile. Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Mazzoleni. VAR: Rocchi.

Gol: 13' Milinkovic-Savic (L),

Ammoniti: nessuno

Video - Le 10 partite più belle di Inter e Milan a San Siro

01:59
0
0