Getty Images

Napoli, l'antipasto in vista di Liverpool è gustoso: 4-0 al Frosinone

Napoli, l'antipasto in vista di Liverpool è gustoso: 4-0 al Frosinone

Il 08/12/2018 alle 16:54Aggiornato Il 09/12/2018 alle 14:53

Netto successo dei partenopei, sempre più secondi e ora a +6 sull'Inter: al San Paolo apre Zielinski, poi ci pensano Ounas e Milik (doppietta) a dare al risultato proporzioni corpose. Una solida iniezione di fiducia per il match da dentro o fuori di martedì.

5-1 e 4-0 tre campionati fa, altro 4-0 oggi. Quando vede il Frosinone, il Napoli si scatena. Troppa la distanza tecnica tra la formazione di Ancelotti e quella di Longo, che arrivava al San Paolo con una sola sconfitta nelle ultime 6 giornate ma viene travolta da un avversario rivoluzionato, quanto determinatissimo. Insigne e compagni hanno il merito di non pensare alla sfida da dentro o fuori in programma martedì sera a Liverpool e offrono una prestazione costante, senza indugi, scappando a +6 sull'Inter terza. Se lo scudetto pare ormai andato per l'ennesima stagione, il secondo posto è momentaneamente al sicuro. Segnano Zielinski, Ounas (migliore in campo) e Milik, che chiude i discorsi con una doppietta. Ma i motivi di soddisfazione per il Napoli sono anche altri: gli esordi di Meret (inoperoso o quasi) e dell'eccellente Ghoulam, un trattore sulla fascia sinistra come ai bei tempi. Esordio assoluto pure per Younes, già in palla nei pochi minuti concessigli da Ancelotti. Una corposa iniezione di fiducia in vista della battaglia di Anfield. La gara fin qui più importante della stagione.

La cronaca della partita

7 minuti e il Napoli è già in vantaggio: Sportiello regala un angolo con un disimpegno sbagliato e, dopo la battuta, viene superato dalla precisa e angolatissima rasoiata di Zielinski. Lo svantaggio manda a monte tutti i piani del Frosinone, che non riesce a reagire. Anzi, sono gli azzurri, pur mancando di cattiveria al momento di finalizzare, ad avere le migliori palle gol per raddoppiare. L'unico brivido corso nel primo tempo da Meret è un tentativo dalla trequarti di Maiello alla mezz'ora, ma l'ex portiere riesce a indietreggiare e a salvarsi sulla linea. Al 41', però, il Napoli raddoppia: splendida la botta mancina di Ounas, che spedisce la palla là dove Sportiello proprio non può arrivare. E prima dell'intervallo Milik ha la chance del tris: fondamentale Capuano nel ribattere il suo tiro ravvicinato.

Ounas a segno in Napoli-Frosinone

Ounas a segno in Napoli-FrosinoneGetty Images

Poco o nulla cambia al rientro dagli spogliatoi. Sportiello smanaccia su Insigne, Ghoulam si divora il tris da un metro, Ounas e Milik sparano a salve. Dai e ridai, il Napoli trova finalmente la rete del 3-0 al 68': angolo di Ghoulam e spizzata vincente di Milik, che riscatta una prestazione fin lì poco entusiasmante. L'unica palla gol creata dal Frosinone nella ripresa è in realtà un... tentativo di autorete di Luperto, che per poco non sorprende Meret con un retropassaggio di testa. Ma nel finale è il Napoli a dilagare: Ghoulam serve perfettamente Milik, che da un passo non ha difficoltà a deviare in rete con la porta sguarnita. 4-0, come due anni e mezzo fa.

La statistica chiave

I numeri più netti dell'altrettanto netto successo del Napoli: 67% di possesso palla contro il 33% del Frosinone, 17 conclusioni contro 6.

Il tweet

Il migliore in campo

Ounas. Sfrutta nel migliore dei modi la chance offertagli da Ancelotti. Segna uno splendido gol, così come splendida è la sua prestazione, tra finezze strappaapplausi e assist a mandare in porta i compagni. Esce tra gli applausi.

Il peggiore in campo

Campbell. Tanto qualitativo quanto indolente. Passeggia per il campo, venendo chiaramente penalizzato anche dal contesto sfavorevole.

La dichiarazione

Carlo Ancelotti: "Questa partita poteva trasformarsi in una trappola, come contro il Chievo, ma l'abbiamo gestita bene. Una gara difensiva a Liverpool? No, non siamo capaci di mettere un bus davanti alla porta".

Il tabellino

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Luperto, Koulibaly, Ghoulam; Ounas (73' Younes), Allan, Hamsik (80' Diawara), Zielinski; Insigne (75' Rog), Milik. All. Ancelotti

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano (71' Ghiglione), Chibsah, Maiello (76' Soddimo), Cassata, Beghetto; Campbell, Pinamonti (60' Ciano). All. Longo

Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo

Gol: 7' Zielinski, 40' Ounas, 68' Milik, 84' Milik

Note: ammoniti Zielinski, Cassata, Campbell

Video - "Decibel" Bellini, lo speaker del Napoli che fa urlare tutto il San Paolo

01:24
0
0