Getty Images

Piatek manda in estasi il Genoa: Bologna battuto 1-0, ora per Pippo Inzaghi è crisi

Piatek manda in estasi il Genoa: Bologna battuto 1-0, ora per Pippo Inzaghi è crisi

Il 16/09/2018 alle 17:03Aggiornato Il 16/09/2018 alle 18:17

La squadra di Ballardini conquista 3 punti pesantissimi grazie a una rete capolavoro dell'attaccante polacco che fulmina Skorupski al 69'. Emiliani poco incisivi e ancora a secco di gol in campionato: nel finale espulso Pulgar.

Grazie a una prodezza di Piatek, al suo quarto gol in Serie A dopo 3 presenze, il Genoa batte 1-0 il Bologna a Marassi: l'attaccante polacco decide il match al 69' con un fantastico destro a giro dal limite dell'area che trafigge Skorupski infilandosi nell'angolo basso. Vittoria meritata quella della squadra di Ballardini che ha avuto il merito di sfruttare una delle pochissime occasioni da gol create. Terza sconfitta in 4 partite invece per il Bologna che rimane fermo a quota 1 in classifica e, dato ancora più preoccupante, non è ancora riuscito a segnare nemmeno una rete dall'inizio del campionato. Gli emiliani finiscono in dieci per l'espulsione di Pulgar.

Romulo, Blerim Dzemaili, Genoa-Bologna, Serie A 2018-2019, LaPresse

Romulo, Blerim Dzemaili, Genoa-Bologna, Serie A 2018-2019, LaPresseLaPresse

Ballardini schiera il Genoa con Bessa alle spalle del tandem Pandev-Piatek, Inzaghi risponde con l'inedito duo d'attacco Okwonkwo-Destro. Ed è proprio quest'ultimo a rimediare un cartellino giallo dopo meno di 2 minuti per un'entrataccia su Bessa. Primo tempo avaro di emozioni: il più vivace è Okwonkwo che al 16' cade in area dopo un contatto con Spolli e chiede il rigore, ma Banti lascia correre. Pochi minuti più tardi il nigeriano viene anticipato in uscita bassa da Marchetti al momento di battere a rete, poi manca per un soffio l'impatto col pallone su un traversone basso di Dijks dalla sinistra. Il Genoa si fa vedere sul finire del primo tempo con due conclusioni di Hiljemark e Piatek: Skorupski è attento.

Pjatek, Genoa-Bologna, Serie A 2018-2019, Getty Images

Pjatek, Genoa-Bologna, Serie A 2018-2019, Getty ImagesGetty Images

Ritmi bassi anche in avvio di secondo tempo, poi Ballardini cambia il volto del suo Genoa e i rossoblù di casa sbloccano il risultato al minuto 69. Criscito serve un pallone a Piatek che avanza e lascia partire un perfetto destro a giro dal limite dell'area col pallone che si infila nell'angolino basso alla sinistra di Skorupski: il portiere del Bologna si distende ma non può arrivarci. Per il 23enne attaccante polacco è il gol numero 4 in 3 presenze in Serie A: numeri che si commentano da soli. Rabbiosa la reazione degli emiliani: Orsolini, appena entrato, impegna severamente Marchetti su punizione, poi sulla respinta a colpo sicuro Svanberg calcia verso la porta ma colpisce il compagno di squadra Dijks. Lo stesso Orsolini al 78' ammutolisce Marassi con un sinistro dal limite che esce di un niente. Finale incandescente: all'89' Lazovic sfiora il 2-0 con una fantastica azione personale conclusa con un destro a fil di palo. Si infortuna l'assistente di linea Vivenzi (problema al polpaccio), il gioco rimane fermo per alcuni minuti e il recupero diventa infinito. Al 97' Pulgar colpisce duramente Romulo da dietro, per lui rosso diretto inevitabile e Bologna che finisce in dieci. Il triplice fischio di Banti arriva pochi istanti dopo: il Genoa vince la seconda gara su due in casa, mentre Inzaghi adesso devo davvero inventarsi qualcosa per risollevare il suo Bologna.

La statistica

0 - I gol segnati dal Bologna nelle prime 4 giornate di campionato. La squadra di Inzaghi quando arriva ai 16 metri si smarrisce: non è un caso che a Marassi la conclusione più pericolosa nello specchio della porta arrivi su punizione di Orsolini. Urgono rimedi.

Il migliore

Krzysztof PIATEK: l'attaccante polacco risolve la gara con un fantastico destro dal limite che fa impazzire di gioia Marassi. Si muove benissimo su tutto il fronte d'attacco, cerca sempre il dialogo con i compagni e quasi sempre fa la cosa giusta. Quasi: perché (e questa è la notizia più bella per Ballardini) può ancora migliorare parecchio.

Krzysztof Piątek

Krzysztof PiątekImago

Il peggiore

Erick PULGAR: già prima dell'espulsione è di gran lunga il peggiore in campo. Perde palloni banali, sbaglia appoggi anche semplici. Pomeriggio da incubo per lui e per Inzaghi che da lui vorrebbe un apporto decisamente diverso.

La dichiarazione

Filippo INZAGHI: "Ogni volta che i nostri avversari tirano in porta fanno gol. Siamo alla quarta giornata e in pratica il nostro portiere non ha fatto una parata. Non ci va bene nulla. Pulgar? Il suo è stato un fallo inutile, deve crescere così come il resto della squadra".

Filippo Inzaghi

Filippo InzaghiLaPresse

Il tweet

Il tabellino

Genoa-Bologna 1-0

Genoa (3-4-1-2): Marchetti; Biraschi, Spolli, Gunter; Romulo, Mazzitelli (79' Pedro Pereira), Hiljemark (58' Lazovic), Criscito; Bessa; Pandev (62' Kouamé), Piatek. All.: Ballardini.

Bologna (3-5-2): Skorupski; De Maio, Danilo, Gonzalez (70' Orsolini); Mattiello, Poli (68' Svanberg), Pulgar, Dzemaili, Dijks; Okwonkwo, Destro (79' Santander). All.: F. Inzaghi.

Arbitro: Luca Banti di Livorno.

Gol: 69' Piatek (G).

Note - Recupero 1'+8'. Ammoniti Destro, Dijks, Gonzalez, Dzemaili, Skorupski (B), Bessa, Marchetti (G). Espulso Pulgar (B) al 97'.

Video - Mancini: "Non ci sono mai stati così pochi italiani in Serie A"

01:54
0
0