LaPresse

Quagliarella e Defrel show, il Sassuolo è già in vacanza: la Sampdoria passa 5 a 3

Quagliarella e Defrel show, il Sassuolo è già in vacanza: la Sampdoria passa 5 a 3
Di Eurosport

Il 16/03/2019 alle 16:58Aggiornato Il 16/03/2019 alle 17:50

Con un gol e un assist a testa, i due avanti della Samp guidano al pokerissimo la squadra di Giampaolo che resta così attaccata al treno Europa. In gol anche Linetty, Praet e Gabbiadini. Inutili le reti dei padroni di casa di Boga, Duncan e Babacar. Senza stimoli, infatti, un Sassuolo confuso anche dal punto di vista tattico, pare già essere in vacanza...

La Sampdoria non sbaglia e tiene il ritmo Europa. In una partita esaltante soprattutto per chi fa il Fantacalcio e per gli amanti delle scommesse live, la squadra di Giampaolo schianta un Sassuolo oggi apparso già in vacanza. Sarà il primo vero caldo nel pomeriggio del Mapei Stadium, ma la squadra di De zerbi va in confusione dal punto di vista tattico e non solo. La Samp ne approfitta così per farne 5, trascinata da un redento Defrel (dopo i problemi extra campo avuti in settimana) e dal solito super Fabio Quagliarella, che con gol e assist quasi non fa più nemmeno notizia. E così, in attesa delle altre davanti, il Doria torna a soli 2 punti dal sesto posto del Torino che al momento vale l’Europa. Il Sassuolo invece rimane sereno a centroclassifica, in una Serie A a 20 squadre che come ogni anno da questo periodo in poi si conferma tutto fuorché un campionato esaltante...

La cronaca

Giampaolo parte più convinto rispetto alla formazione del collega De Zerbi, anche perché gli stimoli sono evidentemente diversi. E così, dopo un avvio a ritmi non altissimi, alla prima – delle tante – disattenzioni difensive, il Sassuolo cade: palla tagliata di Gabbiadini, sponda di Quagliarella e Defrel si butta dentro per andare in gol e cancellare la settimana travagliata (guida in stato di ebbrezza e patente ritirata). In stato di ebbrezza sembra però anche buona parte del Sassuolo, che scoordinato nel pressing – che non arriva mai di squadra ma sporadico e inefficace coi singoli – ma soprattutto molto scollato dietro, concede spazi. Quagliarella trova un gran gol per lo 0 a 2, ma soprattutto Linetty piazza il 3-1 nemmeno 60 secondi dopo il gol di Boga che pareva aver riaperto la gara. Andando sugli esterni la Samp fa quello che vuole e ogni palla dentro è un pericolo, come quella che porta a un contatto molto sospetto tra Demiral e Quagliarella nel recupero. Insomma, la Samp gioca meglio e il Sassuolo, tra i fischi del pubblico, dà la sensazione di affrontare questa partita – visto anche il primo caldo serio – come se già fosse in vacanza.

E nella ripresa non cambia un granché. Anzi, il giro tattico che De Zerbi da alla squadra operando due cambi con l’ingresso di Locatelli non cambia le cose. Il Sassuolo resta un disastro dietro. Dopo nemmeno un minuto Murru scappa e mette dentro l’assist per il bel gol in spaccata di Praet. Duncan prova a dare un senso al finale con una conclusione deviata che beffa Audero e riporta il match sul 2-4, ma al di là dei gol che piovono a grappoli la partita non entra mai in discussione. A meno di 20 dalla fine Gabbiadini partecipa alla festa chiudendo definitivamente i discorsi. Nel finale, in pieno recupero. Babacar fa felice chi ce l’ha al fantacalcio per l’inutile 3 a 5 che chiude le “ostilità”.

La statistica

Solo tre partite in questo campionato hanno visto almeno 8 gol nel match e tutte hanno visto protagonista il Sassuolo al Mapei Stadium. Con i 5 di oggi per il Sassuolo fanno 47 gol subiti in questa Serie A. Peggio solo Chievo, Frosinone ed Empoli. Roba da retrocessione, insomma.

Il tweet

Il migliore

Quagliarella. Una sentenza senza fine. 21 & 7 - In questo campionato Fabio Quagliarella ha stabilito sia il suo record di gol (21) che il suo record di assist (7) in una singola stagione di Serie A. Record che arriva in sordina, toccando pochi palloni in avvio ma facendo sempre la cosa giusta. Letale.

Il peggiore

Demiral. Ci sarebbe l’imbarazzo della scelta oggi nel Sassuolo. Non male Demiral, spesso in ritardo, mezzo graziato su un rigore che ci poteva stare su Quagliarella e saltato con costanza o preso dentro più o meno da chiunque gli passi a tiro.

Le pagelle

Il tabellino

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Demiral, Ferrari, Peluso; Lirola, Sensi, Duncan, Di Francesco (46’ Locatelli); Berardi, Djuricic (46’ Babacar), Boga.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Praet, Ekdal (87’ Vieira), Linetty; Defrel (67’ Jankto); Gabbiadini, Quagliarella (84’ Sau).

Gol: 15’ Defrel, 37’ Quagliarella, 39’ Linetty, 46’ Praet, 72’ Gabbidini; 38’ Boga, 63’ Duncan, 90+2' Babacar.

Note – Ammoniti: Duncan; Gabbiadini.

0
0