Imago

Roma indolente col Chievo: avanti 2-0 si fa raggiungere da Birsa e Stepinski; all'Olimpico è 2-2

Roma indolente col Chievo: avanti 2-0 si fa raggiungere da Birsa e Stepinski; all'Olimpico è 2-2

Il 16/09/2018 alle 14:30Aggiornato Il 16/09/2018 alle 20:44

Primo tempo chiuso sul doppio vantaggio grazie al piattone vincente di El Shaarawy e al radente di Cristante. Ma i giallorossi, nella ripresa, allentano la tensione e si fanno riprendere da una prodezza del fantasista sloveno al 52' e a una girata rasoterra della punta polacca all'83'. A tempo scaduto, Olsen salva addirittura il pareggio su Giaccherini.

Una Roma sciupona e con la testa palesemente all'impegno al Bernabeu di mercoledì contro il Real Madrid in Champions, si fa rimontare dal Chievo dopo un vantaggio di 2-0 maturato nel primo tempo grazie agli acuti di El Shaarawy e Cristante. All'Olimpico finisce 2-2 con i gialloblu che, al 96', rischiano pure di vincerla con Giaccherini.

La cronaca della partita

Primo tempo ricco e divertente nonostante la morsa del grande caldo sulla Capitale. Dopo un paio di iniziative di Ünder, e una conclusione dalla distanza sulla sponda opposta di Radovanovic (palla di poco alta), la Roma passa in vantaggio al 10': cross perfetto, dalla destra, di Florenzi (capitano con De Rossi in panchina) e gol di El Sharaawy, che sbuca in area piccola e trafigge Sorrentino con un piattone vincente.

Roma-Chievo Verona, Serie A 2018-2019: l'esultanza dei giallorossi dopo l'1-0 di Stephan El Shaarawy (Imago)

Roma-Chievo Verona, Serie A 2018-2019: l'esultanza dei giallorossi dopo l'1-0 di Stephan El Shaarawy (Imago)Imago

La Roma, in previsione del calendario fitto, prova immediatamente ad abbassare i ritmi ma sbaglia, perché il Chievo cresce di intensità e, al 28' sfiora per la prima volta il gol con Obi, che dal limite calcia di poco alto (con palla deviata) su appoggio di Stepinski. Alla mezz'ora, tuttavia, arriva il gol del raddoppio: un'autentica azione corale per la Roma con Ünder che la alza in area per Dzeko, bravo a controllare palla e a cederla a Cristante, il quale - dalle retrovie - insacca rasoterra, a fil di palo e di prima intenzione. Attenzione però: il Chievo sfiorerà altre due volte la rete con altrettante occasioni clamorose: prima Stepinski, di testa, in area piccola, manda incredibilmente fuori bersaglio una palla proveniente dai piedi di Barba dalla sinistra. Subito dopo Birsa fa lo stesso in azione fotocopia. Sempre in elevazione, al 44', El Shaarawy - dall'altra parte - manda di poco alto l'ennesimo cross di Florenzi e il primo tempo si chiude qui. Nella ripresa, tuttavia, i giallorossi mandano a carte quarantotto tutto il proprio patrimonio. Dopo 3' Sorrentino salva il risultato su Pellegrini, ben servito dal solito Ünder e, al 53', il Chievo accorcia le distanze con Birsa, che dopo aver ricevuto da Rigoni, pesca fuori dai pali Olsen con una parabola mancina sotto l'incrocio dei pali. La Roma, dal canto suo, prova al 57' con il solito Pellegrini, che calcia a lato appena entrato in area su appoggio di El Shaarawy e con Ünder - 5' dopo - che deve però fare i conti col solito Sorrentino. Gli ingressi in campo di De Rossi e Karsdorp cambiano poco la solfa nell'assetto di una squadra sempre più molle, indolente e castigata all'83' con la girata rasoterra di Stepinski, successiva a un tentativo di autogol di Kolarov su cross basso di Barba dalla mancina. Nel finale dopo un colpo di testa ravvicinato di Dzeko con palla fuori di un soffio, Olsen salva addirittura il 2-2 deviando sulla traversa una bordata dal limite di Giaccherini.

La statistica chiave

Primo gol in maglia giallorossa per l'ex atalantino Bryan Cristante.

Il tweet

Il migliore

Alessandro FLORENZI (Roma): imprendibile nei 70' in cui è rimasto in campo. Un pallone dietro l'altro messo al centro dalla destra e tanta spinta lungo tutta la corsia.

Il peggiore

Juan JESUS (Roma): quante amnesie in difesa, in cui appare per distacco il più distratto.

Il tabellino

ROMA-CHIEVO 2-2

Roma (4-3-3): Olsen; Florenzi (69' Karsdorp), Manolas, Jesus, Kolarov; Pellegrini (70' De Rossi), Nzonzi, Cristante; Ünder (81' Kluivert), Dzeko, El Shaarawy. All.: Di Francesco.

Chievo Verona (4-3-2-1): Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani, Barba; Rigoni (87' Depaoli), Radovanovic, Obi (46' Hetemaj); Birsa (81' Léris), Giaccherini; Stepinski. All.: D'Anna.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.

Gol: 10' El Shaarawy (R), 30' Cristante (R), 52' Birsa (C), 83' Stepinski (C).

Note - Recupero 2+6. Ammoniti: Rossettini, De Rossi.

Video - Di Francesco: "Giornata triste: Maria Sensi era una seconda mamma per me"

01:06
0
0