Getty Images

Sarri: "Turnover? Ora serve continuità. Dybala è pronto"

Sarri: "Turnover? Ora serve continuità. Dybala è pronto"

Il 20/09/2019 alle 15:15Aggiornato Il 20/09/2019 alle 17:32

Il tecnico bianconero alla vigilia di Juve-Verona: "A Bernardeschi chiedo più carattere. Ci sarà spazio nelle prossime partite per Ramsey e Rabiot"

Dopo i due pareggi con Fiorentina e Atletico Madrid, la Juve punta al Verona di Juric. Dopo 4 partite con l’undici quasi blindato (De Ligt, Danilo e Bernardeschi le uniche variazioni fra i titolari), Sarri pensa a esperimenti in ogni reparto. Anche perché i bianconeri giocheranno 5 match in 15 giorni e le prossime tre avversarie (Hellas, Brescia e Spal) sono l’ideale per recuperi e prove. Il tecnico toscano è partito proprio dalla definizione di turnover per analizzare la partita dello Stadium di domani pomeriggio.

" In Italia abbiamo la fissa del turnover, in Inghilterra le squadre fanno 7-8 partite in più eppure le squadre giocano con 14 giocatori. Da noi questo è impensabile, forse per una pressione che porta via tante energie mentali più che fisiche. La squadra ora deve trovare una organizzazione forte e in questa fase iniziale si trova solo con la continuità in certi ruoli. Poi se oggi ne vedo tre affaticati ne cambio tre, se ne vedo quattro ne cambio quattro. Qualche cambiamento sicuramente ci sarà, ma preferirei dirlo prima ai giocatori."

Inevitabile che l'interesse della stampa si focalizzi sulla situazione di Paulo Dybala, fin qui utilizzato soltanto 14 minuti contro il Napoli e 10' con l'Atletico Madrid da Maurizio Sarri.

" Se non lo vedevo pronto non lo buttavo dentro in un momento decisivo della partita in Champions. Il ragazzo è arrivato ad agosto inoltrato, non è al top della condizione, ma è sicuramente in grado di giocare."
Dybala - Triestina-Juventus - Amichevoli 2019 - Getty Images

Dybala - Triestina-Juventus - Amichevoli 2019 - Getty ImagesGetty Images

L'ex tecnico dei Blues prosegue analizzando il percorso di crescita di Federico Bernardeschi.

" Secondo me la sua specializzazione sarà più da centrocampista che da attaccante esterno. Purtroppo io devo fare scelte di necessità avendo già a disposizione 7 centrocampisti e gli ho chiesto di proseguire questo scorcio di stagione in posizione più avanzata. Non ha ancora inciso sulle partite per le qualità che ha, ha tecnica, buona velocità e buona resistenza. Cercheremo di farlo crescere, soprattuto a livello personalità e di carattere."

Chi resta inamovibile nell'idea di gioco di Sarri è, invece, Cristiano Ronaldo fin qui sempre presente e mai sostituito. C'è chi ha criticato la manovra offensiva della nuova Juve, incapace a tratti di servire il fenomeno portoghese adeguatamente. L'allenatore della Juve non è dello stesso avviso.

" Nell'ultima partita ha giocato un numero nettamente superiore rispetto alla media dell'anno scorso. Se parliamo di tiri, con l'Atletico non è facile e ne ha fatti tre di cui due nello specchio. Da lui ci aspettiamo molto e quando fa una partita buona sembra non abbia fatto nulla di eccezionale. Ci aspettiamo sempre cose eccezionali e lui l'ha fatto al 94', un pizzico di sfortuna... La mia impressione è che possa crescere come tutta la squadra."
CR7 contro l'Atletico Madrid al Wanda Metropolitano

CR7 contro l'Atletico Madrid al Wanda MetropolitanoFrom Official Website

A chi gli chiede se contro il Verona ha più chance di giocare Rabiot rispetto a Ramsey, Sarri replica:

" Ramsey ha fatto passi avanti importanti, Rabiot si sta risollevando. In questo ciclo di partite ci sarà spazio per entrambi, dopo l'allenamento vediamo se dare spazio a uno dei due domani. In questo momento ci sono ruoli importanti come quello di Matuidi, bravissimo a capire quando passare da fase difensiva in offensiva. Non dimentichiamo che parliamo di ragazzi in arrivo da campionati diversi, che non parlano l'italiano. Se pensiamo a quanto ci ha messo Platini ad adattarsi alla Juve... Insomma, diamogli tempo."

Alla domanda molto specifica di un giornalista ("Per dare un po' di riposo ad Alex Sandro è possibile spostare Danilo a sinistra e arretrare Cuadrado come terzino destro?) Sarri conclude:

" E' un'opzione possibile. Stiamo aspettando De Sciglio perché ci potrebbe risolvere diversi problemi. Siamo in una situazione non straordinaria per quanto riguarda i difensori esterni e se c'è da fare un sacrificio in questo momento bisogna farlo."

Video - Sarri alla Juventus: il tifoso del Napoli che non ha resistito al fascino della Vecchia Signora

02:50
0
0