LaPresse

Spettacolo tra SPAL e Bologna ma il digiuno di vittorie continua: al Mazza finisce 1-1

Spettacolo tra SPAL e Bologna ma il digiuno di vittorie continua: al Mazza finisce 1-1

Il 20/01/2019 alle 16:51Aggiornato Il 20/01/2019 alle 17:59

Occasioni e gol al Mazza nel derby emiliano, in una sfida senza esclusione di colpi. Il punto fa più comodo alla SPAL anche se entrambe le squadre allungano la loro serie senza vittorie. Decidono il risultato le reti di Palacio e Kurtic.

Spettacolo, gol e occasioni. Finisce con un giusto e godibile 1-1 la sfida tra SPAL e Bologna, derby emiliano e scontro salvezza della 20esima giornat di Serie A. Un risultato giusto per quanto visto in campo, in un match che ha cambiato inerzia nel suo divenire ed è stato sigillato dalle reti di Palacio e Kurtic, quest'ultimo in gol anche all'andata. E se il pareggio forse serve di più ai padroni di casa, più in alto in classifica, il punto finale allunga il digiuno di vittorie che comincia a farsi preoccupante per entrambe le squadre. Anche se oggi, per impegno, c'è poco da rimproverare a biancoazzurri e rossoblu.

La cronaca del match

Semplici si affida alla coppia Petagna-Antenucci, mentre Inzaghi manda di nuovo in campo in neoacquisti Soriano e Sansone. Chi si aspettava un match bloccato e segnato dalla paura di perdere viene subito smentito. Il Bologna parte arrembante e Viviano è subito grande protagonista. Il neo portiere della SPAL stoppa le conclusioni di Palacio e Soriano e si supera su un corner calciato direttamente in porta da Orsolini. I padroni di casa rispondono con un mancino di Antenucci, ma è poca cosa rispetto al forcing della squadra di Inzaghi. Soriano, ancora lui, divora due ottime occasioni non trovando la porta da ottima posizione, poi Viviano salva sulla botta da fuori di Sansone. È il preludio del gol, che arriva al minuto 24. Vicari perde palla in uscita, la palla arriva a Palacio che prima finta e poi fa partire un destro imparabile per Viviano: 1-0. La SPAL esce dal guscio ma Skorupski fa buona guardia sulle conclusioni di Kurtic e Antenucci.

L'esultanza di Rodrigo Palacio, SPAL-Bologna, Serie A, Getty Images

L'esultanza di Rodrigo Palacio, SPAL-Bologna, Serie A, Getty ImagesGetty Images

Il Bologna parte meglio anche nella ripresa. Ma questa volta la SPAL reagisce prima. L'arbitro Fabbri annulla un gran gol di Antenucci dopo quasi 5 minuti di consultazioni al Var, poi Orsolini e Soriano spaventano ancora la difesa rossoblu, peccando di mira. Ma scollinata la mezz'ora, arriva il pareggio. Lazzari, meno in luce del solito fino a quel punto, si inventa un gran cross. Kurtic ringrazia e di testa fa 1-1. La partita non cala di intensità e rimane aperta ad ogni risultato. Danilo salva sulla linea il tiro dello sfortunato Antenucci, poi Palacio spedisce fuori di testa da ottima posizione. La girandola di cambi porta forza fresche per il gran finale, ma il punteggio non cambia più.

La statistica

13 - Sono le partite senza vittorie per il Bologna in questo campionato. L'ultimo successo risale al 30 settembre (2-1 all'Udinese). La SPAL, invece, non trova i tre punti in campionato dal 20 ottobre contro la Roma.

Il tweet

Il migliore

Emiliano VIVIANO - Che esordio per l'ex portiere della Sampdoria! Chiamato in causa già nei primi minuti, si supera in serie su Palacio, Soriano, Sansone e Orsolini. Decisivo, a dir poco.

Il tabellino

SPAL-Bologna 1-1

SPAL (3-5-2): Viviano; Bonifazi, Vicari, Felipe; Lazzari (84’ Cionek), Kurtic, Valdifiori (80’ Schiattarella), Missiroli, Fares; Petagna (88' Paloschi), Antenucci. All. Semplici

Bologna (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander, Dijks; Poli (78’ Svanberg), Pulgar, Soriano; Sansone, Palacio, Orsolini (78’ Santander). All. F. Inzaghi

Marcatori: 24’ Palacio, 61’ Kurtic

Ammoniti: Soriano, Valdifiori, Pulgar, Helander

Video - Da Esnaider a Fabio Junior, da Anderson a Shaqiri: i 10 peggiori acquisti del mercato di gennaio

01:58
0
0