Twitter

Vergogna a Roma: volantini antisemiti e insulti a Lazio e Napoli

Vergogna a Roma: volantini antisemiti e insulti a Lazio e Napoli

Il 09/01/2019 alle 15:56Aggiornato Il 09/01/2019 alle 16:11

A un anno di distanza allo scandalo delle figurine di Anna Frank, gli ultrà romanisti replicano distribuendo volantini antisemiti e con insulti a Lazio e Napoli per alcuni quartieri della Capitale.

Dopo il caso Koulibaly, non si placano le accuse di razzismo nel mondo del calcio. In occasione della manifestazione per il 119° anniversario dalla nascita della Lazio in piazza del Popolo a Roma (caratterizzata dagli scontri tra forze dell'ordine e ultras biancocelesti) sono girate alcuni manifesti antisemiti con la scritta "Lazio, Napoli, Israele, stessi colori. Stesse bandiere. Merde". I fogli, firmati dai romanisti della Balduina, sono apparsi sui muri dell'omonimo quartiere e su quelli di Prati.

Duro il commento del portavoce della Lazio, Arturo Diaconale:

" Lo scorso anno comparvero alcune figurine lasciate da alcuni tifosi della Lazio con l’immagine di Anna Frank nei panni di tifosa della A.S. Roma, e scattò una ondata di indignazione nazionale ed internazionale. Oggi che lungo le strade della Capitale compaiono manifesti con sopra la scritta Lazio, Napoli, Israele, stessi colori, stesse bandiere, m..., non scatta alcuna forma di indignazione e di condanna.Questi interrogativi non tendono a giustificare le scempiaggini a sfondo razziale su Anna Frank di alcuni tifosi laziali con l’evidente scempiaggine di alcuni tifosi romanisti. Servono a mettere in evidenza l’assurdità della regola dei due pesi e delle due misure."

Video - Salvini: "Ad andarci di mezzo sono i veri tifosi che vanno allo stadio con i bambini"

00:57
0
0