Getty Images

Cutrone: "Cercherò di farmi chiamare bomber: non vedo l’ora di giocare con Ribery"

Cutrone: "Cercherò di farmi chiamare bomber: non vedo l’ora di giocare con Ribery"
Di Eurosport

Il 16/01/2020 alle 14:34Aggiornato Il 16/01/2020 alle 14:41

Patrick Cutrone si presenta da nuovo attaccante della Fiorentina: un gol lo ha già realizzato, non vede l'ora di segnarne tanti altri. "Il mio obiettivo è segnare più gol possibile. Spero di fare tanti gol con questa maglia, ci spero tanto"

" L’impatto con Firenze? Nulla è facile, nel calcio e nella vita. Ho sempre pensato ad allenarmi al cento per cento. Ieri è stata un’emozione bellissima. Spero di continuare così. Le migliori risposte si danno sul campo. Ringrazio il Milan e il Wolverhampton perché mi hanno dato fiducia. Ogni mese è buono crescere a livello umano e di gioco."

Chiamatelo bomber

" Io un bomber? E’ un onore ricevere queste parole dai compagni e dal signor Pradè, cercherò di farmi chiamare così spesso. Vlahovic? E’ giovane, so cosa si prova quando si sbaglia un gol, l’ho rincuorato. Poi ha giocato una bella partita, dobbiamo essere un gruppo unito."

Chiesa e Commisso

" Chiesa? Conosciamo le sue doti, farà bene. Abbiamo giocato insieme in Under 21, lo conosco bene, ma ci sono altri bravi giocatori. Commisso? E’ una bellissima persona, genuina. Sono felice che la Fiorentina abbia creduto in me, spero di ripagarla. C’è un bel progetto di squadra e sui singoli."

Ribery, che campione

" Ribery? Campione straordinario, l’ho conosciuto ieri, non vedo l’ora che rientri e di giocare con lui.Aver giocato con Kalinic, André Silva e Higuain?In ogni squadra c’è la concorrenza che ti stimola a dare il massimo. Ho imparato tanto da loro, ma non penso mai di essere titolare o no. Mi devo giocare il posto ogni settimana e migliorarmi."

Video - NBA, LeBron James, Fiorentina e cinema: le passioni segrete di Matteo Berrettini

01:37
0
0