Getty Images

De Laurentiis blocca i giocatori: nessuno ha il permesso di lasciare Napoli

De Laurentiis blocca i giocatori: nessuno ha il permesso di lasciare Napoli

Il 25/03/2020 alle 15:19Aggiornato Il 25/03/2020 alle 15:20

Il presidente del club partenopeo, a differenza di quanto sta succedendo all'Inter e alla Juventus, non ha intenzione di concedere ai giocatori autorizzazioni per spostarsi. Fino a nuove disposizioni, e in attesa di capire quando potranno riprendere gli allenamenti, tutti i tesserati dovranno rimanere in città.

Nessuna autorizzazione o permesso a lasciare Napoli. È questa la linea adottata dal presidente del club partenopeo, Aurelio De Laurentiis, che in attesa di conoscere quando sarà possibile riprendere gli allenamenti, ha deciso di trattenere in città tutti i tesserati, compresi gli stranieri. Una presa di posizione decisamente diversa da quella di altre società di Serie A, come Juventus e Inter, che stanno consentendo ai proprio giocatori non italiani di fare ritorno nei propri Paesi d'origine. La decisione di De Laurentiis sembra dettata dalla volontà di evitare lungaggini dovute alle procedure legate all'emergenza sanitaria: la partenza dei giocatori verso l'estero, infatti, comporterebbe l'obbligo di osservare una doppia quarantena di 14 giorni (una nel Paese di destinazione e una al ritorno in Italia). Fino a nuovo ordine, quindi, tutti sono invitati a rimanere a Napoli.

Video - Setien: "Difficilmente il Napoli potrà difendersi così bene al Camp Nou"

00:28