Getty Images

Del Piero: "Giusto tornare a giocare, anche a porte chiuse. La gente avrebbe un passatempo"

Del Piero: "Giusto tornare a giocare, anche a porte chiuse. La gente avrebbe un passatempo"

Il 26/03/2020 alle 19:00Aggiornato Il 26/03/2020 alle 19:24

In un futuro, non tanto lontano, Alessandro Del Piero auspica si possa ricominciare a giocare e terminare il campionato in corso, anche se si dovesse giocare a porte chiuse. Daresti un senso a questa stagione e la gente, a casa, avrebbe qualcosa da seguire.

Del Piero spera che la normalità torni a presto, almeno un assaggio di normalità. Ovviamente, la salute di tutti deve prevalere. Ma se ci saranno le condizioni per ripartire, anche senza pubblico, è giusto ricominciare il campionato per riuscire ad avere così un termine della Serie A e per dare un passatempo alla gente che è a casa.

Il ritorno all'attività sportiva?

" Mi auguro prevalga la gioia di tornare finalmente a giocare, che è ciò che spinge ad iniziare questa carriera. Ci sarà un po' di rodaggio da un punto di vista fisico e psicologico al rientro. Per quanto uno si possa allenare a casa, non è la stessa cosa. [Alessandro Del Piero a Radio 24]"

Tornare in campo appena possibile ma senza pubblico?

" Tutto ciò che c'è attorno al calcio, anche dal punto di vista economico, è qualcosa da valutare. Non è semplice garantire agli addetti ai lavori che sarà tutto ok allo stadio, ma quando poi vai a casa? In giro? Se ci saranno le condizioni che un rientro senza pubblico possa garantire la fine del campionato e lo spettacolo, anche solo in tv, potrebbe essere un passatempo per i tifosi a casa"

Giusto rinviare Europei e Olimpiadi

" Bene il rinvio sia degli Europei 2020 che di Tokyo 2020, due decisioni arrivate relativamente presto e molto sensate. Immagino gli atleti si sentano un po' spaesati. Gli olimpionici hanno aspettato quest'estate come momento della vita, non posso dire che per loro sarà più facile, ma è diverso rispetto a chi gioca la stagione in corso"

Come va in California?

" Qui in California siamo partiti un po' in ritardo, la cosa è stata sottovalutata, ora la crescita dei contagiati è rapida. Mi auguro che una città ampia come Los Angeles possa consentire di mantenere le giuste distanze"
" Io ho un ristorante e l'ho chiuso, hanno chiuso palestre, uffici non necessari. La vita è cambiata. Da italiano son partito prima con questa quarantena. Si esce per far spesa, le scuole resteranno chiuse almeno per tutto aprile. E poi, un grande punto di domanda sul dopo"

Video - Alessandro Del Piero, 45 anni da capitano: i segreti nascosti sotto quella fascia

01:21