Getty Images

Demiral, Calhanoglu e Under nella bufera per i tweet a sostegno dell'offensiva turca contro i curdi

Demiral, Calhanoglu e Under nella bufera per i tweet a sostegno dell'offensiva turca contro i curdi

Il 11/10/2019 alle 15:06Aggiornato Il 11/10/2019 alle 16:08

Il difensore turco della Juventus e l'attaccante della Roma hanno postato nelle ultime ore dei tweet a favore di Erdogan e dell'invasione della Siria scatenando uno stuolo di critiche da parte di tifosi sui social.

L’offensiva lanciata mercoledì dalla Turchia di Erdogan, contro le milizie curde nel nordest della Siria, che ha riacceso i riflettori sul dramma della popolazione civile e mira ad annientare il popolo curdo che abita in quelle regioni, sta spaccando anche il mondo del calcio. Nel mirino sono finiti i tweet di due calciatori turchi che militano nella nostra Serie A, Merih Demiral e Cengiz Under, che si sono schierati a favore dell’operazione ferocemente criticata di tutto il mondo ad eccezione di Donald Trump e che ha smosso le coscienze di tanti in Europa e in Italia.

Il tweet di Demiral

"La Turchia ha 911 chilometri di confine con la Siria - ha scritto Demiral a corredo di una foto in cui si vede un soldato turco portare soccorso a un bambino - Questo è un corridoio di terroristi. Il PKK e l’YPG sono stati responsabili della morte di circa 40mila persone, incluse donne, bambini, neonati (Demiral mette sullo stesso livello queste due organizzazioni curde, ma il PKK è un’organizzazione paramilitare, mentre l’YPG è l’esercito regolare curdo). La missione della Turchia è quella di prevenire la creazione di un corridoio del terrore sui nostri confini meridionali e di riportare due milioni di siriani in territori sicuri".

Il post social di Demiral ha creato un’autentica bufera social: i turchi e i simpatizzanti di Erdogan hanno esaltato il messaggio patriottico e pro Erdogan di Demiral, al momento quasi 46 mila like mentre dall’Italia e da tutti coloro preoccupati per le sorti del popolo curdo, hanno aspramente criticato la presa di posizione del calciatore.

Il tweet di Under che ha fatto arrabbiare i romanisti

A stretto giro di posta anche Cengiz Under ha postato una foto della sua esultanza - il saluto militare che già aveva suscitato critiche nelle scorse stagioni - accompagnandola a tre bandiere della Turchia. Un messaggio che ha generato molte critiche da parte di moltissimi tifosi, romanisti e non, che hanno invitato Under a non immischiare la Roma in certi temi.

La stories di Calhanoglu: "Pace in casa, pace nel modo"

Anche un altro calciatore turco della nostra Serie A, Hakan Calhanoglu, attraverso la propria stories su Instagram ha postato una foto identica a quella di Demiral che aveva generato tante polemiche.

Il precedente di Ozil

Non è la prima volta che giocatori turchi o tedeschi di origine turca hanno spesso preso pubblica posizione pro Erdogan. Su tutti Ozil che lo scorso anno ha lasciato la Nazionale tedesca per le critiche ricevute per i rapporti privilegiati con il presidente della Turchia.

Video - Lavagna tattica: Pjanic, Bentancur e Cuadrado: ecco come la Juve ha battuto l'Inter di Conte

01:46
0
0