Getty Images

Pradè: "Per Suso ci abbiamo provato fino alla fine, ma il Milan è stato irremovibile"

Pradè: "Per Suso ci abbiamo provato fino alla fine, ma il Milan è stato irremovibile"

Il 03/09/2019 alle 14:35Aggiornato Il 03/09/2019 alle 14:36

A mercato chiuso il direttore sportivo viola svela i retroscena di alcune trattative: "L'Udinese per De Paul, l'Inter per Politano e il Milan per Suso sono state irremovibili come noi abbiamo fatto con Chiesa". E il presidente Rocco Commisso: "Ho sentito fake news su Montella: resta con noi".

Le parole del ds Daniele Pradé

" Ci abbiamo provato fino alle 20 di ieri sera ma l'Udinese per De Paul, l'Inter per Politano e il Milan per Suso sono state irremovibili come noi abbiamo fatto con Chiesa. L'unico che abbiamo lasciato andare è stato Raphinha perché secondo noi le cifre erano eccessive. Dovevamo scegliere tra Ghezzal e Oudin e alla fine abbiamo optato per il primo perché è un giocatore di maggior esperienza, un esterno con caratteristiche diverse da quelle degli altri giocatori del reparto e abbiamo ritenuto che fosse più utile"
" Ho sempre chiesto pazienza e oggi aggiungo anche comprensione. Abbiamo scelto di puntare sui giovani, che sono piantine che vanno annaffiate. Mi dispiace ad esempio che tutti si siano soffermati sull'errore di Ranieri a Genova, ma è un giocatore forte che ha bisogno di crescere. Come lui abbiamo 8 giocatori che vengono dal vivaio, non ce l'ha nessuno in Europa e abbiamo l'età media più bassa. Sul mercato abbiamo preso giocatori esperti per aiutarli"
" In Montella ho la massima fiducia perché finora non ha potuto lavorare con un gruppo, è un anno di costruzione e siamo ancora un cantiere aperto. La squadra però ha molte alternative e offre la possibilità di usare più moduli. Milenkovic, Pezzella, Benassi, Chiesa e Vlahovic sono gli unici superstiti della squadra che ha finito la scorsa stagione. Le due sconfitte iniziali ci danno amarezza, ma nelle prestazioni si sono visti dei segnali positivi. Montella ci deve dare identità e deve far crescere questi ragazzi facendogli capire che siamo all'inizio di un percorso"

Le parole del presidente Rocco Commisso

" Ho sentito fake news su Montella: resta con noi. Speriamo che con il lavoro fatto nel mercato e dall'allenatore le cose vadano meglio. Ho chiesto tempo, le cose non possono andare bene subito. Abbiamo fatto 45 operazioni sul mercato. A giugno, quando sono arrivato ho detto fast fast fast, che non faccio promesse che non posso mantenere e che voglio fare un buon lavoro a Firenze"
" Ho detto che Chiesa non sarebbe stato il mio Baggio: ho mantenuto la promessa. La mia intenzione è costruire una squadra intorno a lui e si tratta di un progetto a lungo termine"

Video - Ribery si presenta: "Sono qui per riportare la Fiorentina tra le prime 3-5 squadre della Serie A"

00:52
0
0