Getty Images

Conte: "Nelle prossime 7 partite capiremo chi siamo. Sanchez? Deve riannodare il filo perso"

Conte: "Nelle prossime 7 partite capiremo chi siamo. Sanchez? Deve riannodare il filo perso"
Di Eurosport

Il 13/09/2019 alle 14:41Aggiornato Il 13/09/2019 alle 14:46

Il tecnico nerazzurro parla in conferenza stampa alla vigilia del match di San Siro contro l'Udinese: "Per noi è questa la partita della vita, dopo due vittorie vogliamo continuare a tenere alto l'entusiasmo". Sull'attaccante cileno: "Gli è successo qualcosa in questi due anni, è venuto con grandissimo entusiasmo e sono convinto che potrà darci qualcosa di importante".

Verso Inter-Udinese

" Sarà una gara difficile, l'Udinese è una ottima squadra, fisica, che difende bene e molto forte nelle ripartenze. Ha la qualità di buoni giocatori. Bisogna avere grande attenzione sui calci da fermo. Una brutta gatta da pelare, però ci stiamo preparando"

"Le prossime 7 partite saranno indicative"

" Ci aspettano 7 partite in 23 giorni e in questo periodo scopriremo a che punto siamo con i giocatori della rosa. Sono partite molto impegnative, non è questione di misurare le ambizioni ma cercare di fare del nostro meglio, pensare di partita in partita, step by step e affrontarle al massimo della concentrazione. Per noi la partita della vita è quella contro l'Udinese. Dopo due vittorie, vogliamo continuare a tenere alto l'entusiasmo che deve essere sempre dosato. Ma ci deve essere non per i risultati, ma per un gruppo di ragazzi che sta lavorando nella giusta maniera"

"Sanchez deve riannodare il filo perso"

" Sanchez ha dimostrato di avere tutte le qualità, ha fatto molto bene. È un giocatore che ha velocità, forza e resistenza. Bisogna fargli riannodare il filo perso in questi ultimi due anni allo United e riportarlo al Sanchez che io conosco. C'è disponibilità da parte sua e deve entrare nella nostra idea di gioco"
Alexis Sanchez saluta Antonio Conte, El Nino Maravilla  contro l'Udinese dovrebbe fare il proprio debutto in Serie A a 8 anni dalla sua ultima recita in massima serie, Getty Images

Alexis Sanchez saluta Antonio Conte, El Nino Maravilla contro l'Udinese dovrebbe fare il proprio debutto in Serie A a 8 anni dalla sua ultima recita in massima serie, Getty ImagesGetty Images

"Attorno a noi si percepisce entusiasmo"

" La partenza è stata buona perché abbiamo fatto 6 punti nonostante qualche infortunio in avvio. Si percepisce l'entusiasmo attorno a noi e questo è un bene, però come ho detto questo entusiasmo deve essere dovuto al fatto che i nostri tifosi stanno vedendo che si stanno ponendo delle basi importanti per costruire qualcosa di importante al di là del risultato"

"Lukaku è molto altruista"

" Romelu è entrato nel pianeta Inter nel miglior modo possibile con umiltà, disponibilità e con il sorriso: è stato importante perché il resto del gruppo ha capito subito e lo ha accolto nella maniera migliore. Oltre ad avere qualità calcistiche importanti, ha doti umane. Si mette a disposizone della squadra. Durante la partita non deve per forza fare gol, è molto altruista. Il suo primo pensiero è il bene della squadra"
Romelu Lukaku

Romelu LukakuGetty Images

"Il tempo giocherà a nostro favore"

" L'Inter è la squadra di vertice che ha cambiato più di ogni altra, devi mettere dunque in conto un periodo di assestamento e di cambiamento per i calciatori nuovi e per quelli vecchi visto anche che c'è un allenatore nuovo. Questo è un punto interrogativo, dobbiamo fare in modo che diventi un punto esclamativo. Tutti quanti stiamo cercando di assorbire la stessa idea di calcio e di vedute. Il tempo giocherà a nostro favore"

Su Mauro Icardi

" Faccio un grande in bocca al lupo a Icardi, ma per noi oggi Icardi non fa parte della nostra squadra e dunque non è giusto che ne parli"

Video - Icardi-Inter, dallo scontro totale all'addio: storia di una telenovela lunga 258 giorni

03:13
0
0