Getty Images

Lautaro Martinez trascina l'Inter in vetta: doppietta e 2-1 alla SPAL

Lautaro Martinez trascina l'Inter in vetta: doppietta e 2-1 alla SPAL

Il 01/12/2019 alle 16:57Aggiornato Il 01/12/2019 alle 17:32

La formazione di Conte vince con fatica e supera la Juventus, portandosi al primo posto della classifica: decisive le due reti messe a segno nel primo tempo dal Toro, nuovamente protagonista come a Praga. Tardiva la reazione dei ferraresi, in gol a inizio ripresa con Valoti.

Due mesi dopo l'ultima volta, l'Inter torna a guardare tutti dall'alto verso il basso. I nerazzurri non sprecano una seconda volta la chance di superare la Juventus, come già accaduto col Parma a fine ottobre, e da oggi sono la nuova capolista della Serie A. Il 2-1 alla SPAL è ancora una volta risicato e affannoso, dopo un primo tempo che pareva promettere una goleada, ma preziosissimo. Un risultato determinato dalla doppietta del Toro scatenato Lautaro Martinez, nuovamente protagonista come a Praga, e rimesso in discussione a inizio ripresa da una perla di Valoti. Poi è tensione fino al 94', ma il successo arriva. Prosegue dunque, nonostante i vari imprevisti di tipo fisico e le lamentele di Antonio Conte, il cammino di un'Inter che ora sogna davvero, dopo otto anni, di interrompere il dominio della Juventus. A testare le sue ambizioni sarà la Roma, di scena al Meazza venerdì prossimo. Un big match da non perdere.

Il tabellino

Inter (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar; Candreva (79' Godin), Gagliardini (79' Borja Valero), Brozovic, Vecino, Lazaro (76' Biraghi); Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte

SPAL (3-5-1-1): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor (82' Jankovic); Strefezza (42' Cionek), Murgia, Valdifiori (70' Floccari), Valoti, Reca; Kurtic; Petagna. All. Semplici

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia

Gol: 16' Lautaro Martinez (I), 41' Lautaro Martinez (I), 50' Valoti (S)

Assist: Brozovic (I, 1-0), Candreva (I, 2-0)

Ammoniti: Valdifiori, D'Ambrosio, Igor, Cionek, Murgia

Note: -

La cronaca in 9 momenti chiave

16' – GOL DELL'INTER. Valdifiori sbaglia, Brozovic riconquista palla, Lautaro Martinez arriva al limite e con una rasoiata chirurgica incrocia sul secondo palo superando Berisha. 1-0.

34' – Grande occasione per l'Inter: botta di Brozovic, Berisha respinge e sulla ribattuta Martinez sparacchia a lato da ottima posizione.

41' – GOL DELL'INTER. Stupendo cross di Candreva per il solito Lautaro Martinez, che di testa schiaccia in rete la palla del 2-0.

Lautaro Martinez, Inter-SPAL

Lautaro Martinez, Inter-SPALGetty Images

50' – GOL DELLA SPAL. Azione personale di Valoti e destro incrociato, lento ma precisissimo, che lascia immobile Handanovic. Gol stupendo. 2-1.

56' – Cross di Lukaku, colpo di testa ravvicinato di Lautaro Martinez e respinta di Berisha, che evita il 3-1.

60' – Fulmine di Candreva, ben servito da Lukaku, e seconda grande respinta di Berisha.

68' – Splendido assist di Lukaku per il solito Lautaro Martinez, che cerca in tutti i modi di dribblare Berisha ma viene stoppato dal portiere avversario. Occasionissima gettata al vento dal Toro.

75' – Tomovic si divora il pareggio: l'ex viola ha la palla del 2-2 all'altezza del dischetto, ma la liscia clamorosamente graziando Handanovic.

83' – Botta da lontano di Vecino, ma Berisha si distende e devia ancora in angolo. L'Inter non riesce a chiudere la partita.

MVP

Lautaro Martinez. In forma stellare, firma un'altra doppietta che consente all'Inter di salire al primo posto. Sente su di sé tutta la fiducia del mondo e si vede. Peccato solo che, davanti a Berisha, si divori la possibilità di fare tripletta.

Fantacalcio

Promosso – Valoti. Galleggia tra centrocampo e attacco, salendo di tono dopo l'intervallo. Stupenda la rete che, se non altro, consente alla SPAL di sperare nell'impresa.

Bocciato – Valdifiori. Regia deficitaria, senza sbocchi. E in fase di copertura latita assai: perde la palla che sfocia nell'1-0, poi salta a vuoto consentendo a Lautaro di raddoppiare.

Il momento social del match

Le pagelle

Video - Conte: "Se non ci fosse l'Inter avreste chiuso quaderni e libri, avreste già assegnato lo Scudetto"

01:55
0
0