Getty Images

Le pagelle di Juventus-SPAL 2-0: Pjanic superbo, ottimo Dybala, Rabiot rimandato

Le pagelle di Juventus-SPAL 2-0: Pjanic superbo, ottimo Dybala, Rabiot rimandato

Il 28/09/2019 alle 17:19Aggiornato Il 28/09/2019 alle 17:28

Splendida la prestazione del bosniaco, che segna l'1-0 e partecipa all'azione del raddoppio. Lampi di classe della Joya, Ronaldo non tradisce, così così il francese. Nei ferraresi, tenuti in piedi da un grande Berisha, il più vivace è Reca.

Le pagelle della Juventus

Gianluigi BUFFON 6 - Se contro il Verona aveva dovuto vestire i panni di Superman, oggi è il classico spettatore non pagante. Zero i tiri della SPAL verso la sua porta.

Juan CUADRADO 6,5 - Fatica con Reca, ma senza mai perdere l'orientamento. E non fa mancare neppure il proprio appoggio in fase offensiva.

Leonardo BONUCCI 6 - Situazione abbastanza semplice da gestire. Petagna e Moncini non lo impensieriscono praticamente mai.

Matthijs DE LIGT 6,5 - Sicurissimo nelle poche occasioni in cui è chiamato in causa. L'ambientamento alla Juve e al calcio italiano sta iniziando a procedere nel migliore dei modi.

Blaise MATUIDI 6,5 - Nonostante la disabitudine al ruolo, dimostra come la fase di copertura sia il suo forte. Prende presto le misure a Sala dopo avergli concesso un po' troppo spazio.

Sami KHEDIRA 6,5 - Pimpante. Si inserisce spesso come uomo a sorpresa e solo un grande Berisha gli nega il gol. Suo l'assist per il gol del vantaggio di Pjanic (dal 62' Emre CAN 5,5 - Trova il tempo per un paio di falli, uno dei quali gli costa un giallo)

Miralem PJANIC 7,5 - Bissa la prodezza di Brescia con un gol ancora più bello e spettacolare. Ottimo in copertura, in regia e in rifinitura, è protagonista anche dell'azione del raddoppio.

Adrien RABIOT 5,5 - Non brillantissimo. Anzi. Negli inserimenti trova la porta sbarrata e qualche errore fa mugugnare il pubblico dello Stadium (dal 77' Rodrigo BENTANCUR s.v.)

Aaron RAMSEY 6 - Qualche cosa buona, altre meno buone. Splendida un'imbucata che manda al cross Khedira, poi Berisha dice miracolosamente di no al suo colpo di testa (dal 65' Federico BERNARDESCHI 5,5 - Non si mette particolarmente in mostra)

Paulo DYBALA 7 - Promosso. Ha voglia di mettersi in luce e si vede. Ottimo quando parte palla al piede, viene stoppato da Berisha ma manda a segno Ronaldo.

Cristiano RONALDO 7 - Cerca più volte il gol, da animale d'area qual è, senza trovarlo. Poi, nel finale, riesce finalmente e meritatamente a superare Berisha.

All. Maurizio SARRI 6,5 - Mantiene alta la concentrazione, ricevendo risposte positive dopo un primo tempo non esaltante. E ora il derby d'Italia.

Ronaldo a segno in Juventus-SPAL

Ronaldo a segno in Juventus-SPALGetty Images

Le pagelle della SPAL

Etrit BERISHA 7,5 - Una parata dopo l'altra, un volo dopo l'altro. Subisce due gol, ma ne evita almeno tre volte tanto. Solo i suoi interventi tengono a galla la SPAL.

Nenad TOMOVIC 6 - Sullo 0-0 blocca Ronaldo, impedendogli di andare a segno. Non demerita nonostante la qualità degli avversari che si ritrova di fronte.

Francesco VICARI 6 - I pericoli abbondano, tra Dybala e Ronaldo, ma individualmente gli si può imputare poco. Bello un intervento scivolato in area a fermare Matuidi.

IGOR 5,5 - Rimpiazza Felipe come terzo di difesa, ma soffre. Viene ammonito e si perde la marcatura di Ronaldo, che non lo perdona e va a segno.

Jacopo SALA 5,5 - Ha parecchio spazio per offendere, specialmente nel primo tempo, ma la sensazione è che non riesca mai a sfruttarlo fino in fondo (dal 72' Marko JANKOVIC s.v.)

Alessandro MURGIA 5,5 - Generoso nel dare una mano in marcatura, deleterio quando porta palla: un contropiede sprecato sullo 0-0 grida ancora vendetta (dal 57' Gabriel STREFEZZA 5,5 - Non può cambiare il volto del match)

Mirko VALDIFIORI 5,5 - Titolare quasi forzato, offre una discreta regia per quasi tutto il primo tempo. Poi la SPAL non mette più la testa fuori dalla propria metà campo.

Simone MISSIROLI 5,5 - Si dedica unicamente alla fase di copertura, non riuscendo a mettere una particolare pezza alle iniziative bianconere.

Arkadiusz RECA 6 - Uno dei più insidiosi in un primo tempo in cui, spesso e volentieri, si fa vedere dalle parti dell'area bianconera. Cala nella ripresa.

Andrea PETAGNA 5 - Torna a prendersi il pallone nella propria metà campo, ma così facendo perde efficacia in zona offensiva. Nulla può contro Bonucci e de Ligt.

Gabriele MONCINI 5 - Non esattamente la partita ideale per esordire da titolare in A. Battaglia a vuoto senza potersi mai rendere pericoloso (dal 76' Alberto PALOSCHI s.v.)

All. Leonardo SEMPLICI 5,5 - Senza Berisha uscirebbe dal campo con un passivo più pesante, ma può farci poco: il divario con la Juve è troppo ampio.

Video - Sarri: "Questa Juve non sarà mai simmetrica e ordinata come il mio Napoli"

01:58
0
0