LaPresse

Le pagelle di Napoli-Genoa 0-0: Lozano non ne azzecca una, tra i rossoblù brilla Agudelo

Le pagelle di Napoli-Genoa 0-0: Lozano non ne azzecca una, tra i rossoblù brilla Agudelo

Il 09/11/2019 alle 23:28Aggiornato Il 09/11/2019 alle 23:29

Il messicano sbaglia praticamente tutto e sembra un corpo estraneo alla squadra di Ancelotti. Koulibaly è decisivo: il suo salvataggio su Pinamonti vale quanto un gol. Tra gli azzurri si salvano solo Zielinski e Mertens. Thiago Motta si gode un super Radu che nel finale salva il risultato con una prodezza. Bene i due centrali di difesa Romero e Zapata.

NAPOLI

David OSPINA 6 - Non deve compiere interventi particolarmente impegnativi e si limita a sbrigare l'ordinaria amministrazione.

Giovanni DI LORENZO 5,5 - Non appare brillante come a inizio stagione. Nel primo tempo da una sua leggerezza nasce una pericolosa percussione di Agudelo. Migliora nella ripresa quando prova a spingersi in avanti con maggiore convinzione.

Nikola MAKSIMOVIC 5,5 - Commette un'unica incertezza che rischia, tuttavia, di costare cara agli azzurri quando liscia un traversone basso che propizia l'occasione gol di Pinamonti. Non trasmette sicurezza.

Kalidou KOULIBALY 6,5 - Il salvataggio sul piatto destro al volo di Pinamonti vale come un gol. Per il resto la sua è una serata di ordinaria amministrazione senza particolari sofferenze.

Elseid HYSAJ 5,5 - Primo tempo in apnea durante il quale Ankersen fa quello che vuole dalla sua parte: mezzo voto in più perché nella ripresa respinge con il corpo una girata di Pinamonti destinata a finire in fondo al sacco.

dall'84' Sebastiano LUPERTO s.v. - Entra nei minuti finali, ingiudicabile.

José CALLEJON 5,5 - Tanto movimento, grande impegno ma poca concretezza. Non stiamo vedendo il Callejon dei tempi migliori.

dal 60' Fernando LLORENTE 5,5 - Lo spagnolo si limita a giocare di sponda e a fare a sportellate in area di rigore senza mai rendersi pericoloso.

Piotr ZIELINSKI 6 - Il migliore dei suoi in avvio almeno per intraprendenza: prova il tiro in un paio di occasioni impegnando severamente Radu. Cala col passare dei minuti.

Fabian RUIZ 5,5 - Nel primo tempo si vede pochissimo, cresce nella ripresa e nel finale agisce come una sorta di trequartista senza tuttavia trovare mai la giocata vincente.

Lorenzo INSIGNE 5 - La serata sembra promettere bene perché dopo meno di 3 minuti trova un gol che gli viene annullato (giustamente) per fuorigioco. Rimarrà la sua unica giocata degna di nota in una partita davvero anonima. Esce tra un mix di applausi (pochi) e fischi (tanti).

dal 66' Eljif ELMAS 6 - Impatto non trascendentale del centrocampista macedone che però al minuto 86 fa gridare al gol con un'incornata parata miracolosamente da Radu. Ed è questa la migliore occasione creata dal Napoli in tutta la partita.

Hirving LOZANO 4,5 - Il messicano non ne azzecca una. Anzi, una sola: suo il cross pennellato per l'incornata di Elmas che vale la migliore occasione da gol per il Napoli. Davvero troppo poco per il messicano, apparso un corpo estraneo alla squadra.

Dries MERTENS 6 - L'unico a tentare di creare qualcosa là davanti: svaria su tutto il fronte offensivo senza dare punti di riferimento al Genoa e in un paio di occasioni riesce anche a inquadrare la porta. Non il miglior Mertens, ma almeno ci prova.

All.: Carlo ANCELOTTI 5 - Napoli in crisi di gioco e di risultati. La vetta della classifica è sempre più lontana e l'involuzione della manovra è sotto gli occhi di tutti. In campionato la vittoria manca dal 19 ottobre (2-0 al Verona). Urge un immediato cambio di rotta per raddrizzare la stagione: il tempo c'è, ma stringe.

Piotr Zielinski - Napoli-Genoa Serie A 2019-20

Piotr Zielinski - Napoli-Genoa Serie A 2019-20LaPresse

GENOA

Ionut RADU 7,5 - Spettacolare la parata salva risultato sull'incornata di Elmas nei minuti finali: un balzo prodigioso che mette in cassaforte un punto più che meritato. Anche prima difende la porta con sicurezza e personalità.

Peter ANKERSEN 6,5 - Gran primo tempo: è dalla sua parte che il Genoa crea le occasioni migliori approfittando anche di un Hysaj che concede spazi a volontà. Cala compresibilmente nel secondo tempo ma rimane uno dei migliori.

Cristian ROMERO 6,5 - Avvio complicato, poi cresce col passare dei minuti e non sbaglia un intervento confermando di avere velocità di pensiero e buon senso della posizione.

Cristian ZAPATA 6,5 - Per l'ex milanista vale il discorso fatto per il collega di reparto Romero. Parte con qualche titubanza di troppo ma cresce alla distanza meritandosi un'ampia sufficienza.

Marko PAJAC 6 - Partita diligente sulla sinistra, trova anche il modo di farsi vedeere in attacco mettendo qualche pallone interessante a centro area. Qualche ingenuità di troppo in fase difensiva.

Lukas LERAGER 6 - Buon dinamismo in mezzo al campo, si mette al servizio della squadra svolgendo un lavoro oscuro ma prezioso.

Lasse SCHONE 5,5 - Col pallone tra i piedi è un bel vedere, niente da dire. Ma è troppo lento e a tratti impreciso. Non raggiunge la sufficienza.

Francesco CASSATA 6 - Accompagna bene la manovra offensiva, mentre in fase di copertura non sempre è puntuale.

dall'88' Ivan RADOVANOVIC s.v. - In campo troppo poco per essere giudicato.

Goran PANDEV 6,5 - Finché resta in campo è l'indiscusso punto di riferimento dell'attacco rossoblù. Tutte le azioni offensive nascono dai suoi piedi: esce giustamente tra gli applausi del San Paolo.

dall'80' Denilho CLEONISE s.v. - Esordio in Serie A per il 17enne olandese, subito ammonito.

Kevin AGUDELO 7 - Riscoperto da Thiago Motta, si conferma un giocatore interessantissimo che vale la pena seguire. Crea spesso la superiorità numerica con ripartenze improvvise palle al piede. Straordinaria la giocata in occasione del piattone di Pinamonti respinto sulla linea da Koulibaly.

dal 95' Paolo GHIGLIONE s.v. - Entra quando la partita sta per finire, ingiudicabile.

Andrea PINAMONTI 5,5 - Gran movimento e ottima propensione a giocare insieme al resto della squadra. Ma negli ultimi 16 metri è troppo scarico: Koulibaly gli nega il gol, è vero, ma il suo destro al volo è poco convinto.

All.: Thiago MOTTA 6,5 - Il primo pareggio della sua gestione arriva su un campo difficile come il San Paolo ed è un pareggio meritato. Il suo Genoa sa giocare palla a terra e ha una sua identità a prescindere dall'avversario che ha di fronte. Reinventa l'attacco senza Kouamé e mette i brividi al Napoli in più di un'occasione. Bravo.

Video - De Laurentiis: "Il San Paolo è della città, ce ne faremmo carico solo se ce lo cedessero per 1 euro"

00:41
0
0