Getty Images

Le pagelle di Sampdoria-Torino 1-0

Le pagelle di Sampdoria-Torino 1-0

Il 22/09/2019 alle 17:47Aggiornato Il 22/09/2019 alle 18:17

Migliori e peggiori di Sampdoria-Torino, sfida valida per la quarta giornata di Serie A in programma al Ferraris di Genova.

Le pagelle della Sampdoria

Emil AUDERO 6,5 – Risponde presente sul sinistro in allungo di Zaza. Preziosissimo.

Bartosz BERESZYNSKI 6,5 – Se la cava piuttosto bene da centrale di destra pur avendo scritto sulla propria carta d’identità “terzino destro”.

Alex FERRARI 6,5 – Rimedia una brutta botta in avvio, ma stringe i denti e presidia la sua zona con profitto. (69’ MURILLO 6 – Qualche brivido nel finale, ma non sfigura.)

Omar COLLEY 6,5 – Bene tutti dietro nella Samp quest’oggi. Concentrato ed esplosivo il centrale gambiano.

Fabio DEPAOLI 7 - La sorpresa di giornata: schierato da Di Francesco "alto" a destra semina il panico nella difesa granata ed è assolutamente un fattore nella partita. Da qui in poi può essere un punto fermo per fantallenatori a caccia di modificatore della difesa.

Ronaldo VIEIRA 6,5 – Prestazione di sostanza in mezzo al campo, dove la Samp sviluppa la sua supremazia.

Albin EKDAL 6,5 – Esce alla distanza e nel finale è il padrone incontrastato del centrocampo.

Nicola MURRU 5,5 – Impreciso. Pochi i palloni centrati negli attaccanti, oggi la mira gli ha fatto decisamente difetto

Emiliano RIGONI 5,5 – Gli manca concretezza e per un jolly offensivo non è esattamente roba da poco.

Manolo GABBIADINI 7,5 - Segna il gol di rabbia e orgoglio che di fatto salva la panchina di Di Francesco e segna un nuovo inizio per la squadra blucerchiata. Non segnava in campionato dallo scorso 3 aprile. Liberazione. (75’ LINETTY 6 – Un quarto d’ora di “legna” in mezzo al campo).

Fabio QUAGLIARELLA 5,5 – Lotta e fa a sportellate ma al momento di battere a rete non è il solito Quagliarella. (83’ CAPRARI sv)

Eusebio DI FRANCESCO 7 – Indovinatissima la scelta di piazzarsi a tre dietro lanciando la “freccia” Depaoli. Ora può cominciare un altro campionato per la Sampdoria.

Gabbiadini decide Sampdoria-Torino

Gabbiadini decide Sampdoria-TorinoGetty Images

Le pagelle del Torino

Salvatore SIRIGU 6,5 – Salva il Toro in più di una circostanza.

Armando IZZO 6 – Il più autoritario nella linea difensiva del Toro, pur non vivendo una giornata di gloria.

BREMER 5,5 – Non il massimo della sicurezza, qualche imprecisione nella sua performance. (82’ BERENGUER sv)

LYANCO 4 - Spreca clamorosamente l'occasione che gli ha concesso Mazzarri. Il gol nasce da una sua clamorosa distrazione in area di rigore. Sciagurato

Lorenzo DE SILVESTRI 6 - Non fa mancare il suo apporto sulla destra e in generale è uno dei pochi a salvarsi.

Daniele BASELLI 6 – Il più dinamico dei centrocampisti del Toro, ma non basta.

Tomas RINCON 5 – Il centrocampo del Toro soffre molto e il “generale” non riesce mai a suonare la riscossa.

Soualiho MEITE 5 – Superficiale e inconsistente in mezzo al campo. (68’ VERDI 5,5 – Non incide nel finale)

Ola AINA 4,5 – Quanto manca Ansaldi a questo Torino. L’esterno sinistro nigeriano lo fa rimpiangere eccome. (62' LAXALT 5,5 - Appena meglio del "collega").

Simone ZAZA 5,5 – Audero gli nega la gioia del gol, ma sin lì si era messo pochissimo in luce.

Andrea BELOTTI 5,5 – Lotta e sgomita là davanti, ma non riesce a incidere sotto porta.

Mister Walter MAZZARRI 5 - Brutto momento per il suo Toro che si fa prendere a pallate in casa dal Lecce e sei giorni più tardi (soprattutto nella ripresa) ripete la prestazione negativa a Marassi contro una Samp in aperta crisi. Torino deficitario sopratutto per quel che concerce l'intensità, da sempre la prerogativa della banda Mazzarri. Involuzione.

Video - Mazzarri: "Non ci sono alibi: abbiamo sbagliato la partita, io per primo"

02:29
0
0