Getty Images

Le pagelle di Sassuolo-Atalanta 1-4: Gomez imprendibile, Ilicic ispirato. Incubo Chiriches

Le pagelle di Sassuolo-Atalanta 1-4: Gomez imprendibile, Ilicic ispirato. Incubo Chiriches

Il 28/09/2019 alle 23:27Aggiornato Il 28/09/2019 alle 23:32

Il capitano atalantino segna 2 gol (il primo da urlo partendo palla al piede da metà campo) ed è di gran lunga il migliore in campo. Brillano anche Zapata, Hateboer e Gosens. Tra i neroverdi si salvano in pochi: disastrosi i difensori, Defrel si merita la sufficienza perché concretizza l'unico pallone giocabile. Berardi ci prova, ma stavolta non punge.

SASSUOLO

Andrea CONSIGLI 6 - Sui gol non ha particolari responsabilità, forse avrebbe potuto fare qualcosa in più solo sul quarto. Evita un passivo ancora più pesante con almeno 3 super parate.

Jeremy TOLJAN 4 - Si fa superare con un tunnel in piena area da Gomez e l'Atalanta passa in vantaggio. Poi apparecchia sul piede di Gosens il pallone del raddoppio con una goffa deviazione. Completamente fuori partita.

Vlad CHIRICHES 4 - Incredibile e inaccettabile a questi livelli la facilità con cui si fa saltare dagli attaccanti dell'Atalanta. Emblematico il liscio nel primo tempo non sfruttato da Zapata: un vero e proprio disastro.

Gian Marco FERRARI 5 - Leggermente meglio dei suoi compagni di reparto perché almeno ci mette la grinta. Però anche lui commette tanti errori di posizionamento.

Federico PELUSO 4,5 - Hateboer fa quello che vuole sulla fascia destra, poi quando anche Ilicic si sposta nella sua zona per lui è notte fonda. Colpevole sul gol dello 0-4.

dal 46' Alessandro TRIPALDELLI 6 - Si posiziona sulla corsia di sinistra e non sfigura, complice anche il vistoso rallentamento dell'Atalanta nella ripresa.

Alfred DUNCAN 5,5 - Primo tempo da dimenticare, non ne azzecca una. Ripresa in crescendo, almeno ci mette l'impegno. Suo l'assist per il gol di Defrel.

dall'82' Francesco MAGNANELLI s.v. - In campo per pochi minuti nel finale, non giudicabile.

Pedro OBIANG 5 - Dovrebbe fare filtro davanti alla difesa, ma viene preso d'infilata dai centrocampisti dell'Atalanta e ci capisce davvero poco.

Mehdi BOURABIA 4,5 - Inesistente nel primo tempo. E durante l'intervallo giustamente De Zerbi lo lascia negli spogliatoi.

dal 45' Hamed Junior TRAORÉ 5,5 - Prova a dare maggiore vivacità e ordine in mezzo al campo ma non incide più di tanto e non sfrutta i maggiori spazi concessi dall'Atalanta nella ripresa.

Domenico BERARDI 5,5 - Defrel a parte, è il più pericoloso dei suoi: impegna 3 volte Sportiello con altrettante conclusioni di sinistro dal limite sulle quali il portiere atalantino si fa trovare pronto. Non raggiunge la sufficienza perché da lui ci si aspetta molto di più: nella prima mezz'ora è assente ingiustificato.

Gregoire DEFREL 6 - Sufficienza molto stiracchiata perché ha il merito di segnare l'unico gol neroverde con una grande giocata spalle alla porta. Per il resto non si vede mai.

Jeremie BOGA 5 - Veloce sì, ma inconcludente negli ultimi 20 metri. Prevedibile nelle sue giocate e mai veramente pericoloso.

All.: Roberto DE ZERBI 4,5 - Il tabellone dopo 35 minuti dice Sassuolo-Atalanta 0-4 e basterebbe solo questo a spiegare la pesante bocciatura. La reazione della squadra è troppo tardiva. Per la seconda volta in questa stagione va al riposo con un passivo di 4 reti: era già successo all'Olimpico contro la Roma. Deve senza dubbio lavorare sull'approccio, oltre che sulla fase difensiva.

Vlad Chiriches e Duvan Zapata - Sassuolo-Atalanta Serie A 2019-20

Vlad Chiriches e Duvan Zapata - Sassuolo-Atalanta Serie A 2019-20Getty Images

ATALANTA

Marco SPORTIELLO 6,5 - Titolare al posto di Gollini, ripaga la fiducia di Gasperini con una prova attenta. Bravo a salvarsi su 3 conclusioni insidiose di Berardi. Non può nulla sul missile di Defrel.

Rafael TOLOI 6,5 - Mercoledì contro la Roma era stato uno dei migliori e anche contro il Sassuolo conferma di essere uno dei difensori più in forma.

Berat DJIMSITI 6 - Serata decisamente tranquilla per lui. Mezzo voto in meno rispetto ai colleghi di reparto perché si perde Defrel in occasione del gol del Sassuolo. Ma sul 4-0 un minimo di rilassamento è comprensibile.

Andrea MASIELLO 6,5 - Preciso negli anticipi, lucido negli appoggi e sempre dentro la partita. Una garanzia.

Hans HATEBOER 7 - Imprendibile sulla destra dove ridicolizza Peluso. Splendida la sgroppata conclusa con un cross perfetto sul primo palo per l'incornata di Zapata.

Remo FREULER 6,5 - Prende possesso del centrocampo giocando una prova molto positiva seppure non appariscente. Lavoro prezioso il suo.

Mario PASALIC 6 - In più di un'occasione fa letteralmente infuriare Gasperini perché tocca il pallone all'indietro invece di verticalizzare. Ma si conferma un giocatore eclettico in grado di coprire più ruoli.

Robin GOSENS 7 - Sulla sinistra è l'esatta copia del suo omologo Hateboer. Spinta costante, sovrapposizioni puntuali e la ciliegina sulla torta della rete del 2-0.

dal 61' Guilherme ARANA 6 - Buona spinta sulla corsia di sinistra, mette un paio di palloni interessanti a centro area.

Alejandro GOMEZ 8 - Il primo gol è qualcosa di meraviglioso: parte palla al piede da metà campo, evita Toljan con un tunnel in piena area e scaraventa il pallone sotto la traversa. Delizioso anche il gol del 3-0. A questo vanno aggiunte aperture geniali e tocchi mai banali. Man of the Match per distacco.

dal 72' Ruslan MALINOVSKYI s.v. - Gasperini lo inserisce quando ormai la partita non ha più nulla da dire. Ingiudicabile.

Josip ILICIC 6,5 - Contro la Roma aveva deluso, stavolta gioca una partita di sostanza mettendosi al servizio della squadra con un lavoro intelligentissimo tra le linee. Suo il traversone basso da cui nasce il gol di Gosens.

Duvan ZAPATA 7 - Un gol e un assist. Altra partita da incorniciare che gli consente di agganciare Berardi al comando della classifica cannonieri a quota 5. Peccato solo per quel gol divorato a tu per tu con Consigli nel primo tempo.

dal 75' Musa BARROW 6 - Ha a disposizione solo pochi minuti eppure li sfrutta benissimo andando vicino al gol.

All.: Gian Piero GASPERINI 8 - Cosa si può dire di più di questa Atalanta che ha già il miglior attacco del campionato dopo 6 giornate e si conferma una delle squadre che gioca il miglior calcio in Italia. Guardando il risultato fa impressione il modo in cui si infervora in panchina anche solo per qualche appoggio sbagliato. Martedì a San Siro c'è lo Shakhtar Donetsk: serve un riscatto in Champions League dopo il pessimo debutto a Zagabria.

Video - Sassuolo 2019/2020: formazione tipo, stella, rigorista e consigli per il Fantacalcio

00:58
0
0