Getty Images

Martusciello: "Sarri era contento dopo la gara: è la sua Juve, di mio non c'è nulla"

Martusciello: "Sarri era contento dopo la gara: è la sua Juve, di mio non c'è nulla"
Di Eurosport

Il 24/08/2019 alle 20:47Aggiornato Il 24/08/2019 alle 20:59

Il vice di Maurizio Sarri si presenta ai microfoni da primo allenatore, visto che il tecnico toscano è convalescente.

La Juventus vince la sua prima partita della Serie A 2019-2020 facendo suo per 1-0 l'anticipo col Parma. Non c'era Maurizio Sarri, convalescente dopo la diagnosi di una polmonite. Al suo posto, ai microfoni in tv, il suo vice Giovanni Martusciello:

" Ho sentito Sarri più volte oggi, voleva sapere tutto quello che accadeva. Era molto contento per il risultato, un po' incavolato perché è un perfezionista, ma era contento per il primo tempo e per la condizione di sofferenza che la squadra ha messo in pratica. Quando il Parma ha alzato il baricentro siamo andati in difficoltà. Il calo atletico ci ha offuscati, non abbiamo più giocato da squadra. Quando commetti errori vai in difficoltà, nel secondo tempo si è commessi un sacco di errori tecnici banali. Gli avversari ci hanno messo cuore e voglia ed è da sottolineare l'apporto dato dai nostri nello stringersi"

Ma Martusciello non vuole prendersi i meriti per la vittoria:

" Questa è la Juve di Sarri, di mio non c'è nulla. Ci siamo detti qualcosa su cosa non è funzionato e su cosa sì. Mi sono ritrovato catapultato sulla panchina della Juve, che ho sognato tanto da bambino. E' un qualcosa che dovrebbe capitare a qualsiasi allenatore, è stata una cosa bellissima e ringrazio la società"
0
0