Getty Images

Paratici: "Dybala ceduto? Io e Sarri non ci possiamo fare niente, la lista è di 21 giocatori"

Paratici: "Dybala ceduto? Io e Sarri non ci possiamo fare niente, la lista è di 21 giocatori"

Il 14/08/2019 alle 18:53Aggiornato Il 14/08/2019 alle 19:15

Il dg della Juventus è chiaro riguardo al capitolo cessioni: non c'è nessun nome preciso sulla lista dei partenti, ma i bianconeri sono costretti a cedere qualcuno in virtù della lista Champions.

È durata solo 51 minuti la sfida tra Juventus A e Juventus B, ma il 3-1 di Villar Perosa ha dato comunque un suo verdetto: Paulo Dybala vuole convincere tutti gli scettici. L’argentino può far parte di questa Juventus e vuole farne parte. La doppietta contro i ‘giovani’ è stata proprio un segnale, o meglio la prestazione dell’argentino è stata un segnale a tutta la dirigenza juventina presente all’amichevole in famiglia. Basterà per rimanere? Paratici dice la sua dopo la partita...

" Come tutti i giorni nelle sessioni di mercato. Si fanno tante chiacchiere, ma ultimamente non si fanno tanti affari, noi siamo fiduciosi e tranquilli. Questo però è il Natale della Juve, è bello essere qui in mezzo alla nostra gente. Non ci sono giocatori in esubero, c'è una lista su cui né io né il mister possiamo incidere. Possiamo metterne 21 e abbiamo solo un local player. Devono per forza uscire quei giocatori che sono sopra i 22"

E allora chi verrà ceduto?

" Non ci sono giocatori più vicini alla cessione, siamo tra le migliori squadre del mondo. Abbiamo grandi giocatori, di alto livello. Per concludere un affare bisogna essere in tre parti, piano piano si tireranno le conclusioni. Dybala può essere ceduto? Dybala è come tutti gli altri, è un grande giocatore della Juventus. Ci sono interessamenti e discorsi, ne parleremo insieme"

Resta viva la possibilità dello scambio Icardi-Dybala?

" Icardi è un giocatore dell'Inter, parliamo dei nostri giocatori. Abbiamo Higuain che è un grande bomber, Mandzukic è un grandissimo giocatore. Parliamo dei nostri"

Come sarà la sfida Sarri-Conte?

" Sono due grandi protagonisti, non mi sorprendono le loro scelte. Gioco? Penso che ogni allenatore abbia il suo stile, ho visto tante belle partite della Juventus di Allegri, una persona che ringrazio ancora molto perché mi ha fatto crescere tanto"

Video - Ronaldo, Alex Sandro, Sarri e la Juve 'brasiliana': la conferenza di Danilo in 230 secondi

03:48
0
0