Getty Images

Buona la prima della Juventus di Sarri: basta Chiellini, a Parma è 0-1

Buona la prima della Juventus di Sarri: basta Chiellini, a Parma è 0-1

Il 24/08/2019 alle 19:58Aggiornato Il 24/08/2019 alle 20:47

I campioni d'Italia ripartono nella nuova stagione con una vittoria al Tardini: decide un gol di Chiellini, poi il VAR cancella lo 0-2 di Ronaldo. Buone indicazioni per Sarri (a casa con la polmonite): ottime infatti le partite sia di Higuain (titolare al posto di Dybala) e Douglas Costa.

La Juventus ricomincia da dove aveva lasciato, almeno nel concetto. Una vittoria, di misura, per mettere subito un segnale sul campionato. Nella prima dei campioni d’Italia al Tardini di Parma basta un gol del ‘bomber’ che non ti aspetti: Giorgio Chiellini. Il capitano juventino, in mischia, si traveste da bomber di razza per toccare in mezzo all’area e portare via tutti la posta in palio. Se il concetto è stato però il medesimo, l’esecuzione non è stata la stessa rispetto al canovaccio ‘allegriano’. Seppur schierata di fatto, inizialmente, senza novità in termini di acquisti; seppur imballata, ancora, nei carichi di lavoro; la Juventus è apparsa, a tratti, già con un’impronta ‘sarriana’ nella sua filosofia: azioni manovrate più che sporadiche esecuzioni offensive; meno angoscia una volta conquistato il vantaggio e prosieguo nel piano tattico della partita. L’esempio perfetto probabilmente proprio in Ronaldo: due volte vicinissimo al gol dopo l’1-0 di Chiellini e pericoloso al termine di azioni offensive in almeno altri 4 casi. Insomma, l’inizio della rivoluzione è già partito. E il risultato è per ora il medesimo di sempre: tre punti.

Tabellino

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Barillà (85’ Karamoh), Brugman (77’ Grassi), Hernani; Kulusevski (57’ Siligardi), Inglese, Gervinho.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (63’ Rabiot), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (71’ Cuadrado), Higuain, Ronaldo (83’ Bernardeschi).

Gol: 21’ Chiellini.

Assist: Alex Sandro.

Note – Ammoniti: Kulusevski, Hernani; Khedira, Bernardeschi, Pjanic.

La cronaca in 6 momenti chiave

12’ – Prima occasione del match. Gran cross di Khedira, Ronaldo si smarca ma di testa non trova lo specchio della porta. Prima bella occasione per i bianconeri.

21’ – Gol di Chiellini. Juventus in vantaggio. Corner, uscita così così di Sepe, Alex Sandro la ributta dentro e Chiellini con un tocco da attaccante più che da difensore mette dentro bruciando tutti.

Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini Getty Images

26’ - Pressing alto della Juventus, ma la difesa bianconera non è ben messa. Inglese parte così in contropiede e poi conclude. Bravo ancora Chiellini però a rimediare sporcando la soluzione di Inglese.

29’ – Prima azione di stampo ‘Sarriano’. Juventus vicinissima al gol. Nasce tutto a destra con Douglas Costa, poi Higuain e Ronaldo combinano velocissimi nello stretto: il portoghese controlla ma col diagonale non è preciso. Un gol mangiato, per le sue qualità.

37’ – Gol annullato a Ronaldo dal VAR. Azione di Douglas Costa che spacca in due il Parma: pallone perfetto per Ronaldo che questa volta da analoga posizione non sbaglia. Dopo due minuti però arriva il controllo del VAR: il portoghese è avanti di qualche millimetro. Nulla di fatto.

93’ – Gran tiro di Hernani su punizione. Nel finale una conclusione potentissima dalla distanza fa correre il brivido finale alla Juventus.

Il momento social

MVP

Douglas Costa. Dominante, specie nel primo tempo, con scatti che mandano ‘ai matti’ il povero Gagliolo. E’ il perno offensivo di una Juventus che si muove sulla sua fascia destra a massimo e che ha ritrovato nel brasiliano una freccia davvero troppo poco utilizzata in passato.

Le pagelle

Fantacalcio

Promosso – Douglas Costa. Uomo partita della Juventus.

Bocciato – Bernardeschi. Entra nel finale, tocca pochi palloni e male e si becca anche il malus dell’ammonizione.

0
0