LaPresse

Pușcaș fa impazzire il Benevento: 1-1 a Perugia e finale per la A contro il Carpi

Pușcaș fa impazzire il Benevento: 1-1 a Perugia e finale per la A contro il Carpi

Il 30/05/2017 alle 22:32Aggiornato Il 30/05/2017 alle 23:09

L'attaccante rumeno (che salterà per squalifica il prossimo match), con un tap in all'82' regala agli Stregoni la gioia più grande: la possibilità di giocarsi la Serie A contro il Carpi nella doppia sfida del 4 e 8 giugno. A nulla vale il pareggio di Nicastro al 91'. Un'altra neopromossa, dopo la Spal, ha la chance di fare il doppio salto!

Un'altra neopromossa, dopo la Spal, ha l'opportunità di fare il doppio salto nella massima serie del campionato italiano. E' lo splendido Benevento di Marco Baroni, che - forte dell'1-0 dell'andata firmato Chibsah - si presenta al "Curi" spavaldo e senza intenzione alcuna di chiudersi. Contro il Perugia finisce 1-1, con botta e risposta nel finale griffato Pușcaș-Nicastro. Quarantesimo compleanno amaro per Cristian Bucchi che però, da domani, può consolarsi in sede di calciomercato: in Serie A, infatti, probabilmente ci andrà comunque grazie all'interesse del Sassuolo, impegnato a sostituire Eusebio Di Francesco, promesso sposo della Roma. Gioia infita, invece, per un ex Roma come Baroni, che ha il merito di aver plasmato un collettivo perfetto.

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017 (LaPresse)

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017 (LaPresse)LaPresse

La cronaca della partita

Il primo tempo comincia subito con gli Stregoni - che devono fare a meno dell'acciaccato Ceravolo - proiettati in avanti: al 2', sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Walter López ci prova, dal limite, con una conclusione al volo con la traiettoria che incontra una pericolosa deviazione prima di impegnare Brignoli al colpo di reni.

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: in primo piano, il terzino uruguaiano del Benevento Walter López (LaPresse)

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: in primo piano, il terzino uruguaiano del Benevento Walter López (LaPresse)LaPresse

Il Benevento non rischia e, quando può, riparte in contropiede: dopo le ammonizioni di Pușcaș (che, diffidato, salterà la finale d'andata) e Lucioni, ci prova in contropiede e, al 17', è Eramo a impensierire la difesa umbra con palla deviata in calcio d'angolo. Al 22', invece, Pușcaș si prepara benissimo al tiro ma, invece, di esibirsi in una traiettoria a giro, finisce per calciare in bocca a Brignoli. Il Perugia non riesce a trovare il varco giusto e, al 41', è costretto a perdere Brighi per acciacchi muscolari patiti dall'ex Roma.

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: Matteo Brighi (LaPresse)

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: Matteo Brighi (LaPresse)LaPresse

Nella ripresa, sfuriata iniziale della band di Bucchi, con i cross insidiosi di Del Prete e Acampora, che però non trovano la deviazione vincente sottoporta. Intanto, il Benevento, colpisce in contropiede: Prima con Falco, (rasoterra di poco a lato), poi col volitivo Cissé. Il Perugia, con l'ingresso di Mustacchio, si dispone con un 4-2-4 ma non riesce a trovare il guizzo vincente, anche grazie alla saracinesca Cragno, specie al 68' su tiro-cross del solito Di Chiara. Così, sono gli Stregoni a tornare pericolosi in fase d'attacco: al 78', doppio miracolo di Brignoli, prima sulla conclusione da un metro di Pușcaș e poi sul susseguente tiro defilato di Viola. Sono i prodromi del vantaggio giallorosso: dopo l'ennesimo intervento decisivo di Brignoli, all'82', l'attaccante rumeno in prestito dall'Inter, insacca sottoporta di giustezza. I 1600 tifosi giunti da Benevento impazziscono dalla gioia.

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: l'attaccante del Benevento George Pușcaș esulta dopo aver portato in vantaggio la band giallorossa all'82' (LaPresse

Perugia-Benevento, Playoff Serie B 2016-2017: l'attaccante del Benevento George Pușcaș esulta dopo aver portato in vantaggio la band giallorossa all'82' (LaPresseLaPresse

Così, il Perugia va all'arrembaggio e trova il pareggio al 91' con un'azione fotocopia del gol di Pușcaș: la conclusione ravvicinata di Mustacchio viene respinta da Cragno, che non può nulla sul tap in di Nicastro. L'assedio finale del Grifo non porta gli effetti finali e così, in finale, va il Benevento. L'ultimo atto per definire la terza e ultima promossa in Serie A, quindi, se lo giocheranno la quinta (il Benevento, appunto) e la settima classificata nella regular season, il Carpi: match d'andata in programma domenica 4 giugno al "Sandro Cabassi" alle 20,30, stesso orario per la gara di ritorno, prevista giovedì 8 in casa dei sanniti, allo stadio "Santa Colomba-Ciro Vigorito".

La statistica chiave

8

Sono le vittorie casalinghe stagionali per il Perugia. Un bilancio un po' esiguo. Un difetto, nella spettacolare macchina di Bucchi, che anche questa sera è tornato a farsi sentire.

Il tweet

Così com'era stato per la serata del "Santa Colomba", anche il "Renato Curi" ha offerto un colpo d'occhio memorabile...

Il migliore

George PUȘCAȘ (Benevento): grinta, personalità e tempismo perfetto per l'attaccante rumeno classe '96 scuola Inter, decisivo nel match di questa sera. Prospetto assolutamente già maturo per la Serie A.

Il peggiore

Jacopo DEZI (Perugia): delusione totale tra le maglie del centrocampo perugino. Si deve decidere a sbocciare definitivamente, acquisendo continuità di rendimento e confermando le tante belle parole spese per lui dalle giovanili a Napoli alle esperienze di Crotone e Bari. Altrimenti il treno passa e non torna più...

Il tabellino

PERUGIA-BENEVENTO 1-1

Perugia (4-3-3): Brignoli; Del Prete, Volta (76' Guberti), Mancini, Di Chiara; Brighi (41' Acampora), Ricci (62' Mustacchio), Dezi; Nicastro, Di Carmine, Terrani. All.: Bucchi.

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Venuti (87' Gyamfi), Camporese, Lucioni, López; Chibsah, Viola; Eramo, Falco (74' Padella), Cissé (92' Pezzi); Pușcaș. All.: Baroni.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo.

Gol: 82' Pușcaș (B), 91' Nicastro (P)

Note - Recupero: 3+5. Ammoniti: Pușcaș, Lucioni, Dezi, Eramo, Acampora, Cragno, Guberti.

0
0