LaPresse

Paura per Scavone: sospesa Lecce-Ascoli, giocatore in ospedale ma "fuori pericolo"

Paura per Scavone: sospesa Lecce-Ascoli, giocatore in ospedale ma "fuori pericolo"

Il 01/02/2019 alle 23:37Aggiornato Il 01/02/2019 alle 23:41

Terribile scontro aereo per il centrocampista del Lecce Manuel Scavone: giocatore trasportato in ospedale e partita sospesa e rinviata a data da destinarsi. Il giocatore è svenuto in seguito allo scontro con Beretta nei primi minuti di gioco, ma non è andato in arresto cardiaco e in seguito ha ripreso conoscenza come annunciato dallo speaker dello stadio. L'Asl di Lecce: "Fuori pericolo".

Paura allo Stadio Via del Mare di Lecce: dopo 30 secondi di gioco il centrocampista dei padroni di casa Manuel Scavone si è scontrato in volo con l'attaccante dell'Ascoli (ed ex compagno di squadra di Scavone alla Pro Vercelli) Giacomo Beretta rimediando fortuitamente una botta alla tempia e purtroppo ricadendo sul terreno di gioco a corpo morto. La gara è stata immediatamente interrotta per i soccorsi del caso, con tutti i giocatori in campo impegnati a spostare i cartelloni pubblicitari per creare il passaggio per l'ambulanza.

Il direttore di gara Nicolò Baroni ha stabilito in seguito la sospensione della gara visto che non sussistevano le condizioni (psicologiche, sopratutto) per proseguire la partita: la gara è stata rinviata a data da destinarsi non a domani sabato 2 febbraio come sembrava inizialmente previsto nei minuti immediatamente successivi all'incidente. Il giocatore non ha subito alcun arresto cardiaco: ha perso i sensi in seguito al terribile impatto - immagini davvero difficili da riguardare - per poi fortunatamente ritrovarli come annunciato dallo speaker dello stadio Via del Mare. Nel frattempo è stato trasportato in Ospedale per essere sottoposto a TAC.

La nota ufficiale dell'Asl

"Il calciatore del Lecce, Manuel Scavone, vittima di un violento scontro di gioco, è fuori pericolo". Così in una nota l'Asl di Lecce. Il giocatore è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale 'Vito Fazzi' della città salentina, "dove i medici gli hanno prestato le prime cure, riscontrando un forte trauma commotivo con momentanea perdita di coscienza. Le condizioni del paziente - si legge ancora - sono comunque buone". "I medici hanno già eseguito diverse TAC: cranio, cervicale e torace, tutto con esito negativo, quindi senza lesioni interne. Poiché il paziente ha perso conoscenza, i medici del pronto soccorso, d'intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale in neurochirurgia, dove sarà tenuto in osservazione per almeno 24 ore", conclude la nota dell'Asl di Lecce.

0
0