LaPresse

Puscas regala la vittoria al Palermo al 90'! Il Brescia impatta a Foggia

Puscas regala la vittoria al Palermo al 90'! Il Brescia impatta a Foggia

Il 03/11/2018 alle 17:01Aggiornato Il 03/11/2018 alle 22:01

Puscas regala la vittoria al Palermo al 90esimo contro il Cosenza; Il Brescia impatta a Foggia grazie al 2-2 firmato Tremolada; pari nel derby padovano.

I risultati

Padova-Cittadella 0-0

Termina con un pareggio a reti bianche il derby veneto dell'Euganeo tra Padova e Cittadella, gara valida per l'undicesima giornata di Serie B. La squadra di Venturato sale così a 16 punti, mentre il Padova avanza a 8. Avvio favorevole agli ospiti che approcciano meglio la partita e sfiorano il gol con Proia, Branca e Schenetti. Poco dopo il quarto d'ora primo squillo dei padroni di casa con Pulzetti, il cui diagonale viene controllato agevolmente da Paleari. Nella ripresa è l'undici di Bisoli viceversa a uscire meglio dagli spogliatoi, ma Capello prima e Cappelletti poi non impensieriscono più di tanto Paleari, che invece si supera al 18' sulla conclusione da due passi di Capello. Il Padova ci prova fino alla fine, soprattutto con il neoentrato Marcandella, ma il risultato non si schioda dallo 0-0 fino al triplice fischio finale.

Palermo-Cosenza 2-1 (77' Salvi, 90' Puscas; 79' Baclet)

Il Palermo supera all'ultimo respiro il Cosenza (2-1) nella gara valida per l'undicesima giornata di Serie B e si porta momentaneamente in testa alla classifica salendo a 21 punti, a +2 sul Pescara. I calabresi invece restano fermi a 8, in zona playout. Un'occasione per parte nel primo quarto d'ora: da un lato di prima Maniero di prima sfiora il palo, dall'altro Moreo di testa va a un passo dal vantaggio. Poco dopo ci prova, senza fortuna, anche Trajkowski su calcio di punizione. Nella ripresa Nestorovski in due occasioni spreca la palla dell'1-0, gli ospiti non badano solo difendersi e replicano con una conclusione dal limite di Tutino e un diagonale di Baclet. I gol arrivano tutti in coda al match: al 32' sugli sviluppi di un calcio d'angolo Salvi di testa porta avanti i rosanero. Il vantaggio dei siciliani però dura giusto una manciata di minuti. Garritano affonda sulla destra e crossa in mezzo per Baclet che di testa supera il portiere. Il Palermo si getta in attacco e, dopo una traversa colpita da Puscas, segna nel primo minuto di recupero il gol vittoria proprio con l'attaccante rumeno, subentrato dalla panchina, che sbuca sul secondo palo e di testa su assist di Nestorovski batte Saracco. Il Cosenza nel finale rimane in dieci per l'espulsione di Idda ed esce a mani vuote dal 'Barbera' nonostante la buona prestazione.

Foggia-Brescia 2-2 (6' Mazzeo, 52' Gerbo; 14' Torregrossa, 83' Tremolada)

Foggia e Brescia si spartiscono la posta nell'incontro valido per l'undicesima giornata di Serie B. Finisce 2-2 la sfida dello 'Zaccheria' tra le formazioni di Grassadonia e Corini. Padroni di casa avanti per due volte e riagguantati dagli ospiti. Pugliesi in vantaggio al 6' con Mazzeo, a segno su cross di Zambelli. Replica delle rondinelle siglate da Torregrossa, che si inserisce perfettamente sull'imbucata di Ndoj (14'). Nella ripresa, Foggia ancora avanti con Gerbo (52') e poi in dieci qualche minuto dopo per l'espulsione di Camporese. Il Brescia prova ad approfittare della superiorità numerica. E' Tremolada a fissare il risultato sul definitivo 2-2, all'83', su punizione.

Benevento-Ascoli 1-2 (2' Coda, 19' Volta aut., 47' Ninkovic)

Colpo dell'Ascoli, che espugna il 'Vigorito' battendo in rimonta 2-1 un Benevento che era reduce da due vittorie consecutive nella gara valida per l'undicesima giornata di Serie A. I marchigiani salgono così a 15 punti, a un passo dalla zona playoff, mentre i campani rimangono fermi a 16. Sono proprio i sanniti a passare in vantaggio dopo pochi minuti: Coda intercetta il destro dal limite dell'area di Buonaiuto e insacca da due passi. Al 19' gli ospiti pareggiano i conti grazie all'autorete in scivolata di Volta, che nel tentativo di anticipare Beretta beffa il proprio portiere. In avvio ripresa la squadra di Vivarini completa la rimonta: Ninkovic pesca il jolly da fuori area e firma il 2-1. La reazione dei padroni di casa è sterile e produce solo in pieno recupero un'occasione con Asencio, che manca la deviazione vincente da due passi.

La classifica

Palermo 21 punti; Pescara* 19; Verona 18; Salernitana* 17; Lecce, Benevento e Cittadella 16; Brescia e Ascoli 15; Spezia 13; Cremonese 12; Crotone* e Perugia* 11; Venezia* 9; Cosenza e Padova 8; Foggia (-8) 7; Livorno* e Carpi* 5.

* = una gara in meno

0
0