Reuters

Ciclone Rangers

Ciclone Rangers
Di Eurosport

Il 20/10/2007 alle 15:38Aggiornato

Nella 10a giornata della Scottish Premier League, i Rangers hanno sconfitto 3-0 il Celtic nell'atteso derby di Glasgow. A segno Nacho Novo con una doppietta, al 28' e al 79' su rigore, e Ferguson al 56'

Finisce con un netto successo dei Rangers l'edizione numero 376 dell'Old Firm. I Celtic escono con le ossa rotte da Ibrox Park e rischiano di perdere a lungo il proprio capitano McManus, uscito di scena a neanche metà del derby di Glasgow per un forte dolore alla testa dopo una capocciata presa da Cousin in un normale scontro di gioco.

Lo spagnolo Nacho Novo (nella foto) si conferma l'uomo dell'Old Firm, con una doppietta apre e chiude il rotondo 3-0 con cui i Rangers colmano i tre punti di distanza che li separavano dai cugini in classifica. E' lo spagnolo a spezzare l'equilibrio al 28', approfittando della dormita della difesa del Celtic sul cross di Hutton per beffare Boruc con un colpo di testa in tuffo. Non arriva la reazione dell'undici di Strachan, su cui si abbatte anche la tegola dell'infortunio di McManus poco prima di andare al riposo.

Sotto di un gol e senza il capitano, è dura per il Celtic risalire la china. I Rangers ne approfittano per assestare il colpo del ko al minuto 56 con Ferguson, lesto a girare sul primo palo un pallone che si era ritrovato tra i piedi quasi per caso. Donati prova a riaprire il match, ma McGregor è grandioso sul suo colpo di testa al 73'. Cinque minuti più tardi si materializza la disfatta del Celtic, con Sno che sgambetta in area Adam. Rigore netto, che Nacho Novo trasforma spiazzando Boruc per il definitivo 3-0 che consente ai Rangers di mettersi serenamente in viaggio verso il Camp Nou, dove martedì saranno attesi dal Barcellona in Champions League.

0
0