Imago

Glasgow, ora si fa dura

Rangers Glasgow, ora si fa dura
Di Eurosport

Il 17/05/2008 alle 11:41Aggiornato

La squadra di Walter Smith viene fermata sull'1-1 in casa del Motherwell e vede allontanarsi le speranze di vincere il titolo di campione di Scozia

Ora è tutto nelle mani del Celtic. Ai Rangers Glasgow, infatti, servirà un mezzo miracolo per laurearsi campione di Scozia dopo lo sconfortante pareggio ottenuto contro il Motherwell.

Che la formazione di casa fosse squadra ostica, lo aveva già dimostrato conquistando l'accesso alla prossima edizione di Coppa uefa, ma davanti al proprio pubblico, nel giorno della festa per una stagione strepitosa, Porter e compagni hanno veramente dato il meglio di loro stessi riuscendo a recuperare il gol di svantaggio e fermando sull'1-1 l'irriconoscibile undici di Walter Smith.

Proprio i Rangers devono ora fare i conti con la concreta possibilità di perdere lo scudetto. In caso di vittoria del Celtic nella prossima partita, i "protestanti" si troverebbero a dover rimontare 6 punti in appena 2 partite, ma soprattutto una differenza reti che li vede sotto di ben 7 gol.

Difficile, difficilissimo, ma non impossibile. Il campionato scozzese ci ha infatti abituato a sorprese di questo genere, anche se va sottolineato che per come hanno giocato oggi i Rangers, forse lo scudetto non sarebbe meritato.

Spento, svogliato e molle nelle gambe, la squadra di Novo e compagni ha veramente deluso chi, dopo la finale persa di Coppa Uefa, si aspettava una reazione d'orgoglio.

0
0