AFP

Niente "remuntada" per il Barcellona: 1-1 al Camp Nou e trionfo dell'Athletic Bilbao

Niente "remuntada" per il Barcellona, trionfo Athletic

Il 17/08/2015 alle 23:50Aggiornato Il 18/08/2015 alle 01:21

L'Athletic Bilbao conquista la Supercoppa di Spagna 2015 grazie all'1-1 al Camp Nou contro il Barcellona (4-0 a Bilbao per i baschi). La rete di Messi nel finale di primo parziale illude i "blaugrana", l'espulsione di Piquè spezza loro le gambe; il gol di Aduriz nella ripresa manda in paradiso l'Athletic che conquista così il primo trofeo nello spazio di 31 anni (l'ultimo sigillo risaliva al 1984)

In un colpo solo sfumano i sogni "Remuntada" e "Sextete" per il Barcellona di Luis Enrique. È l'Athletic Bilbao del Txingurri Valverde ad aggiudicarsi (con pieno merito) la Supercoppa di Spagna 2015 e interrompere così la striscia vincente di Messi & Co. Velleità di rimonta catalana in piedi sino all'ora di gioco, dopo che Leo Messi nel finale di primo parziale aveva riacceso le speranze del Camp Nou con sigillo d'alta scuola: la sciagurata espulsione di Gerad Piqué spegneva i sogni di gloria dei Blaugrana e consegnava di fatto la ribalta all'Athletic Bilbao. I baschi, a trentuno anni di distanza dall'ultima volta, tornano così ad alzare un trofeo dopo l'incetta di finali perse in epoca recente (dall'interregno Bielsa alla gestione Valverde). Nonostante gli sfavori del pronostico e nonostante la lunga lista di infortunati (tra cui i pezzi pregiati dell'organico Muniain, Iturraspe, il gioiello Inaki Williams e l'eroe della gara di andata San José). Scontato rilevare quanto abbia influito sull'esito della Supercoppa il confronto del San Mames del 14 agosto: un 4-0 che nemmeno il Barça del Triplete - pur orfano di Neymar, va sottolineato - ha saputo sovvertire.

La cronaca della partita

Il Barça carica a testa bassa sin dai primi minuti e sfiora il vantaggio immediato: la conclusione a botta sicura di Pedro è sporcata da Laporte, la girata di sinistro di Piqué s’infrange sulla traversa. Sembra il preludio a un assedio interminabile dei padroni di casa, invece l’Athletic che non t’aspetti si difende con ordine e spreca addirittura il match point quando Eraso (lo scorso anno al Leganes nelle Serie B spagnola) scarica il destro “della vita” sull’esterno della rete. Era completamente indisturbato dopo il clamoroso passaggio orizzontale sbagliato da Pedro. Gol sbagliato e vantaggio del Barça: cross di Rakitic, sponda di petto di Suarez, arresto e sinistro vincente di Leo Messi

Le velleità di rimonta del Barça si spengono attorno al quarto d’ora della ripresa quando Piqué rivolge una parola di troppo all’indirizzo del guardalinee e si vede sventolare il rosso diretto da Velasco Carballo. Barcellona in dieci uomini e strada spianata per l’Athletic. La sentenza definitiva porta la firma di Aritz Aduriz, eroe della serata: la prima conclusione è respinta da Bravo, il tap-in successivo manda in paradiso i Leoni di Bilbao. Rimane da registrare a beneficio dei tabellini l’espulsione del subentrato Kike Sola per inopinato tackle su Mascherano. Poi è solo apoteosi Athletic Bilbao.

Aduriz festeggia il gol decisivo dell'1-1 in Barcellona-Athletic Bilbao

Aduriz festeggia il gol decisivo dell'1-1 in Barcellona-Athletic BilbaoEFE

La statistica chiave

31 - A trentuno anni di distanza dal "Triplete" del 1984 (Campionato, Coppa del Re e Supercoppa) sotto l'egida del tecnico Javier Clemente (il portiere era un certo Andoni Zubizarreta) l'Athletic Bilbao torna ad alzare un trofeo interrompendo così il digiuno più lungo della sua storia. Si tratta del 34esimo titolo della storia dell'Athletic e della seconda Supercoppa di Spagna in bacheca.

Il migliore

Ernesto Valverde, premiamo l’allenatore del miracoloso Athletic perché prepara il match in maniera impeccabile e incarta il Barcellona di Luis Enrique. Quanto ai suoi ragazzi, undici (e più) leoni che hanno meritato appieno questo riconoscimento di straordinaria importanza. Tecnico sottovalutato.

Il peggiore

Gerard Piqué, protesta vibratamente con il guardalinee a muso duro e lascia il Barcellona in dieci uomini nel momento meno indicato. La “remuntada” tramonta proprio lì. Sciagurato

Il tweet della partita

Il tabellino

Barcellona (4-3-3): Bravo, Alves, Piqué, Mascherano, Mathieu, Rakitic (68’ Sandro), Busquets, Iniesta, Messi, Suárez, Pedro (68’ Munir) Allenatore: Luis Enrique

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz; De Marcos, Etxeita (68’ Elustondo), Laporte, Balenziaga; Gurpegui, Beñat (83' Mikel Rico); Eraso, Bóveda, Susaeta; Aduriz (79’ Kike Sola) Allenatore: Ernesto Valverde

Arbitro: Velasco Carballo

Gol: 43’ Messi; 75’ Aduriz

Note – Ammoniti: Pedro; Boveda, Eraso, Beñat, Aduriz Espulsi: Piqué, Kike Sola

0
0