Getty Images

Ecco come cambia il Clasico senza Neymar! C'è Deulofeu, sarà lui a prendersi il Barcellona?

Ecco come cambia il Clasico senza Neymar! C'è Deulofeu, sarà lui a prendersi il Barcellona?

Il 09/08/2017 alle 16:45Aggiornato Il 10/08/2017 alle 01:48

Dall'MSN al MSD. Non è l'acronimo di una sostanza stupefacente, ma il potenziale grande tridente della prossima stagione. Che sia proprio l'ex Milan, l'erede naturale di Neymar? Domenica avremo un primo responso con l'andata della Supercoppa di Spagna, dove il ragazzo di Riudarenes proverà a non far sentire la mancanza del brasiliano.

Per Dembélé chiedono 120 milioni, per Dybala 150, per Coutinho 100. Continua il casting post Neymar per il Barcellona (nella lista ci sono anche Lemar e Griezmann), ma è difficile trovare qualcuno disponibile già per l’impegno di Supercoppa di Spagna contro il Real Madrid, nel primo (vero) Clásico di stagione. Ma come sarà questa sfida senza Neymar? Senza il brasiliano, c’è da ricordarlo, il Barcellona ha già battuto il Real Madrid, proprio nella passata stagione con il pirotecnico 3-2 al Bernabéu. Spazio quindi a Deulofeu, con il ritorno del figliol prodigo che è pronto a riprendersi il Barcellona dopo anni di prestito tra Everton, Siviglia e Milan.

Barcellona-Real Madrid: segui in DIRETTA e in ESCLUSIVA l'andata della Supercoppa di Spagna, domenica 13 Agosto dalle ore 22.00, su NOVE e in LIVE streaming su Dplay

Via Neymar, il Barcellona perde molto

Indipendentemente da chi arriverà, il Barcellona ha perso tanto con l’addio di Neymar. Il partner perfetto per giocare insieme a Suárez e Messi. Dribbling, assist, gol, azioni incessanti sulla sinistra, grande capacità di dialogo con i compagni di reparto e tanto altro. I catalani hanno perso parte del loro patrimonio, e chiunque arriverà, avrà bisogno di tempo per integrarsi nel sistema del Barcellona.

Neymar - Barcellona vs Juventus

Neymar era perfetto per il gioco di Luis Enrique e del Barcellona. Il brasiliano amava andare in profondità, dando più alternative ai costruttori di gioco, o alle stesso Messi quando cambiava campo con i suoi lanci precisi. Non solo, palla al piede, quando si accentrava, scombinava la difesa avversaria con i suoi dribbling, aumentando le alternative offensive del suo Barcellona: o scambio con Suárez o Messi che salivano per l'uno-due, o spazio sulla sinistra (che diventava il lato debole della difesa) per la sovrapposizione di Alba. (foto Wyscout)

La statistica

Da quando Neymar è sbarcato a Barcellona, il brasiliano ha sempre giocato (da titolare) contro il Real Madrid, in ogni competizione. Il classe '92 ha saltato solo l'ultima gara (per squalifica), quella vinta dai catalani per 3-2 - al Bernabéu - dello scorso 23 Aprile. Con il brasiliano in campo, il Barcellona ha collezionato 4 vittorie, 3 sconfitte e un pareggio contro i blancos (16 gol fatti dai catalani, e 13 subiti), tra cui la finale di Coppa del Rey persa nel 2014. 0, invece, le partite di Deulofeu nel Clásico di Spagna.

Ecco Deulofeu: si passa al MSD

Di opzioni ce ne sono comunque tante, da Paco Alcácer versione esterno ai vari Denis Suárez, Arda Turan e Deulofeu. Chi ha più speranze di scendere in campo da titolare, è proprio l’ex Milan che ha condotto un buon precampionato, non ultima la prestazione del Trofeo Gamper dove ha giocato titolare nell’attacco di Valverde, realizzando inoltre il gol del vantaggio contro la Chapecoense. Movimenti, dribbling, buon gioco con Alba a sinistra per le sue solite sovrapposizioni e buon dialogo con Messi e Suárez. Insomma, il classe ’94 si è già preso il Barcellona, nonostante non giocasse una gara ufficiale in blaugrana dal 2013, e con un assetto e modo di giocare molto diverso...

La probabile formazione del Barcellona contro il Real Madrid

prob Barcellona

Lato Real Madrid: un pericolo in meno da curare

" Mi sono scambiato la maglia con lui a fine partita, chissà che questa sia stata l’ultima volta. Neymar via dal Barcellona? Un problema per il calcio spagnolo? No, un problema in meno per la difesa del Real Madrid. [Sergio Ramos nel Clásico di Miami]"

Chi gongola è invece il Real Madrid. Fuori Neymar, decisivo nel Clásico di Miami qualche settimana fa, chi gioca in avanti al posto del brasiliano? Per Deulofeu sarà comunque la prima partita ufficiale con i colori blaugrana dal 2013 ad oggi, nel caso arrivasse qualcun altro, avrebbe comunque pochissimi allenamenti nelle gambe (se non nessuno). Ecco che si sfrega le mani il Real Madrid, che con Neymar ha sempre avuto problemi nella gestione della fase difensiva. Carvajal, infatti, non poteva più fare avanti e indietro sulla fascia, per dare un occhio a Neymar, e anche Modrić doveva abbassare il suo raggio d’azione per aiutare la difesa nel disimpegno palla a terra, senza contare lo straordinario di Varane e Sergio Ramos, che oltre a pensare a Suárez e Messi, dovevano arginare la furia di Neymar. Insomma, chi ci ha guadagnato più di tutti è il Real Madrid che ogni tanto, in difesa, ballava un pochino.

Barcellona-Real Madrid: segui in DIRETTA e in ESCLUSIVA l'andata della Supercoppa di Spagna, domenica 13 Agosto dalle ore 22.00, su NOVE e in LIVE streaming su Dplay

0
0