Eurosport

Cristiano Ronaldo, il Re di Coppe! Battere il Milan per conquistare il primo trofeo con la Juventus

Ronaldo, il Re di Coppe! Battere il Milan per conquistare il primo trofeo con la Juventus

Il 16/01/2019 alle 14:00Aggiornato Il 16/01/2019 alle 17:22

24 finali disputate con le maglie di Manchester United e Real Madrid, con il portoghese che punta alla sua 19a 'Coppa' in carriera. Con la Juventus è alla prima finalissima, ma vuole subito mettere le cose in chiaro, sperando di giocare altre finali in questa sua prima stagione in bianconero.

A Gedda è in palio il primo trofeo della stagione! Visto l’impegno in Arabia Saudita, la Supercoppa italiana si disputa a gennaio con i campioni d’Italia della Juventus che affrontano il Milan. La squadra bianconera viaggia già a vele spiegate verso il suo 8° Scudetto consecutivo e ora spera di cominciare il 2019 con un trofeo. Trofeo che manca alla Juve dal 2015, visto che nelle ultime due finali si è dovuta arrendere alla Lazio e allo stesso Milan (quando si giocò la finale a Doha). Per vincere, Allegri si giocherà ovviamente la carta Cristiano Ronaldo, alla sua prima finale con la maglia della Juventus. Tra Real Madrid e Manchester United sono 24 le finali giocate dal portoghese, con un invidiabile dato di 18 trofei vinti solo nei club. Se poi consideriamo anche la Nazionale si sale a 19 trofei (con Euro 2016) su 26 finali disputati. Con la Juventus sarà la sua 27esima finale in carriera: il portoghese è pronto ad aggiungere il primo trofeo con la maglia bianconera?

Cristiano Ronaldo l’imprescindibile, spazio per lui anche in Coppa Italia

Si parte con la Supercoppa italiana, vero primo appuntamento dell’anno 2019. Si è già giocato - con la sfida di Coppa Italia - e Ronaldo non ha voluto riposare neanche nella sfida contro il Bologna, anche se è sceso in campo ‘solo’ per 28 minuti, prendendo il posto di Moise Kean sul risultato di 2-0 per i bianconeri. Prima della sosta era lo juventino più impiegato da Allegri: 1635 in tutte le competizioni (in 19 gare), davanti a Bonucci (1440) e Alex Sandro (1361). Ecco che Ronaldo non si vuole fermare neanche in Coppa Italia, un po’ per riabituarsi in vista della Supercoppa, un po’ per la sua voglia di fare, giocare e realizzare record. A conti fatti, quello del Dall’Ara non è stato altro che un allenamento per Ronaldo, pronto a trascinare la Juve già in Supercoppa.

Ronaldo nelle Coppe Nazionali...

Video - Cristiano Ronaldo: "Via dal Real per colpa di Florentino, alla Juve mi sento amato e valorizzato"

00:25

27 finali tra Coppe e Supercoppe: cerca il 19° titolo

Questa, per Ronaldo, sarà la 27esima finale in carriera tra Manchester United, Real Madrid, Juventus e Nazionale portoghese. Sono 19 i trofei conquistati nelle 26 finali precedenti disputate (per comodità intendiamo come una sola la doppia sfida di Supercoppa di Spagna). Numeri monstre per il portoghese che ha ancora voglia di giocare, segnare, ma soprattutto vincere. Non solo, andando a fondo, Ronaldo ha conquistato ben più di 19 titoli, ma in quel caso dovremmo spulciare le finali a cui il portoghese non ha preso parte. La prima nel 2002, quando lo Sporting vinse la Supercoppa di Portogallo contro il Leixões: finì 5-1 per i Leões con Ronaldo in panchina, mentre nel tridente d’attacco c’erano Niculae, Quaresma e Vitali Kutuzov.

Ronaldo vittorie

Tra le finali 'vinte' c'è anche la Community Shield con il Manchester United (vinta ai rigori contro il Portsmouth) all'inizio della stagione 2008-2009 per colpa di una frattura alla rotula. Nel Real Madrid, invece, salterà la finale di Coppa del Re contro il Barcellona nel 2014 (il primo trofeo conquistato da Ancelotti sulla panchina dei blancos) e la Supercoppa europea del 2016 sempre a causa di un infortunio.

Sfidare il Milan per ‘allenarsi’ in vista della Champions League

Quella contro il Milan, è anche la prima occasione di giocare una finale con la maglia della Juventus per Ronaldo. Una chance importante, per vedere subito il feeling del portoghese in queste partite particolari. Ronaldo è arrivato con uno scopo e uno soltanto, rompere la maledizione in Champions. La sua mentalità e la sua attitudine in questa 'prima finale' saranno di vitale importanza per trascinare tutto il gruppo, con la speranza di andare a giocare un'altra finale fra qualche mese. Ovviamente si intende quella di Champions, in programma al Wanda Metropolitano il prossimo 1° giugno. Da queste partite, e eventualmente vittorie, si può costruire una mentalità vincente e soprattutto acquisire certezze. Ogni passaggio del turno in Champions, per esempio, è una finale a sé e per affrontare serve esperienza e un certo tipo di efficacia. Da qui parte la vera stagione della Juventus. Sarà una stagione da ricordare?

Video - Allegri: "Ronaldo meritava il Pallone d'Oro, lo vincerà l'anno prossimo con la Juventus"

02:08

Video - Allegri: "Le donne possono venire allo stadio, è già un passo in avanti"

00:55
0
0