Eurosport

Non solo Ronaldo e Higuain! Juventus-Milan: da Bonucci a Zapata, 6 giocatori in cerca di autore

Non solo Ronaldo e Higuain! Juve-Milan: da Bonucci a Zapata, 6 giocatori in cerca di autore

Il 16/01/2019 alle 14:00Aggiornato Il 16/01/2019 alle 17:21

La finale di Supercoppa Italiana a Gedda mette in palio il primo trofeo stagionale. Oltre a CR7 e al Pipita, la sfida rappresenta un crocevia importante per una serie di protagonisti meno attesi, ognuno dei quali ha qualcosa da chiedere a questa partita.

Cristiano Ronaldo contro Higuain, ma non solo. La finale di Supercoppa Italiana a Gedda tra Juventus e Milan, che mette in palio il primo trofeo stagionale, è un libro bianco i cui capitoli potrebbero essere scritti da protagonisti meno attesi rispetto a CR7 e al Pipita. Abbiamo individuato 6 giocatori (3 per parte) che per diversi motivi potrebbero diventare gli uomini chiave della 31esima edizione della competizione. E che, a prescindere da come finirà il match, hanno una storia da raccontare.

Gianluigi Donnarumma - Voglia di riscatto

Giorgio Chiellini - Il sogno del capitano

Il palmares parla per lui: 7 scudetti, 4 Coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane. Eppure il difensore centrale juventino ha uno stimolo particolare in vista della sfida di Gedda: ha la possibilità di alzare al cielo il suo primo trofeo bianconero in veste di capitano, l'ennesimo punto di arrivo per un giocatore con una carriera straordinaria che con la maglia della Juventus ha dato tutto e ha visto tutto, compreso un campionato di B.

Giorgio Chiellini

Giorgio ChielliniGetty Images

Joao Cancelo - Il grande ritorno

Fermo da più di un mese per infortunio, il portoghese torna a disposizione di Allegri ed è una freccia importantissima nell'arco del tecnico livornese sia dal punto di vista tattico che tecnico. Quello che quasi unanimemente viene considerato il terzino destro offensivo più forte al mondo, autore nella prima parte della stagione di 4 assist tra Serie A e Champions League, ha la chance di conquistare il suo primo titolo italiano. Il Milan lo ispira: nel match di campionato vinto a San Siro fu lui a propiziare la rete del definitivo 2-0 di Cristiano Ronaldo.

Joao Cancelo, Juventus, Getty Images

Joao Cancelo, Juventus, Getty ImagesGetty Images

Hakan Calhanoglu - L'attesa infinita

Un solo gol stagionale (in Europa League contro i modestissimi lussemburghesi del Dudelange) e una serie di partite non all'altezza delle sue doti tecniche. Dopo la brillante seconda parte della scorsa stagione, il turco sta vivendo una lunghissima fase involutiva che sembra non avere fine. Difeso a spada tratta di Gattuso che lo schiera sempre titolare senza badare alle critiche, all'ex Bayer Leverkusen la sfida di Gedda l'ennesima possibilità di dimostrare di meritare la maglia numero 10 del Milan.

Milan-Dudelange - Calhanoglu si rivolge ai tifosi

Milan-Dudelange - Calhanoglu si rivolge ai tifosiEurosport

Leonardo Bonucci - La prima da ex dopo l'addio

Nella sfida di campionato contro il Milan a San Siro lo scorso 11 novembre, Allegri lo aveva lasciato in panchina evitandogli la prevedibile bordata di fischi che lo avrebbe accompagnato per 90 minuti. Quella di Gedda, quindi, sarà la sua prima partita (peraltro in campo neutro) contro i rossoneri in qualità di ex capitano dopo il clamoroso addio della scorsa estate. Il difensore viterbese ha dimostrato nel corso della carriera di non subire le pressioni, anzi di esaltarsi nelle difficoltà. Partita speciale per tanti, soprattutto per lui.

Cristian Zapata - La forza di non mollare mai

Cristian Zapata

Cristian ZapataLaPresse

Video - Gattuso: "La cosa più bella di Samp-Milan? Higuain che esulta prima che la palla entri"

02:02
0
0