Getty Images

Che lezione di calcio dell'Olanda! 3-0 ad una bruttissima Germania sempre più in crisi

Che lezione di calcio dell'Olanda! 3-0 ad una bruttissima Germania sempre più in crisi

Il 13/10/2018 alle 22:38Aggiornato Il 13/10/2018 alle 23:10

van Dijk, Depay e Wijnaldum regalano una brutta serata alla Germania che non vince più. La Nazionale di Joachim Löw resta ferma a quota 1 punto nel Gruppo 1, alle spalle di Francia e Paesi Bassi.

C’era una volta la Germania... Questo il responso alla Johan Cruijff Arena, con i tedeschi travolti dalla Nazionale olandese. La squadra di Ronald Koeman gioca un buon calcio nel primo tempo, mentre nella ripresa si difende con ordine, in attesa di partire in contropiede e beffare una disattenta difesa tedesca, sempre in affanno. Non è sicuramente un caso: per la Nazionale di Joachim Löw è la quinta sconfitta nel 2018, annus horribilis della recente storia tedesca. Proprio negli ultimi giorni si era dibattuto del possibile cambio di guardia sulla panchina della Germania, ma in molti - tranne Ballack - erano fiduciosi, credendo che Löw fosse ancora l’uomo della provvidenza. Dall’altra parte, l’Olanda prova a crescere. Questa Nations League era partita male (con la sconfitta in Francia), ma questo 3-0 agli ex Campioni del Mondo riaccende qualcosa negli Oranje che provano a ricostruirsi dopo aver saltato Euro 2016 e i Mondiali 2018. Che Ronald Koeman abbia trovato la ricetta giusta?

Cronaca

Avvio timido delle due squadre, Werner prova a rompere il ghiaccio al 15’ ma l’attaccante del Lipsia si porta il pallone oltre la linea di fondo nel tentativo di dribblare Cillessen. Ci prova anche Müller, dopo il servizio di Kroos, ma Cillessen risponde presente. Dall’altra parte, i padroni di casa sono cinici e trovano il gol con van Dijk che di testa supera Neuer, in tap-in, dopo la traversa colpita da Babel. Da lì è soliloquio dei Paesi Bassi che cercano il raddoppio: Ginter salva sulla riga anticipando Babel, poi ci provano Wijnaldum e Depay senza trovare però la porta.

van Dijk, de Roon - Netherlands-Germany - Nations League 2018 - Getty Images

van Dijk, de Roon - Netherlands-Germany - Nations League 2018 - Getty ImagesGetty Images

In avvio di secondo tempo subito gran salvataggio di Blind in diagonale su Müller, poi ci prova Dumfries ma trova i guantoni di Neuer. Löw piazza un doppio cambio al 57’, con gli ingressi di Sané e Draxler ed è subito il giocatore del Manchester City a spostare gli equilibri: prima concquista un angolo con un cross maligno da sinistra, poi sbaglia un gol clamoroso dopo il servizio di Kimmich. Ci prova anche Draxler, ma il suo destro al volo finisce alto sopra la traversa. I Paesi Bassi ci provano in contropiede, con Depay e Wijnaldum che falliscono due ghiotte chance per il raddoppio. Al terzo tentativo arriva il gol: gran palla recuperata da de Roon che allarga per Quincy Promes, assist per Depay che davanti a Neuer non sbaglia per il 2-0. Depay coglie anche una traversa, ma al 93’ è Wijnaldum a chiudere il match con un perfetto diagonale.

Video - Tutti i dettagli sul nuovo torneo UEFA: ecco spiegata la Nations League

02:14

La statistica

168 - Le presenze di Joachim Löw sulla panchina della Nazionale. Battuto anche Sepp Herberger (167), diventando così il primatista assoluto in casa Germania. Non coincide però con una vittoria, anzi...

Il Tweet

In molti si sono lamentati di Joachim Löw negli ultimi mesi, ma la Germania ha fatto spallucce. Il ciclo tedesco è ormai finito?

Il migliore

Memphis DEPAY - Non è una prima punta, ma si comporta benissimo di fronte alla rocciosa difesa della Germania. Sbaglia tanto, non è cinico, ma mette sempre i brividi ai tedeschi. Firma il gol del 2-0, coglie una traversa ed entra in tutti i gol dei Paesi Bassi.

Il peggiore

Thomas MÜLLER - Sempre fuori posto. Ha due chance nel primo tempo, prima Cillessen risponde presente, poi si mangia praticamente un gol fatto. Non ha più quel vizio del gol che lo aveva contraddistinto ad inizio carriera.

Tabellino

Paesi Bassi-Germania 3-0

Paesi Bassi (4-3-3): Cillessen; Dumfries, de Ligt, van Dijk, Blind; de Roon, F.de Jong (77’ Aké), Wijnaldum; Bergwijn (68’ Groeneveld), Depay, R.Babel (68’ Quincy Promes). Ct: Ronald Koeman

Germania (4-1-4-1): Neuer; Ginter, J.Boateng, Hummels, Hector; Kimmich; T.Müller (57’ L.Sané), Emre Can (57’ Draxler), Kroos, T.Werner; Uth (68’ Brandt). Ct: Joachim Löw

Marcatori: 30’ van Dijk (P), 87’ Depay (P), 90+3 Wijnaldum (P)

Arbitro: Cüneyt Çakir (Turchia)

Ammoniti e Espulsi: nessuno

Video - Klopp: "La Nations League è la competizione più insensata della storia del calcio"

00:36
0
0