Getty Images

L'Olanda firma l'impresa: Germania raggiunta sul 2-2 al 90', Orange alla Final Four

L'Olanda firma l'impresa: Germania raggiunta sul 2-2 al 90', Orange alla Final Four

Il 19/11/2018 alle 22:40Aggiornato Il 19/11/2018 alle 23:32

A Gelsenkirchen la squadra di Koeman, sotto di 2 gol dopo 19 minuti, rimonta nei minuti finali grazie ai gol di Promes (85') e Van Dijk (90'). Il pareggio consente agli Orange di vincere il girone 1 e di qualificarsi alla Final Four di Nations League insieme a Portogallo, Svizzera e Inghilterra. Schick salva la Repubblica Ceca, la Slovacchia di Skriniar retrocede in C.

Al termine di una partita pazza l'Olanda conquista nel modo più emozionante possibile la qualificazione alla Final Four di Nations League. A regalare il pass alla formazione di Ronald Koeman è il rocambolesco pareggio per 2-2 a Gelsenkirchen contro la Germania. Eppure la partita si era messa benissimo per i tedeschi, avanti 2-0 dopo 19 minuti grazie ai gol di Werner e Sané. L'Olanda si sveglia nel finale: Promes accorcia le distanze all'85', poi al 90' Van Dijk firma il definitivo 2-2. Gli Orange completano così il quadro delle qualificate alla fase finale di Nations League raggiungendo Inghilterra, Portogallo e Svizzera.

Gnabry e Tete in Germany-Netherlands 2018

Gnabry e Tete in Germany-Netherlands 2018Eurosport

La cronaca

Pronti, via e la Germania colpisce al primo affondo. Al 9' Werner, servito ai 20 metri da Gnabry, controlla e fulmina Cillessen con un gran destro nell'angolino basso. La gara non si gioca su ritmi eccelsi, ma ogni volta che affondano i tedeschi fanno male. E al 19' puntuale arriva il raddoppio: verticalizzazione di Kroos per Sané, che controlla in qualche modo approfittando di un intervento a vuoto di De Ligt, si porta il pallone sul sinistro e batte Cillessen con un diagonale rasoterra. L'Olanda è praticamente nulla in fase offensiva: basti pensare che la conclusione più pericolosa degli Orange è firmata da Sule, che al 34' sfiora l'autogol con una deviazione di testa su cross di Blind che termina alta di un soffio.

Timo Werner

Timo WernerGetty Images

Nella ripresa non cambia il copione del match. Werner si divora il 3-0 al 62', dieci minuti più tardi è Frenkie De Jong ad anticipare Sané impedendo all'attaccante del City di concludere facilmente da due passi. A questo punto la Germania sparisce dal campo e al 78' arriva il primo squillo dell'Olanda: numero di Depay e sinistro secco sul primo palo, Neuer si salva in corner. Diventa un'altra partita. Gli Orange insistono e all'85' Promes accorcia le distanze con un destro a giro dal limite sotto l'incrocio dei pali. La Germania si fa schiacciare, spreca il gol del 3-1 in contropiede con Kehrer e al 90' viene punita: Vilhena crossa dalla sinistra un pallone spizzato da Kimmich, a centro area c'è Van Dijk che (trasformato in centravanti da Koeman per l'assalto finale) trova l'angolo con un fantastico destro al volo. Finisce 2-2 e l'Olanda può festeggiare un traguardo insperato, mentre la Germania non sfrutta la chance di conquistare aritmeticamente il grado di testa di serie alle qualificazioni a Euro 2020.

Quincy Promes - Germany-Netherlands 2018

Quincy Promes - Germany-Netherlands 2018Getty Images

La statistica

100 - Entrando in campo al 67' al posto di Gnabry, Thomas Muller ha centrato le 100 presenze con la maglia della Nazionale. L'attaccante del Bayern Monaco entra a far parte di un club molto ristretto: è infatti il 15esimo giocatore nella storia del calcio tedesco a raggiungere questo traguardo.

Il tweet

Il migliore

Leroy SANÉ - Numeri d'alta scuola e secondo gol consecutivo in Nazionale dopo quello segnato giovedì scorso in amichevole contro la Russia. Loew era finito sul banco degli imputati dopo il flop di Russia 2018 anche per non avere convocato l'attaccante del City: contro l'Olanda si è capito perché.

Leroy Sane in Germany-Netherlands 2018

Leroy Sane in Germany-Netherlands 2018Getty Images

Il peggiore

Matthijs DE LIGT - Un brusco passo indietro rispetto alla prestazione scintillante di venerdì scorso contro la Francia a Rotterdam. Centralmente la Germania fa quel che vuole nei primi 45 minuti e un suo buco dà il la al gol del 2-0 di Sané. Decisamente meglio in fase di impostazione.

Il tabellino

Germania-Olanda 2-2

Germania (3-4-3): Neuer; Sule, Hummels, Rudiger; Kehrer, Kimmich, Kroos, Schulz; Gnabry (67' Muller), Werner (63' Reus), Sané (80' Goretzka). All.: Loew.

Olanda (4-3-3): Cillessen; Tete, De Ligt, Van Dijk, Blind; De Roon, F. De Jong, Wijnaldum (60' Vilhena); Promes, Depay, Babel (45' Dilrosun, 66' L. De Jong). All.: Koeman.

Arbitro: Ovidiu Hategan (Romania).

Reti: 9' Werner (G), 19' Sané (G), 85' Promes (O), 90' Van Dijk (O).

Note - Recupero 2'+4'. Ammoniti Hummels, Kroos, Kimmich (G), Wijnaldum (O).

Schick salva la Repubblica Ceca, Slovacchia in C

Nelle altre partite di Nations League giocate lunedì sera, spicca il successo della Repubblica Ceca che a Praga batte 1-0 la Slovacchia grazie a un gol di Schick al 32' e conquista il secondo posto nel Girone 1 della Lega B. Lanciato in profondità da Jankto, l'attaccante romanista scatta in posizione regolare complice una disattenzione di Skriniar che sbaglia il fuorigioco, e batte Dubravka con un delizioso pallonetto. Sconfitta fatale per la Nazionale slovacca che retrocede in C.

Schick segna la rete della vittoria in Repubblica Ceca-Slovacchia

Schick segna la rete della vittoria in Repubblica Ceca-SlovacchiaGetty Images

Lega B - Girone 1
Repubblica Ceca-Slovacchia 1-0
Classifica: Ucraina 9; Repubblica Ceca 6; Slovacchia 3.
I verdetti: Ucraina promossa in A, Slovacchia retrocessa in C.

Lega B - Girone 4
Danimarca-Irlanda 0-0
Classifica: Danimarca 8; Galles 6; Irlanda 2.
I verdetti: Danimarca promossa in A, Irlanda retrocessa in C.

Lega C - Girone 3
Cipro-Norvegia 0-2; Bulgaria-Slovenia 1-1
Classifica: Norvegia 13; Bulgaria 11; Cipro 5, Slovenia 3.
I verdetti: Norvegia promossa in B. Slovenia retrocessa in D.

Video - Klopp: "La Nations League è la competizione più insensata della storia del calcio"

00:36
0
0