Getty Images

Le pagelle di Italia-Portogallo 0-0: Verratti incanta, male Immobile e Chiesa

Le pagelle di Italia-Portogallo 0-0: Verratti incanta, male Immobile e Chiesa

Il 17/11/2018 alle 23:09Aggiornato Il 18/11/2018 alle 17:15

Il centrocampista del PSG è il migliore in campo assieme al gladiatorio Chiellini, ma l'attacco fa cilecca: male anche Chiesa. Nei lusitani spicca la difesa, mentre André Silva riceve pochissimi palloni.

Le pagelle dell'Italia

Gianluigi DONNARUMMA 6,5 - Sonnecchia senza essere mai chiamato in causa per 76 minuti, poi è miracoloso su William Carvalho. Una parata che evita il ko.

Alessandro FLORENZI 5,5 - Sfiora subito il gol da fuori, ma ha qualche problema con le iniziative di Bruma. L'intesa con Chiesa funziona soltanto a tratti e l'imprecisione straborda.

Leonardo BONUCCI 6 - Inizia male, con un paio di disimpegni sbagliati che rischiano di far malissimo, poi si riprende e vede un suo colpo di testa terminare di pochissimo a lato.

Giorgio CHIELLINI 7 - Nel giorno in cui festeggia il traguardo delle 100 presenze in Nazionale, è praticamente perfetto. Ringhia in chiusura, suona la carica e annulla André Silva.

Cristiano BIRAGHI 6 - Si propone spesso e volentieri al cross, ma con scarsa efficacia. Rischia solo a tratti, anche se quando Cancelo si accende sono dolori.

Nicolò BARELLA 6 - Gestisce bene i palloni che gioca, ma non va granché oltre. Non ripete in pieno le prestazioni messe in mostra contro Ucraina e Polonia.

JORGINHO 6,5 - Il gioco a due con Verratti o con Insigne, quando riesce, è da manuale. Dai suoi piedi passano tutte le azioni dell'Italia. Poi cala vistosamente.

Marco VERRATTI 7 - Sublime per almeno un tempo intero, nel quale scambia coi compagni, nasconde la palla agli avversari, inventa calcio. Meno lucido nella ripresa, come tutti i compagni, ma la grande impressione resta (dall'81' Lorenzo PELLEGRINI s.v.)

Video - Mancini: "I fischi a Bonucci non dovevano esserci, in Nazionale vanno incitati tutti"

01:26

Federico CHIESA 5 - Sbaglia quasi tutto quello che prova, compiendo la scelta errata o mancando nella precisione. Brusco passo indietro.

Ciro IMMOBILE 4,5 - Male. Si divora due gol che avrebbero potuto cambiare il corso del match e viene risucchiato dai due centrali portoghesi. Non arriva al 90' (dal 74' Kevin LASAGNA 5,5 - Si batte, ma a differenza del match in Polonia non entra in nessuna azione vincente)

Lorenzo INSIGNE 6 - Il migliore e il più attivo del tridente azzurro. Parte tra le linee e dà spesso una sensazione di pericolosità, anche al tiro. Nella ripresa, però, cala drasticamente.

Ct. Roberto MANCINI 6,5 - I progressi nel gioco rispetto all'era Ventura sono più che evidenti. Manca il cinismo sotto porta, la capacità di far male, ma la strada è quella giusta.

Lorenzo Insigne - Italy 2018

Lorenzo Insigne - Italy 2018Getty Images

Le pagelle del Portogallo

Rui PATRICIO 6,5 - Deve compiere solo due parate, ma entrambe decisive: su Insigne e poi su Immobile. Poi se la cava bene nell'ordinaria amministrazione.

João CANCELO 6,5 - Protegge bene la propria zona di competenza, confermando i miglioramenti difensivi. Un po' troppo irruente negli interventi, ma quando attacca è ficcante.

José FONTE 6,5 - In affanno costante nel primo tempo, poi chiude tutti i varchi limitando al massimo Immobile. Con Ruben Dias forma una gran cerniera.

Ruben DIAS 6 - Barcolla e sembra sempre destinato a crollare quando l'Italia attacca, si perde Immobile e viene salvato da Rui Patricio. Poi prende le misure.

Mario RUI 6 - Deve rimanere con le antenne sempre dritte con i vari Barella, Florenzi e Chiesa, ma non va mai nel panico. E nel finale si fa pure vedere in attacco.

Ruben NEVES 5,5 - Ha talento, ma non lo mostra. Si nasconde nelle pieghe del gioco, facendosi vedere poco e rimediando un'ammonizione.

William CARVALHO 6,5 - Arranca per 45 minuti dietro al palleggio azzurro, poi cresce alla distanza gestendo il centrocampo portoghese. Va a un passo dal gol, venendo stoppato da Donnarumma.

PIZZI 5 - Costretto unicamente a coprire, senza la possibilità di mettersi in moto offensivamente. Evanescente, esce anzitempo (dal 68' João MARIO 6,5 - Buon ingresso in campo. Partendo da destra si fa vedere spesso e volentieri)

Video - Inter, Joao Mario fa mea culpa: "In passato non ho sempre avuto l'atteggiamento giusto"

00:57

Bernardo SILVA 5 - Principale pericolo in assenza di Cristiano Ronaldo, giochicchia senza rendersi mai utile. Resta tutti i 90 minuti in campo, ma non si vede quasi mai.

André SILVA 5 - Ha pochissimi rifornimenti per tutta la gara, stante la postura difensiva del Portogallo. Prova ad alzare la cresta nella fase finale, ma senza esiti (dal 90' Danilo PEREIRA s.v.)

BRUMA 6 - Uno dei più attivi anche in un primo tempo totalmente difensivo. Costringe Florenzi a non abbassare mai la guardia ed è spesso insidioso (dall'85' Raphael GUERREIRO s.v.)

Ct. Fernando SANTOS 6 - Arriva a Milano per strappare un pareggio e torna a casa con l'obiettivo raggiunto. Senza troppi guizzi, ma con tanta sostanza.

Video - Mancini e l'anniversario della disfatta: "Le delusioni vanno accettate, lavorando ci si tira fuori"

01:09
0
0