Getty Images

VAR, l'Uefa prepara la rivoluzione: "Sul fuorigioco tolleranza di 10-20 centimetri"

VAR, l'Uefa prepara la rivoluzione: "Sul fuorigioco tolleranza di 10-20 centimetri"

Il 04/12/2019 alle 11:52Aggiornato Il 04/12/2019 alle 11:54

Il presidente Aleksander Ceferin in un'intervista al Mirror: "Anche le linee sono tracciate dagli addetti al VAR, quindi è un disegno un po' soggettivo su qualcosa di oggettivo". E sulla regola del fallo di mano: "Non sappiamo niente, è un casino".

"Con le regole attuali se hai il naso più lungo sei considerato in fuorigioco". Usa l'ironia il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin, ma la sua intervista al Daily Mirror nasconde qualcosa di più di una battuta. Il numero uno del massimo organismo calcistico europeo anticipa quella che, di fatto, potrebbe diventare una vera e propria rivoluzione nel mondo del calcio e stravolgere il criterio di applicazione della regola del fuorigioco.

"Offside, proporremo una tolleranza di 10-20 centimetri"

" Anche le linee sono tracciate dagli addetti al VAR, quindi è un disegno un po' soggettivo su qualcosa di oggettivo. Quindi la nostra proposta, ne discuteremo con la nostra divisione arbitri, sarà di mantenere che una tolleranza di 10-20 centimetri. Non sono mai stato un grande fan del VAR. Vedo che i guardalinee non si preoccupano nemmeno di alzare la bandierina. Aspettano, aspettano. E i giocatori non festeggiano. Va bene se non si fischia un fuorigioco di un centimetro, perché il significato di fuorigioco è che devo avere qualche tipo di vantaggio"
Un checking VAR in Premier League

Un checking VAR in Premier LeagueGetty Images

"La regola del fallo di mano? Non sappiamo niente"

" Due settimane fa a Nyon abbiamo incontrato i migliori allenatori al mondo: c'erano Jurgen Klopp, Pep Guardiola, Max Allegri, Carlo Ancelotti e Zinedine Zidane. Il nostro capo degli arbitri, Roberto Rosetti, ha mostra un fallo di mano chiedendo se fosse fallo di mano o no. La metà della stanza ha detto sì, l'altra metà ha detto no. Questo dice tutto su quanto è chiara la regola. Non sappiamo niente, è un casino"

"Con la tecnologia nessuno sa chi decide"

" Seguo il calcio da quando ero bambino, gli errori dell'arbitro sono come gli errori dei giocatori. Discutevamo settimane intere sugli errori, era interessante. Adesso invece è stata introdotta una sorta di tecnologia e nessuno sa chi sta decidendo"

Video - Ancelotti furioso, il duro botta e risposta con Rizzoli: "Decide l'arbitro o la Var?"

03:54
0
0