PA Sport

Warnock, tecnico del Cardiff su Sala: "Non riesco a dormire. Per come mi sento, non vorrei allenare"

Warnock, tecnico del Cardiff su Sala: "Non riesco a dormire. Per come mi sento, non vorrei allenare"

Il 28/01/2019 alle 22:50Aggiornato Il 28/01/2019 alle 23:05

La tragedia di Emiliano Sala ha sconvolto il mondo del calcio e soprattutto tocca le due squadre coinvolte, Nantes e Cardiff. Il tecnico Neil Warnock, avrebbe dovuto allenare il giovane argentino e invece si ritrova a piangerlo e a pensare, addirittura, di lasciare il calcio: “Tragedie del genere cambiano la prospettiva delle cose”

Avrebbe dovuto avere Emiliano Sala nella sua squadra in questo momento e invece il tecnico del Cardiff, Neil Warnock si ritrova a pensare a quel ragazzo che ormai non c’è più. La tragedia del giovane argentino ha colpito davvero tutti, anche quello che sarebbe dovuto essere il suo allenatore dopo il passaggio dal Nantes.

" Probabilmente sono quello più colpito dalla tragedia, perché ho incontrato Sala e ci ho parlato spesso recentemente. Non riesco più a dormire. Sono quarant’anni che alleno e questa è stata assolutamente la settimana più complicata della mia carriera"

Così si confessa Warnock alla vigilia del match contro l’Arsenal, colpito dalla vicenda proprio perché le trattative di mercato e soprattutto gli ultimi contatti col giocatore, erano stati tenuti da lui in prima persona, come tecnico della squadra che avrebbe appunto accolto Sala.

" Ho viaggiato con lo stesso pilota, che a me era sembrato un bravissimo. Non riesco a comprendere come un evento simile sia potuto accadere"

Il pensiero del manager del Cardiff si sposta quindi sul pilota di quell’aereo maledetto, David Ibbotson, perchè lo stesso Warnock aveva volato con lui e per uno strano segno del fato, i viaggi erano destinati proprio agli incontri con Sala.

" In un mondo ideale, non credo vorrei ci fosse una partita. Non vorrei allenare, almeno per come mi sento ora. Il calcio è importante, ma credo che tragedie del genere cambino molto la prospettiva di come si vive"

E per un Warnock che ha pensato di lasciare il calcio, c’è un Cardiff smarrito che ha bisogno di una guida, osservando come sempre il massimo rispetto per un ragazzo e un pilota che purtropppo non ci sono più.

0
0