Imago

Italia pazzesca a Glasgow, è record italiano: il quartetto dell’inseguimento si giocherà anche l'oro

Italia pazzesca a Glasgow, è record italiano: il quartetto dell’inseguimento si giocherà anche l'oro

Il 08/11/2019 alle 15:52

Dal nostro partner OAsport.it

L’Italia c’è e brilla al Sir Chris Hoy Velodrome di Glasgow, dove il quartetto azzurro dell’Inseguimento a squadre maschile, durante la prova del first round della seconda tappa di Coppa del Mondo 2019, è riuscito a segnare il nuovo record nazionale scendendo per la prima volta sotto i 3’50” e chiudendo la gara in 3:49.464. Questa sera, Liam Bertazzo, Simone Consonni, Filippo Ganna e Francesco Lamon si giocheranno il primo posto contro la solita e quasi imbattibile Danimarca.

I Danesi, con i suoi 3:48.908, si sono avvicinati notevolmente al record del mondo sfiorato per soli nove decimi. Mentre la Gran Bretagna, che ha chiuso in 3:50.900, e la Francia, con 3:52.422 si giocheranno il terzo gradino del podio scozzese. Veramente una prova notevole da parte del nostri azzurri, che avevano già battuto il record nazionale ai recenti Europei, per poi conquistare il terzo posto nel primo appuntamento di Coppa del Mondo a Minsk.

La strada verso Tokyo è ancora lunga, ma al contempo la nostra Nazionale sta dimostrando sempre di più il suo grande valore a livello internazionale e, nonostante tutte le vicissitudini con i velodromi italiani, ha fatto vedere per l’ennesima volta di che pasta è fatta.

@lisa_guadagnini

Video - Filippo Ganna, sei un mito! Record del mondo da paura nell'inseguimento a Minsk

00:35
0
0