Eurosport

Il velodromo di Montichiari riapre a giugno: decisivo l'intervento del Coni

Il velodromo di Montichiari riapre a giugno: decisivo l'intervento del Coni

Il 04/01/2019 alle 10:39Aggiornato Il 04/01/2019 alle 10:40

Dal nostro partner OAsport.it

La luce in fondo al tunnel. Il velodromo di Montichiari, l’unico coperto in Italia, riapre a giugno. Nei mesi scorsi l’impianto era stato dichiarato chiuso a tempo indeterminato. La Procura di Brescia aveva disposto il sequestro a causa di una documentazione non a norma sulla prevenzione degli incendi. Di fatto, le Nazionali azzurre avevano dovuto fare i conti con la pioggia che, di tanto in tanto, faceva capolino con l’effetto di bagnare la pista, rendendola scivolosa e pericolosa.

Video - Elia Viviani torna sul podio nell'Omnium: è terzo dietro a Walls e a Prado Juarez

02:28

Una brutta storia che aveva rappresentato una macchia importante dal punto di vista strutturale rispetto a una disciplina che ha ottenuto e sta ottenendo risultati importanti nonostante tutte le difficoltà citate. Pertanto questa novità, riportata sulla Gazzetta dello Sport, è senza dubbio da accogliere con il sorriso perchè consentirà agli atleti nostrani di tornare ad avere a disposizione una pista coperta nel nostro Paese, funzionale alle esigenze di una compagine di alto livello.

Video - Elia Viviani in grande spolvero: vince la corsa a eliminazione dell'omnium di Londra

01:09

Tutto è stato possibile grazie all’intervento del Coni, i cui tecnici stanno redigendo un bando con procedura d’urgenza. “Il tetto verrà coperto e ingabbiato completamente con uno speciale velo plastico e inoltre saranno effettuati dei lavori di pulizia, stuccatura e levigatura della pista , rovinata dalle infiltrazioni dell’acqua“, le parole del presidente della Federciclismo Renato Di Rocco che ha aggiunto: “Sui costi siamo tra 400 e 600mila euro, e con lo stanzionamento di 1,8 milioni grazie all’impegno del sottosegretario Giorgetti copriremo sia il completo rifacimento del tetto che l’apertura del nuovo velodromo di Spresiano (Treviso), previsto nel febbraio del 2020. Potremmo così avere due piste per finalizzare la preparazione ai Giochi di Tokyo 2020“.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Video - Viviani: "Per Tokyo 2020 ci sono tanti obiettivi, tra cui un quartetto competitivo"

02:01
0
0