Getty Images

Van der Poel fenomeno! Rimonta memorabile all'Amstel Gold Race: Alaphilippe beffato

Van der Poel fenomeno! Rimonta memorabile all'Amstel Gold Race: Alaphilippe beffato

Il 21/04/2019 alle 17:08Aggiornato Il 21/04/2019 alle 17:49

A 2 km dal traguardo sembrava corsa a due tra Alaphilippe e Fuglsang, ma la coppia di testa resta a guardare, facendo rientrare tutto il gruppo. E' il corridore della Corendon Circus ad imporsi con una memorabile volata, conquistando il suo 6° successo in stagione. De Marchi e Trentin in top 10, Sagan si ritira a 6 km dalla fine.

Dopo la Freccia del Brabante e la Dwars door Vlaanderen, altra corsa prestigiosa per il 24enne della Corendon Circus che esplode di gioia dopo un’incredibile rimonta e un’incredibile volata. Sembrava fatta: a 2 km dall’arrivo si giocano tutto Alaphilippe e Fugslang, proprio come alle Strade Bianche, ma i due restano a guardarsi facendo rientrare il resto del gruppo. Prima rientra Kwiatkowski, poi Clarke e van der Poel che accendono una volata incredibile. Lo spunto giusto ce l’ha l’olandese che sulla linea di traguardo anticipa Clarke e Fugslang, con Alaphilippe che non si piazza nemmeno sul podio di giornata. Tra i primi 10 ci sono anche De Marchi (7°) e Trentin (10°). Niente bis, invece, per Bettiol che dopo il successo al Giro delle Fiandre, lavora per i suoi compagni di squadra. Per van der Poel tanti applausi, con il classe ’95 che ci aveva provato anche con un’azione ai -43,5 km dal traguardo: è lui il nuovo fenomeno del ciclismo moderno? Alaphilippe, invece, è il grande beffato, ma se resti a guardare...

Paolo Simion nella fuga di giornata

La fuga di giornata vede coinvolti 11 corridori, tra cui il nostro Paolo Simion della Bardiani CSF. I battistrada accumulano un vantaggio massimo di 8 minuti, vantaggio che scende con il passare del tempo quando la Deceuninck-QuickStep comincia a condurre le operazioni in testa al plotone. Superato il cartello dei -60 km dal traguardo, ecco l’azione dell’Astana che in pochi minuti si mangia il vantaggio dei battistrada.

Paolo Simion - Amstel Gold Race 2019 - Getty Images

Paolo Simion - Amstel Gold Race 2019 - Getty ImagesGetty Images

Alaphilippe e Fuglsang in testa, Bettiol fa il gregario

Tutti i favoriti mantengono le posizioni di testa (ci sono Alaphilippe, Bettiol, Valverde, Kwiatkowski e Sagan), ma ai -43,4 km dal traguardo ecco che parte van der Poel con un’azione molto coraggiosa. Gorka Izagirre (Astana) tiene il suo passo e non lo lascia scappare, con il gruppo che lo riprende nel giro di 6 km. La corsa diventa interessante ai -36 km, quando Alaphilippe accelera in testa al plotone portandosi dietro solo Fuglsang: alle loro spalle il terzetto composto da Woods, Trentin e Kwiatkowski con Bettiol, Sagan, Valverde e van der Poel che restano attardati.

Video - Julian Alaphilippe e Jakub Fuglsang attaccano in coppia a 35 km dal traguardo

00:48

Sul Cauberg non succede nulla

Prima del Cauberg si formano due coppie: Alaphilippe-Fuglsang davanti, Trentin-Kwiatkowski alle loro spalle e il plotone che finisce a quasi un minuto di ritardo. Sul Cauberg succede di tutto e niente, perché in testa restano Alaphilippe-Fuglsang che addirittura guadagnano sugli inseguitori. Kwiatkowski prova a lasciare Trentin, mentre dietro l’unico a fare la differenza è Schachmann. Sul Bemelerberg, l’ultima asperità di giornata, Fuglsang prova a scattare davanti ad Alaphilippe, ma il francese gli resta incollato.

Video - "Bada la gente!": lo spettacolo del pubblico all'attacco del Cauberg

00:28

Finale incredibile: Alaphilippe e Fuglsang si guardano, van der Poel rimonta e vince

Solo a 2 km dal traguardo Fuglsang si piazza alle spalle di Alaphilippe, con il francese che vuole addormentare il finale per poi partire in volata. I due dormono un po’ troppo ed ecco che rientrano via via tutti gli altri. Prima arriva Kwiatkowski, poi Schachmann, Clarke e van der Poel. In volata Alaphilippe sembra avere comunque un po’ di margine, ma da dietro van der Poel fa partire il turbo e anticipa tutti sulla linea del traguardo. Clarke e Fuglsang si piazzano sul podio, con Alaphilippe che non arriva nemmeno tra i primi tre. De Marchi e Trentin sono i primi italiani, che si piazzano nella top 10, mentre Sagan si ritira a 6 km dall’arrivo.

Video - Cos'ha fatto Mathieu van der Poel: rimonta pazzesca e trionfo in volata

01:04

L'ordine d'arrivo

1. Mathieu VAN DER POEL (COC) 6h10'00''; 2. Simon CLARKE (EF1); 3. Jakob FUGLSANG (AST); 4. Julian ALAPHILIPPE (DQT); 7. Alessandro DE MARCHI (CPT); 10. Matteo TRENTN (MTS)

Video - Kasia Newiadoma super: scatta sul Cauberg e vince l’Amstel Gold Race, seconda Annemiek Van Vleuten

01:38
0
0