Getty Images

Matteo Trentin Re d'Europa! Medaglia d'oro per l'Italia, battuti van der Poel e van Aert

Matteo Trentin Re d'Europa! Medaglia d'oro per l'Italia, battuti van der Poel e van Aert

Il 12/08/2018 alle 18:09Aggiornato Il 12/08/2018 alle 20:20

Primo successo stagionale per Matteo Trentin che dopo tanta fatica dopo aver cambiato squadra (quest'anno corre per la Mitchelton-SCOTT), ha conquistato la medaglia d'oro nella prova in linea maschile a Glasgow grazie al grande lavoro di Davide Cimolai.

Doppietta Italia. Dopo il trionfo di Elena Bastianelli nel femminile, il team azzurro conquista anche la prova maschile con il successo di Matteo Trentin. Anche lui figurava tra i favoriti, anche se il percorso sembrava destinato ai velocisti puri (in quel caso ci si poteva giocare la carta Viviani e Colbrelli). La squadra di Cassani ha, però, gestito bene la corsa, facendosi trovare pronta quando è partita la fuga giusta. Trentin c’era, con lui anche Davide Cimolai che ha creato quella superiorità numerica decisiva nella volata. L’Italia ha così risposto presente e si è andata a prendere una preziosissima medaglia d’oro, dopo la beffa per Viviani nella passata stagione.

Cronaca

Prima fase di corsa che come di consueto ha visto protagonista un gruppetto di seconde linee andare all’attacco. In sette sono evasi dal gruppo principale: Raim, McCarthy, Thalmann, Neilands, Cerny, Krizek e Tzortzakis. Il plotone, con Francia, Italia e Belgio, ha gestito al meglio la situazione lasciando al massimo 4′ agli attaccanti. I primi 100 km di corsa sono andati avanti con il solito canovaccio tattico con i fuggitivi davanti e le squadre dei migliori dietro.

Ai -100 dall’arrivo si è accesa la corsa: il Belgio ha aumentato l’andatura e nel gruppo non ha tenuto il ritmo dei migliori Peter Sagan, grande favorito della vigilia, che è stato costretto al ritiro. Scatti e controscatti nel plotone, alla fine è andato via la fuga giusta: 11 elementi all’attacco, Matteo Trentin e Davide Cimolai per l’Italia, Wout van Aert e Xandro Meurisse per il Belgio, Maurits Lammertink e Mathieu van Der Poel per i Paesi Bassi, Nico Denz per la Germania, Pierre-Luc Perichon per la Francia, Michael Albasini per la Svizzera, Jesús Herrada López per la Spagna ed Emils Liepins per la Lettonia.

Video - Clamoroso! Peter Sagan si ritira a 85 km dal traguardo, la corsa perde uno dei favoriti

01:18

Cambi regolari davanti, solo la Francia ha provato a ridurre il gap dietro ma gli attaccanti hanno continuato la loro azione. A 10 km dall’arrivo clamorosa caduta a causa della pioggia battente per Lammertink che ha distrutto il gruppetto: davanti sono rimasti così Trentin, van der Poel, van Aert, Herrada López ed un rientrante e strepitoso Cimolai. Il velocista della FDJ ha provato ad anticipare tutti, ma la coppia belga-olandese non si è fatta sorprendere. Ultimi 5 km di estremo sacrificio per Cimolai che si è messo a disposizione di Trentin e ha tirato una fantastica volata al corridore della Mitchelton-SCOTT che allo sprint ha battuto van der Poel e van Aert.

L'ordine d'arrivo

1. Matteo TRENTIN (ITA) st; 2. Mathieu VAN DER POEL (Paesi Bassi) st; 3. Wout VAN AERT (Belgio) st; 4. Jesús HERRADA (Spagna) st; 5. Davide CIMOLAI (Italia) st

Video - Matteo Trentin medaglia d'oro da urlo! Rivivi la sua volata da campione d'Europa

00:54
0
0