28/05/14 - 12:15
Risultato finale
Sarnonico - Vittorio Veneto
0km
?km
Giro d'Italia • Tappa17
avant-match

LIVE
Sarnonico - Vittorio Veneto
Giro d'Italia - 28 maggio 2014

Giro d'Italia – Segui LIVE su Eurosport la corsa ciclistica, che è in programma il 28 maggio 2014 alle 12:15. La nostra diretta ti offre aggiornamenti minuto per minuto e dettagli sui momenti più importanti.
Consulta anche tutta l'attualità di Ciclismo: competizioni, calendari, risultati.

    
30
Luca Stamerra
Highlights 
 
 Rimuovi
17:15

Arriva anche il gruppo, con Quintana che si assicura la maglia rosa per un altro giorno. Occhio però al comunicato del Giro, verranno veramente neutralizzati i tempi di ieri?

17:06

Gesto dell'ombrello durante l'esultanza per Pirazzi che si spiega così: "Ho ricevuto tante polemiche in questi anni e in questo Giro. Sentivo la gamba giusta e mi sono voluto sfogare così. Ringrazio il sig. Bardiani che ieri mi ha chiamato e mi ha augurato di vincere".

17:00

PIRAZZI!!! PIRAZZI!!! PIRAZZI!!! Il corridore della Bardiani ce la fa e vince la tappa n° 17

1,1 km

Parte da solo Pirazzi, parte da lontano il corridore della Bardiani.

-1,9 km 

Manca pochissimo all'arrivo sembra impossibile che i 5 là davanti vengano ripresi: Wellens, Montaguti, McCarthy, De Gendt e Pirazzi davanti

-4,7 km

Boem e Felline vengono ripresi da Canola e Van Emden, ben due i corridori della Bardiani nel primo gruppetto degli inseguitori. Ricordiamo che Pirazzi è invece nei primi 5.

-6,8 km 

Si stacca dal primo gruppeto degli inseguitori Boem, il corridore della Bardiani cerca di agganciare i 5 là davanti e quindi il suo compagno di squadra Pirazzi.

-10,1 km 

I 5 davanti hanno ora 16'' di vantaggio sugli inseguitori e ben 13 minuti sul gruppo maglia rosa che va con un'andatura tranquilla. C'è anche la BMC a tirare insieme alla Movistar.

-11,2 km 

è Wellens il quinto corridore a comporre il gruppetto di testa, insieme a Pirazzi, De Gendt, Montaguti e McCarthy. a 20'' gli altri inseguitori con Oss che cerca di imprimere la velocità giusta per rientrare.

-12,3 km

Il gruppo maglia rosa è a 12'28'' di distanza dai 5 battistrada

-15 km

Montaguti e McCarthy vanno a raggiungere Pirazzi e De Gendt in testa alla corsa.

-17,1 km 

Cade anche Oscar Gatto che invece non riesce a ripartire subito visto dei problemi alla catena, il corridore della Cannondale attende ora la propria ammiraglia.

-17,6 km 

Asfalto bagnato e scivola per terra Simon Geschke, il corridore tedesco riparte però subito.

-20,2 km

De Gendt passa per primo sul GPM ma c'è Pirazzi subito dietro, a 23'' c'è invece Gatto

-20,4 km 

Male Cunego, in fondo al gruppetto dei battistrada. In difficoltà anche Gasparotto

-20,9 km 

Intanto riparte Pirazzi che prova di nuovo a lasciarsi alle spalle i compagni di fuga

-21,2 km 

Comincia adesso l'ascesa per De Gendt sul muro di Ca' del Poggio, perde un po' però sul gruppetto...

-22,3 km

Il gruppo resta a distanza di sicurezza, la maglia rosa di Quintana è a 10'04''

-23,8 km 

I tre hanno comunque subito ripreso la corsa, solo Vorganov ha qualche problema in più ma è riuscito a risalire sui pedali. Gli inseguitori intanto sono a 21'' su De Gendt.

-24,5 km

CADUTA!!! Vorganov, Le Bon e Frapporti cadono all'uscita di una rotonda a causa dell'asfalto bagnato.

-26,6 km 

L'unico ad avercela fatta è De Gendt con 16'' su tutti gli altri, ognuno - a testa - prova uno scatto per lasciare il gruppetto dei battistrada.

-27,8 km 

Prova a staccarsi dal gruppetto anche Daniel Oss, con De Gendt che ha 15'' di vantaggio su tutti gli altri.

-28,5 km

C'è movimento, esce dal gruppetto anche Pirazzi.

-29,5 km 

Primo attacco nel gruppo dei battistrada, il primo a provarci è De Gendt.

-39,6 km

Scende leggermente il vantaggio della fuga, si è ora a 10'43''. Dietro bene l'andatura imposta dalla Movistrar che controlla benissimo il gruppo. Ricordiamo che la squadra di Quintana è ancora completa non avendo ancora avuto - fortunatamente - nessun ritiro.

-45 km

Scatto prolungato di Wellens che arriva primo anche al GPM di Santo Stefano, il belga della Lotto supera così Cataldo al terzo posto della classifica scalatori.

-48 km 

Arriva adesso il gruppo maglia rosa ai 50 km dal traguardo con un distacco di 11'31''

-50 km

50 km all'arrivo con la fuga che ha ora 11'23'' di vantaggio sul gruppo maglia rosa

15:40 

Wellens giunge primo anche al traguardo volante, come già fatto al primo GPM. Dietro di lui Montaguti e De Gendt.

-54,5 km

Nuovi problemi per Gasparotto che cambia la bici...

-59,8 km

Sale ancora il vantaggio dei battistrada, 12'27'' il vantaggio della fuga sul gruppo maglia rosa quando siamo arrivati a pochi km dal GPM di Santo Stefano, gran premio di 4a categoria.

15:29

Continua Uran: "Ho iniziato la discesa, ma non ho visto alcuna moto. A quel punto sono iniziati i problemi. Durante la discesa alcuni corridori sono arrivati al mio fianco. Ho visto Majka e altri, ma non mi sono accorto che Quintana non c’era. L'ho capito solo qualche chilometro più tardi, quando Bramati mi ha detto che il distacco era già consistente. Per cui ci siamo organizzati per l'inseguimento. È così che è andata".

15:28

Queste le dichiarazioni di Rigoberto Uran in mattinata: "Sullo Stelvio, Davide Bramati mi ha detto che la discesa sarebbe stata controllata dalle moto con una bandierina rossa per la sicurezza dei corridori e che potevamo mantenere le nstre posizioni in discesa senza attaccare. Mi ha detto di mettere la mia mantellina e di stare attento. A 300-400 metri ho ricevuto la mantellina da uno dei massaggiatori e sono riuscito a metterla prima dello scollinamento".

-65,2 km

Fora Cunego, la fuga ha ormai 10'57'' di vantaggio sul gruppo maglia rosa. Il miglior piazzato di questo gruppetto è proprio il corridore della Lampre.

15:18

Ci vuole invece riporvare Dario Cataldo che tenterà in questi giorni altre azioni: "Penso fosse il momento giusto e la gamba era giusta. Ha giocato a mio sfavore il fatto che si sia spezzato il gruppo dietro tra gli uomini di classifica. Altrimenti, se erano tutti compatti, avrebbero temporeggiato in pianura e l'inizio dela salita e sarebbe stato tutto a mio vantaggio. Avrei avuto un paio di minuti in più, per poter fare la salita regolare".

15:17

Ecco le parole di stamani di Scarponi che ha deciso di ritarsi: "I dolori alla schiena e al collo erano davvero troppi per poter continuare. Ritirarmi è stata una decisione difficile da prendere, ma alla fine è la scelta giusta".

-79 km 

Ora il gruppo maglia rosa raggiunge Feltre, sono 10'15'' i minuti di svantaggio sulla fuga che perde momentaneamente Pirazzi per un problema meccanico.

14:57

Primo GPM di giornata, quello del Fastro-Scale di Primolano. Wellens, Pirazzi e De Gendt i primi tre.

-87 km 

si vola davanti, i battistrada vanno a +9'04'' sul gruppo maglia rosa.

-90 km 

Il vantaggio sale a 8'08'' sul gruppo maglia rosa, a questo punto siamo già indirizzati a dire che questa fuga può andare al termine. I battistrada continuano a salire...

-93 km 

Sale ancora il vantaggio della fuga: il gruppo maglia rosa è a 7'12''

14:37

Aumenta il vantaggio dei battistrada: gli uomini in fuga hanno 6'35'' di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

14:35

Dopo due ore di corsa la media è di 49,650 km/h...

14:31

Jay McCarthy, Fabio Felline e Marco Frapporti...

14:31

Sono ben 26 i corridori che sono in fuga in questa prima parte di tappa che hanno 5 minuti di vantaggio sul gruppo maglia rosa, eccoli: Sono: Enrico Gasparotto, Matteo Montaguti, Stefano Pirazzi, Nicola Boem, Marco Canola, Jos Van Emden, Daniel Oss, Oscar Gatto, Johan Le Bon, Jussi Viekkanen, Damiano Cunego, Matteo Bono, Lars Bak, Tim Wellens (Lotto), Igor Anton, Thomas e Gendt, Serge Pauwels, Davide Malacarne, Simon Geschke, Alberto Losada, Eduard Vorganov, Philip Deignan, Evgeni Petrov

14:17

"Stasera ci sarà un comunicato in cui spiegheremo le nostre motivazioni" ha detto Vegni!!! Quindi aspettiamo con attesa cosa verrà detto questa sera, cambierà qualcosa per quanto concerne la Corsa?

14:12

Questo invece quello che aveva detto ieri Nairo Quintana dopo la vittoria di tappa: “Non era un attacco eravamo tutti compatti, l’EuropCar andava veloce e quindi mi sono messo alla ruota di Rolland. Una volta in salita ho dato tutto me stesso considerando il vantaggio che avevamo accumulato alla ricerca di guadagnare posizioni. Le moto? Non ho visto perché pioveva molto, ho solo continuato ad andare al mio passo”.

14:11

Continuano le polemiche dopo la tappa di ieri: questa mattina il patron della Tinkov voleva boicottare la tappa odierna: "Nessuno capisce cosa significhi bandiera rossa. E' un casino, risultati da annullare".

14:10

Ricordiamo che alla corsa si sono ritirati dopo la tappa di ieri Michele Scarponi, Mauro Finetto, Bjorn Thurau e Alessandro Petacchi. Diego Ulissi non è al meglio ma è partito con il resto del gruppo

14:08

Dopo la prima ora di corsa la media oraria è di 52,1 Km/H...

14:07

Dopo le vette di ieri quest'oggi ci sarà dunque una tappa pianeggiante grande occasione per una fuga da lontano, ma occhio agli strappi in Val di Non. I corridori dovranno salire sulle Scale di Primolano e sul Muro di Ca’ del Poggio, ben 1200 metri al 12,2% di pendenza media e al 18 di massima. E' rimasto qualche velocista?

Tappa 17 Giro d'Italia
14:06

Per la classifica scalatori resta però in testa Arredondo che ha in totale 95 punti mentre Chalapud è dietro a 69 (60 dei quali conquistati ieri). Sale terzo in classifica, invece, Cataldo del Team Sky con 62 punti.

14:05

Il migliore in montagna ieri è stato il colombiano Chalapud che ha conquistato complessivamente 60 punti. Ecco lo specifico: sul Gavia 32 p. per Chalapud, 20 p. per Arredondo; sullo Stelvio 40 p. per Cataldo, 28 p. per Chalapud; a Val Martello 32 p. per Quintana, 20 p. Hesjedal, 14 p. per Rolland.

14:04

Per la classifica a punti non cambia nulla o quasi, visto che è stato Quintana a prendere maggiori punti nella tappa di ieri. Leader quindi, sempre Bouhanni della Fdj con 251 p. davanti a Nizzolo (225) e Viviani (173).

14:03

Per la classifica di miglior giovane è proprio Quintana a prendersi la maglia andando a superare nella classifica Majka e il nostro Fabio Aru. La maglia andrà comunque al polacco della Tinkov-Saxo Bank che è distante dal colombiano, come detto, di 3'28''. Poi Aru (3'28''), Kelderman (+4'06'') e Henao (44'55'').

14:02

Ecco la classifica generale aggiornata alla tappa di ieri: 1. Nairo QUINTANA (MOV) 68h11'44''; 2. Rigoberto URAN (OPQ) +1'41''; 3. Cadel EVANS (BMC) +3'21''; 4. Pierre ROLLAND (EUC) +3'26''; 5. Rafal MAJKA (TKS) +3'28''; 6. Fabio ARU (AST) +3'34''; 7. Domenico POZZOVIVO (ALM) +3'49''

14:01

Ricordiamo il successo di ieri di Quintana che si è imposto in Val Martello guadagnando secondi preziosi anche per la classifica generale. Impazza la polemica ma il colombiano della Movistar è il nuovo leader del Giro d'Italia.

14:00

Buongiorno a tutti gli amici di Yahoo! Eurosport da Luca Stamerra (Twitter: @StamLuca). Quest'oggi seguiremo per voi la tappa n° 17 del Giro da Sarnonico a Vittorio Veneto di 208 km