Getty Images

Il Giro parla finalmente italiano: a Masnada la tappa, a Valerio Conti la maglia rosa

Il Giro parla finalmente italiano: a Masnada la tappa, a Valerio Conti la maglia rosa

Il 16/05/2019 alle 17:09Aggiornato Il 16/05/2019 alle 19:02

La fuga va in porto al traguardo di San Giovanni Rotondo, con Fausto Masnada (Androni) che vince la sua prima tappa in un Grande Giro. Valerio Conti (UAE) giunge secondo al traguardo e si prende la maglia rosa sfilandola a Primoz Roglic. Nella fuga anche Giovanni Carboni (Bardiani) che si issa al 2° posto della generale.

Finalmente Italia! La fuga arriva al traguardo e con sé ci sono tanti italiani. Da Fausto Masnada che si dimostra in grande forma e vince anche una tappa in un Grande Giro dopo le due affermazioni al Tour of the Alps, a Valerio Conti che giunge alle sue spalle ‘consolandosi’ con il 1° posto della generale. C’è gloria anche per Giovanni Carboni che arriva al traguardo nel gruppo di contrattaccanti (con Rojas e Plaza Molina), ma si porta al 2° posto della generale. A più di 7 minuti il gruppo maglia rosa, con Primoz Roglic che lascia andare la maglia di leader senza troppi rimorsi. Un po’ di lavoro in meno per la sua squadra e un po’ di tempo libero in più per se stesso nel dopo tappa. Sono scelte. Tra i big succede poco o nulla: Oomen torna nella top 10, mentre Majka, Yates e lo stesso Roglic pensano solo a difendersi dopo la caduta della mattinata. La vittoria torna quindi ad un italiano, l'ultimo era stato Elia Viviani a Iseo nella 17a tappa del Giro dello scorso anno (23 maggio 2018).

Roglic cade dopo pochi km, 13 corridori in fuga

Tappa molto lunga e subito nervosa, con una caduta nella pancia del gruppo che vede coinvolti anche il 1° e il 2° della generale. Roglic, Simon Yates, Majka e altri corridori finiscono per terra, con Roglic che accusa diverse escoriazioni su glutei e gambe. Il corridore sloveno, però, riparte senza particolari problemi, facendo guidare il gruppo alla sua Jumbo Visma. Davanti si forma un drappello di 13 corridori: all’attacco vanno Amador e Rojas della Movistar, Valerio Conti (UAE), Madouas (FDJ), Giovanni Carboni (Bardiani), Fausto Masnada (Androni), Oomen (Sunweb), Serry (Quick Step), Peters (AG2R), Nicola Bagioli (Nippo Vini Fantini), Plaza Molina (Israel), Antunes (CCC) e Nicola Conci (Trek-Segafredo).

Roglic - Giro d'Italia 2019 stage 6 - Getty Images

Roglic - Giro d'Italia 2019 stage 6 - Getty ImagesGetty Images

Il gruppo lascia andare la fuga, attaccano Conti e Masnada sulla salita

Il gruppo maglia rosa lascia fare, tenendo il distacco dalla testa della corsa non superiore ai 6 minuti. Valerio Conti è quello meglio piazzato nella generale, ma a Roglic non sembra interessare più di tanto. All’attacco della salita della Coppa Casarinelle, di 2a categoria, cominciano i primi attacchi con Masnada e Conti subito attivi ai -28,6 km. Dietro si forma un terzetto di contrattaccanti composto da Plaza Molina, Rojas e Giovanni Carboni, ma i tre non riescono a portarsi sulla tetsta della corsa mentre il gruppo finisce addirittura a 7 minuti di ritardo.

A Masnada la tappa, a Conti la maglia rosa: mancava all’Italia dal 2016

Conti e Masnada riescono a tenere un vantaggio di 30’’ sui contrattaccanti e si giocano la vittoria sul traguardo di San Giovanni Rotondo. Masnada sembra un po’ nervoso, ma alla fine i due trovano l’accordo: al corridore dell’Androni la tappa - la prima in una Grande Giro - al corridore dell’UAE Emirates Team la maglia rosa che potrà tenere fino alla prossima crono. Era dal 2016 che un corridore italiano non indossava la maglia rosa: Vincenzo Nibali, 47 tappe fa... Il gruppo, poi, arriva a 7’19’’ senza particolari problemi.

Video - Che Italia a San Giovanni Rotondo! Rivivi la vittoria di Fausto Masnada su Valerio Conti

01:35

L'ordine d'arrivo

1. Fausto MASNADA (Androni Giocattoli Sidermec) 5h45'01''; 2. Valerio CONTI (UAE Emirates Team) +4''; 3. José Joaquín ROJAS (Movistar) +37''; 4. Rubén PLAZA MOLINA (Israel) +37''; 5. Giovanni CARBONI (Bardiani CSF) +42''; 11. Sam OOMEN (Team Sunweb) +1'02''; 17. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) +7'19''

Video - Fausto Masnada: "Un anno staordinario, sono venuto qui al Giro per provare a vincere"

01:09

Video - Valerio Conti: "La maglia rosa? Un sogno che si realizza! E non è venuta per caso..."

01:25

La classifica generale

1. Valerio CONTI (UAE Emirates Team) 25h22'00''; 2. Giovanni CARBONI (Bardiani CSF) +1'41''; 3. Nans PETERS (AG2R) +2'09''; 4. José Joaquín ROJAS (Movistar) +2'12''; 5. Valentin MADOUAS (Groupama-FDJ) +2'19''; 6. Amaro ANTUNES (CCC Team) +2'45''; 7. Fausto MASNADA (Androni Giocattoli Sidermec) +3'14''; 8. Pieter SERRY (Deceuninck-Quick Step) +3'25''; 9. Andrey AMADOR (Movistar) +3'27''; 10. Sam OOMEN (Team Sunweb) +4'57''; 11. Primoz ROGLIC (Jumbo-Visma) +5'24''; 12. Nicola CONCI (Trek-Segafredo) +5'49''; 13. Simon YATES (Mitchelton-Scott) +5'59''; 14. Vincenzo NIBALI (Bahrain Merida) +6'03''; 15. Miguel Ángel LÓPEZ (Astana) +6'08''; 16. Diego ULISSI (UAE Emirates Team) +6'08''; 17. Rafal MAJKA (BORA-hansgrohe) +6'13''

Video - Roglic si fa curare dalla sua ammiraglia dopo la caduta

01:39
0
0