Getty Images

Giro dei Paesi Baschi: Nibali a caccia del successo, occhio a Landa e Bardet

Giro dei Paesi Baschi: Nibali a caccia del successo, occhio a Landa e Bardet

Il 29/03/2018 alle 17:15Aggiornato Il 29/03/2018 alle 17:24

Dal nostro partner OAsport.it

Il 2 aprile prenderà il via la 58esima edizione del Giro dei Paesi Baschi: anche quest’anno il percorso è caratterizzato da numerose salite, oltre che da una cronometro individuale, che rendono questa gara un appuntamento perfetto per preparare i grandi giri.

Nibali primo favorito

Partiamo dal nostro Vincenzo Nibali, che dopo la straordinaria impresa realizzata alla Milano-Sanremo, è pronto ad essere protagonista anche in una corsa a tappe. La forma dello Squalo è sicuramente in crescita, e considerando il percorso duro e anche la cronometro, avrà spazio per fare la differenza. Inoltre, in questa corsa, il siciliano sarà supportato da una Bahrain Merida di qualità e segnaliamo in particolare la presenza dei fratelli Izagirre, che potranno scortarlo al meglio in salita.

Video - Nibali, sei nella leggenda! L'Italia torna a vincere la Milano-Sanremo dopo 12 anni

01:28

Occhio alla coppia Landa-Quintana

Gli avversari di Nibali saranno numerosi a partire dalla coppia della Movistar, con lo spagnolo Mikel Landa e il colombiano Nairo Quintana. Entrambi arrivano da un inizio di stagione positivo e possiedono le qualità per conquistare la vittoria. Sulla carta il capitano dovrebbe essere Landa, già a segno nella Tirreno-Adriatico (con la vittoria della quarta frazione, la Foligno-Sarnano Sassotetto), con Quintana in appoggio, come fatto al Catalogna con Valverde.

Video - Mikel Landa batte tutti a Sassotetto, Damiano Caruso torna leader della generale

01:46

BMC con più punte

Altra squadra che potrà contare su più punte è la BMC. Al via ritroveremo l’australiano Richie Porte, dopo il lungo stop causato da un’infezione polmonare, ma potrebbe non essere ancora in forma per lottare per il successo. In tal caso la formazione statunitense punterebbe su Damiano Caruso, secondo alla Tirreno-Adriatico e sul belga Dylan Teuns, protagonista alla Parigi-Nizza.

Bardet batterà un colpo?

Un altro corridore in grado di lottare con i migliori sarà Romain Bardet, che dopo un inizio di stagione altalenante, proverà a centrare il grande acuto nella corsa basca. I duri strappi presenti in molte tappe si adattano sicuramente alle sue caratteristiche. Attenzione anche al polacco Michal Kwiatkowski, che dopo il grande successo alla Tirreno potrebbe provare a ripetersi.

Video - La stupenda metamorfosi di Vincenzo Nibali: dai grandi giri alle grandi classiche

01:26
0
0