12/10/19 - 10:35
Risultato finale
Corsa in linea - Uomini
0km
?km
Il Lombardia • Tappa1
avant-match

LIVE
Corsa in linea - Uomini
Il Lombardia - 12 ottobre 2019

Il Lombardia – Segui LIVE su Eurosport la corsa ciclistica, che è in programma il 12 ottobre 2019 alle 10:35. La nostra diretta ti offre aggiornamenti minuto per minuto e dettagli sui momenti più importanti.
Consulta anche tutta l'attualità di Ciclismo: competizioni, calendari, risultati.

    
30
Luca Stamerra
Highlights 
 
 Rimuovi
- 

Video - Trionfo per Bauke Mollema al Lombardia: rivivi il suo arrivo a braccia alzate a Como

01:24
-

L'ordine d'arrivo:

1. Bauke MOLLEMA (Trek Segafredo) 5h52'59'',

2. Alejandro VALVERDE (Movistar) +16'',

3. Egan BERNAL (Team Ineos) +16'',

4. Jakob FUGLSANG (Astana) +16'',

5. Michael WOODS (Education First) +34'',

6. Jack HAIG (Mitchelton Scott) +34'',

7. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) +34'',

8. Emanuel BUCHMANN (Bora Hansgrohe) +52'',

9. Pierre LATOUR (AG2R) +52'',

10. Rudy MOLARD (Groupama-FDJ) +52''

- 

Chiude 7° invece Roglic

- 

Valverde 2° che batte Bernal in volata. Poi Fuglsang

16:31

VINCE MOLLEMA!!!

-1 km

ULTIMO KM PER MOLLEMA!!!

-1,5 km 

Bernal rientra adesso su Valverde: i due hanno 19'' di ritardo su Mollema

-3 km 

Mollema in testa,

A 24'' Valverde,

A 29'' Roglic e gli altri

-4 km 

Valverde ha 23'' di ritardo su Mollema. Ce la farà a rientrare?

-5 km 

VALVERDE ATTACCA!!!

-5 km 

5 km per Mollema che ha già vinto in carriera una Classica di San Sebastian

-5,7 km

Adesso prova un'accelerazione Egan Bernal

-5,9 km 

E ora si guardano dietro: Mollema va dritto verso la vittoria

-6 km 

Mollema sempre in testa davanti a tutti: 1' il suo vantaggio

-6 km 

Anche Woods prova a partire, ora inseguito da Bernal

-6 km 

C'è anche Fuglsang ed è proprio il danese a provare a partire. Valverde alla sua ruota, Roglic per ora resta in scia

-6,3 km 

Valverde va a riprendere Roglic. 30'' per Mollema

-6,7 km 

Da dietro prova a partire Woods seguito da Valverde. C'è anche il discorso ranking da contare, ricordiamolo

-7 km 

E' quindi Mollema vs Roglic: è sfida tra loro due per la conquista di questo Lombardia

-7 km 

Roglic ha 38'' di ritardo quando mancano 7 km. Il gruppo è finito a 53''

-8 km 

44'' di vantaggio per Mollema

-9 km

Nel gruppo c'è invece Adam Yates a fare l'andatura in funzione del suo compagno di squadra Jack Haig

Video - Giro di Lombardia complicato per Nibali che viene investito... Da una borraccia!

00:28
-9 km 

Sarà una cronometro per Roglic prima dell'inizio del San Fermo della Battaglia

-9,5 km 

Lo sloveno parte secco da solo nel tentativo di andare a riprendere Mollema

-9,5 km 

E ORA PARTE ROGLIC!!!

-10 km 

46'' di vantaggio per Mollema che comincia a crederci

-10,9 km 

Finita la discesa. Adesso tratto in pianura per Mollema prima dell'ultimo muro: 37'' di vantaggio sul gruppo Roglic-Valverde

-12 km 

Adesso c'è Ruben Fernandez a provare a ricucire su Mollema. Valverde lascia lavorare il suo compagno di squadra

-13 km 

Tratto in discesa, ma c'è ancora il San Fermo della Battaglia

-13,5 km 

Mollema ha 27'' di vantaggio sul gruppo Roglic-Valverde

-15,1 km 

Latour prova ad avvicinarsi a Mollema che è ancora da solo. Dietro Valverde prova a scattare davanti a Roglic

-17 km 

Latour prova un'ulteriore accelerata in testa al gruppo

-17,5 km 

C'è anche Bernal nelle prime posizioni del gruppo Roglic-Valverde. Mollema ha 17'' di vantaggio

-17,6 km 

Latour ci riprova. Woods alla sua ruota, c'è anche Roglic che ha Valverde subito alle sue spalle

-17,7 km 

Mollema ha 27'' di vantaggio dal gruppo

-17,9 km 

Latour prova a ricucire lo strappo con Mollema. Ci sono anche Woods e Roglic

-18 km 

Nel gruppo Valverde-Roglic è riuscito a rientrare Davide Formolo

Roglic, Nibali - Giro di Lombardia 2019 - Getty Images
-18 km 

Valverde però ripreso dal gruppo e prova a partire in contropiede Mollema

-18 km 

Valverde in testa con Buchmann. Lo spagnolo vuole trovare una vittoria di prestigio in questo 2019

-19 km 

SCATTA VALVERDE!!!

-19 km 

Anche Formolo si stacca dal gruppo Roglic-Valverde

-20 km 

NIBALI SI STACCA!!!

-20 km 

Ruben Fernandez fa l'accelerata per Valverde

-20,4 km 

Nibali ha perso qualche posizione per aver preso una borraccia lanciata da un corridore

-20,4 km 

PROBLEMI PER NIBALI???

-20,7 km 

COMINCIA LA SALITA!!!

-21 km 

Moscon sta riportando sotto Bernal che aveva perso qualche metro

-21,5 km 

Bennett, Kuss e Gesink davanti a tutti nel gruppo per Roglic. Valverde alla ruota dello sloveno. Davanti sempre Buchmann e Wellens con 26'' di vantaggio

-26 km 

Nel gruppo ci sono ormai più di 30 corridori, rientrati tutti dopo la discesa. Roglic ha ritrovato anche un altro compagno di squadra: Gesink

-26,5 km 

25'' di vantaggio per Buchmann e Welllens quando mancano 5 km al Civiglio

-28 km 

Da dietro stanno rientrando altri corridori: 22'' di vantaggio sempre per Buchmann e Wellens

-30 km 

Fuglsang ha Gorka Izagirre (Astana), Valverde ha Ruben Fernandez (Movistar), dei big invece Nibali e Enric Mas sono senza compagni di squadra.

-31 km 

Nibali alla ruota di Roglic che si tiene vicino George Bennett. E' Kuss a fare l'andatura in questo gruppo

-31,5 km

20'' di vantaggio per Buchmann e Wellens

-33 km 

Nel gruppo Roglic ci sono tutti i big, quindi anche Vincenzo Nibali (Bahrain Merida), Davide Formolo (Bora Hansgrohe) e Giulio Ciccone (Trek Segafredo)

-33 km

Roglic ha messo i suoi a tirare per non lasciar andare Buchmann e Wellens. Roglic è anche quello con più compagni di squadra: 2, George Bennett e Sepp Kuss

-34 km

41,5 km/h di media dopo 5 ore di corsa

-35 km 

Sono rientrati altri corridori nel tratto in discesa e ora provano a partire in contropiede Wellens (Lotto Soudal) e Emanuel Buchmann (Bora Hansgrohe)

-37,9 km 

16 corridori in testa dopo il rientro di Davide Formolo, ma stanno rientrando altri corridori

-38 km 

Formolo che ha perso le ruote nel tratto in discesa, ma il campione italiano prova a rientrare

-41,7 km 

I big sono tutti lì. Ad essersi staccato è solo Esteban Chaves tra i big

-42,6 km

E' proprio il danese dell'Astana a portarsi ora in testa

-43 km 

Ancora in discesa con Giulio Ciccone davanti a tutti. Si fa vedere anche Fuglsang nelle prime posizioni

-45,5 km 

Sempre Ciccone a fare l'andatura in discesa. Vediamo se qualcuno proverà a fare la differenza già in questo tratto

-50,4 km 

Ecco che inizia la discesa: Ciccone e Majka nelle prime due posizioni, poi tutti gli altri...

-50,5 km 

Lo spagnolo vuole stare nelle posizioni di testa in vista della discesa...

-50,5 km 

ALLUNGO DI VALVERDE!!!

-50,5 km 

Il plotone non esiste più in pratica. Ciccone a fare l'andatura nel gruppo di testa, poco più indietro Nibali con Enric Mas, Valverde e Roglic che ha un compagno di squadra

-50,7 km 

Tra i corridori che facevano parte dei big, c'è Chaves che si stacca

-50,9 km

C'è anche Vincenzo NIBALI!!!

-50,9 km

PARTE GAUDU!!! Il corridore della FDJ vuole andare a riprendersi quelli di testa

-51,1 km 

La maglia azzurra del Giro d'Italia non riesce a staccare i compagni di questa fuga. In questo gruppo di testa c'è anche Fuglsang. Sta succedendo di tutto

-51,1 km

Ciccone rientra sulla testa della corsa e prova a partire da solo

-51,2 km 

Skujins e Jungels ripresi da Woods, Latour, Majka e Sosa. Più indietro invece Ciccone e Kuss, i big sono tutti in gruppo invece.

-51,5 km 

Anche Sepp Kuss va via di pedali, l'americano è compagno di squadra di Roglic

-51,5 km 

Anche Giulio Ciccone della Trek Segafredo prova ad evadere dal gruppo

-51,5 km 

Con Majka e Sosa ci sono anche Woods e Latour. I 4 hanno 7'' di ritardo e potrebbero involarsi per conquistare secondi sul gruppo

-51,7 km 

Skujins e Jungels hanno solo 10'' di vantaggio ora

-51,8 km 

In gruppo si fanno vedere Rafa MAJKA e Ivan SOSA. Ci sono già i primi fuochi d'artificio

-52 km 

Masnada ripreso proprio ora dal gruppo all'attacco della salita

-52,1 km 

Ci avviciniamo all'inizio della salita: Jungels si porta dietro Skujins, ma non c'è Masnada. Il gruppo comunque è vicinissimo è a 27 secondi

-52,5 km 

JULGELS SI RIPORTA IN TESTA!!! Il lussemburghese va a tutta e riprende Skujins e Masnada

-54 km

Ricordiamo che si scollina al Muro di Sormano quando saranno già stati percorsi 192,5 km (7,2 km all'8,4% di pendenza media).

-54,1 km 

Intanto resta 1'34'' a Masnada e Skujins ora che si stanno avvicinando al Muro di Sormano

-54,5 km 

Altri attacchi in testa al gruppo: ci sono Rolland, Brambilla e Geschke

-55,5 km 

Davanti sempre Masnada e Skujins,

A 20'' Benedetti che sta per essere ripreso da Jungels che va fortissimo,

A 1'57'' il gruppo tirato dal Team Ineos

-56 km 

Ecco che Jungels che ritrova Cavagna sulla sua strada, ma il francese ha poco da dare al suo compagno di squadra

-56 km

Jungels ha staccato Carboni e si lancia all'inseguimento della testa della corsa. Ritroverà Cavagna fra qualche km. Vediamo cosa si inventano la Quick Step

-60 km 

Quindi ricapitoliamo, in testa ci sono:

Fausto MASNADA (Androni Giocattoli),

Toms SKUJINS (Trek Segafredo),

A 25'' Benedetti, Marcato e Cavagna,

A 1'56'' Giovanni Carboni e Jungels,

A 2'20'' il gruppo

-62 km 

Ecco che Skujins torna su Masnada sfruttando il tratto in discesa. 2'00'' il loro vantaggio sul gruppo

-62,5 km

LANDA SALUTA!!! Il basco della Movistar ancor prima della fine della salita lascia la corsa

-62,7 km 

Intanto dal gruppo provano a partire Giovanni Carboni della Bardiani CSF e Bob Jungels della Quick Step

-63,5 km 

Masnada scollina per primo alla Madonna del Ghisallo, Skujins non è però tanto lontano. Poi ancora più indietro Cavagna e Benedetti

-65 km 

MASNADA DA SOLO!!! E' saltato Cavagna, resta solo il corridore dell'Androni Giocattoli in testa quando ci stiamo avvicinando allo scollinamento della Madonna del Ghisallo

Fausto Masnada - Giro di Lombardia 2019 - Getty Images
-69 km 

Anche Skujins perde le ruote di quelli di testa

-70 km

Adesso c'è proprio il Team Ineos di Bernal a fare l'andatura. Salvatore Puccio a tutta in testa al gruppo: 2'36'' il vantaggio dei tre fuggitivi

-71 km 

2'40'' di vantaggio per i tre fuggitivi sul gruppo che rientra minaccioso. Sempre la Movistar a fare l'andatura, con Team Ineos e Education First che si mostrano interessate. Nelle prime posizioni anche la Mitchelton Scott di Esteban Chaves

-71 km 

Si accelera nella testa della corsa, sono rimasti in tre:

Rémi CAVAGNA (Deceuninck-Quick Step),

Fausto MASNADA (Androni Giocattoli),

Toms SKUJINS (Trek Segafredo)

- 

Anche Rikunov si stacca, sono rimasti in 6...

- 

Ballerini si è ormai rialzato a fra qualche km verrà ripreso dal gruppo. Ricordiamo chi c'è in testa:

Rémi CAVAGNA (Deceuninck-Quick Step),

Fausto MASNADA (Androni Giocattoli),

Cesare BENEDETTI (Bora Hansgrohe),

Petr RIKUNOV (Gazprom-RusVelo),

Toms SKUJINS (Trek Segafredo),

Enrico BARBIN (Bardiani CSF),

Marco MARCATO (UAE Emirates),

- 

Ci stiamo avvicinando alla Madonna del Ghisallo (8,7 km al 5,3% di pendenza media), terzo muro di giornata

-

A 4'29'' il plotone tirato dalla Movistar ma si fa avanti anche l'Education First in testa al gruppo, team statunitense che ha nella sua squadra corridori come Woods, Higuita e Hugh Carthy che hanno le caratteristiche per imporsi a questo Lombardia.

- 

Intanto in testa sono rimasti 7 corridori, si è staccato Davide Ballarini dell'Astana che ha perso circa 15'' dagli ex compagni di fuga

- 

Video - "Zorro" colpisce anche in Italia! Capolavoro di Egan Bernal al Santuario di Oropa

01:12
-

Intanto Bernal arriva a questa gara con la bella vittoria alla Gran Piemonte dove è andato a trionfare, grazie all'aiuto di Sosa e di tutta la sua squadra, ad Oropa, la salita di Pantani. Un successo di prestigio per il colombiano che, come tanti corridori, ha Pantani nel cuore. La mamma del Pirata, Tonina, lo ha anche invitato a Cesenatico:

" Quando vuoi passa a trovarmi a Cesenatico al museo di Marco. Ti aspetto come un figlio"
-

Secondo voi chi dovrebbe essere il corridore dell'anno?

- 

E dopo aver spiegato la questione ranking, c'è anche da definire chi vincerà il Rider of the Year tra Bernal e Roglic. Il colombiano ha vinto il Tour de France, lo sloveno la Vuelta. Per ora è proprio il corridore del Team Ineos ad essere in vantaggio considerando che il Tour ha una valenza maggiore: si potrà dire che Roglic ha vinto di più in senso statistico, ma le diverse corse portate a casa avevano un punteggio inferiore considerando che erano di preparazione ad altre corse. La Tre Valli Varesine e il Giro dell'Emilia sono corse di preparazione al Giro di Lombardia, il Giro di Romandia si fa prima del Giro d'Italia ecc. Per ora, a fare la differenza è la Parigi-Nizza vinta da Bernal che non viene considerata dai criteri UCI una corsa di preparazione.

- 

Video - “Grazie Italia, sono un po' italiano anch'io”, così Egan Bernal nel discorso al Tour

01:34
- 

Un gran peccato visto la presenza di Egan Bernal e Primoz Roglic. Ci fosse stato anche Richard Carapaz, tutti e tre i vincitori dei Grandi Giri del 2019 sarebbero stati in corsa in questo Giro di Lombardia.

- 

Video - Richard Carapaz torna a casa col trofeo del Giro: bagno di folla in Ecuador

00:56
-

Ricordiamo Movistar senza Richard Carapaz, il vincitore del Giro d'Italia 2019. L'ecuadoriano era stato inserito nella lista dei partenti per questo Giro di Lombardia, ma il team spagnolo ha preferito lasciarlo a casa per scelta tecnica, volendo una squadra interamente a disposizione di Alejandro Valverde per il discorso ranking. Insomma, Carapaz non è riuscito a chiudere con il sorriso la sua avventura in Movistar...

- 

4'41'' l'ultimo rilevamento per gli 8 battistrada. Sempre la Movistar a fare l'andatura

- 

Sempre 5 minuti di vantaggio per gli 8 al comando:

Rémi CAVAGNA (Deceuninck-Quick Step),

Fausto MASNADA (Androni Giocattoli),

Cesare BENEDETTI (Bora Hansgrohe),

Petr RIKUNOV (Gazprom-RusVelo),

Toms SKUJINS (Trek Segafredo),

Enrico BARBIN (Bardiani CSF),

Marco MARCATO (UAE Emirates),

Davide BALLERINI (Astana)

13:49

Abbiamo superato le tre ore di corsa intanto: 43,300 km/h la media

- 

Video - Roglic insaziabile: lo sloveno vince anche la Tre Valli Varesine

00:41
-

Poi la sfida tra Roglic e Valverde per il ranking per nazioni. Ora come ora la Slovenia ha 21 punti di vantaggio sulla Spagna dopo la Gran Piemonte: sarebbe incredibile vedere la Spagna sotto perché si troverebbe con un corridore in meno ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo con 'soli' 4 corridori al contrario di Belgio, Italia, Francia, Paesi Bassi, Colombia e appunto Slovenia che ne avrebbero 5. Paradossale, considerando che proprio la Spagna era la squadra con più corridori (9) agli ultimi Mondiali, avendo inoltre il campione in carica Valverde.

- 

Video - "Alza le braccia al cielo Vincenzo"! Nibali vince in solitaria sul Val Thorens, a Bernal il Tour

01:42
-

Vincenzo Nibali che è alla sua ultima corsa con la maglia della Bahrain Merida, con il siciliano che l’anno prossimo sarà alla Trek Segafredo con Gianluca Brambilla e Giulio Ciccone. Nibali vuole riscattare un 2019 quasi da dimenticare tra Giro d’Italia e Tour de France, almeno considerando quelle che erano le premesse iniziali. Il classe ’84 ha vinto solo una corsa in questa stagione: l'Albertville-Val Thorens, 20a tappa dell’ultimo Tour de France con un percorso ridotto a causa del maltempo (59,5 km).

- 

Tutti i favoriti della corsa:

Vincenzo NIBALI (Bahrain Merida),

Primoz ROGLIC (Jumbo Visma),

Alejandro VALVERDE (Movistar),

Egan BERNAL (Team Ineos),

Philippe GILBERT (Deceuninck-Quick Step),

Bauke MOLLEMA e Giulio CICCONE (Trek Segafredo),

Jakob FUGLSANG (Astana),

Hugh CARTHY (Education First),

David GAUDU (Groupama-FDJ),

Diego ULISSI e Alberto RUI COSTA (UAE Emirates Team),

Tim WELLENS (Lotto Soudal),

Esteban CHAVES (Mitchelton Scott),

Roman KREUZIGER (Dimension Data),

Ilnur ZAKARIN e Enrico BATTAGLIN (Katusha Alpecin)

- 

Video - Alza le braccia al cielo Cesare Benedetti! A Pinerolo batte Caruso e Dunbar

01:03
- 

Degli 8 corridori al comando, in quattro hanno già vinto in stagione:

-Rémi CAVAGNA: Ávila-Toledo, 19a tappa della Vuelta e una tappa del Tour of California

-Fausto MASNADA: Cassino-San Giovanni Rotondo, 6a tappa Giro d'Italia e 2 tappe del Tour of the Alps

-Cesare BENEDETTI: Cuneo-Pinerolo, 12a tappa Giro d'Italia

-Toms SKUJINS: campionato nazionale lettone

-

Superate le due ore di corse, queste le medie:

-47,200 km/h di media dopo un'ora

-44,400 km/h di media dopo due ore

- 

Questi gli 8 corridori al comando:

Rémi CAVAGNA (Deceuninck-Quick Step),

Fausto MASNADA (Androni Giocattoli),

Cesare BENEDETTI (Bora Hansgrohe),

Petr RIKUNOV (Gazprom-RusVelo),

Toms SKUJINS (Trek Segafredo),

Enrico BARBIN (Bardiani CSF),

Marco MARCATO (UAE Emirates),

Davide BALLERINI (Astana)

- 

Già percorsi più di 110 km dai corridori partiti alla volta di Como. Sono 8 gli elementi al comando che hanno un vantaggio di 5'04'' sul plotone. A tirare inizialmente c'era la Jumbo Visma di Primoz Roglic, da qualche km invece è la Movistar di Alejandro Valverde a farsi avant. Come detto c'è anche la sfida Spagna-Slovenia per la questione ranking, ovvero Roglic contro Valverde su tutti.

- 

Cominciamo subito con il percorso di questa appassionante corsa, elencando tutti i muri di giornata:

-al km 55 Colle Gallo (6 km al 6,7% di pendenza media),

-al km 115 Colle Brianza (4,3 km al 4,9% di pendenza media),

-al km 179 Madonna del Ghisallo (8,7 km al 5,3% di pendenza media),

-al km 192,5 Muro di Sormano (7,2 km all'8,4% di pendenza media),

-al km 226,5 Civiglio (4,1 km al 10% pendenza media),

-al km 238 San Fermo della Battaglia (2,9 km al 6,5% di pendenza media)

- 

E' l'ultima grande corsa della stagione, è l'ultima Classica Monumento del 2019. Una gara che può dire tanto non solo in termini del vincitore finale. C'è ancora tanto in gioco: dalla sfida Slovenia-Spagna per il ranking e per i posti alla prossima Olimpiade, alla sfida Bernal-Roglic per decidere a chi andrà il "Rider of the year" come miglior corridore della stagione.

13:05 

Buongiorno a tutti gli amici di Eurosport da Luca STAMERRA (Twitter: @StamLuca). Quest'oggi siamo in DIRETTA da Como, sede di arrivo dell'edizione n° 113 del Giro di Lombardia: Bergamo-Como per un totale di 243 km.