22/04/18 - 10:25
Risultato finale
Corsa in linea - Uomini
0km
?km
Liegi-Bastogne-Liegi • Tappa1
avant-match

LIVE
Corsa in linea - Uomini
Liegi-Bastogne-Liegi - 22 aprile 2018

Liegi-Bastogne-Liegi – Segui LIVE su Eurosport la corsa ciclistica, che è in programma il 22 aprile 2018 alle 10:25. La nostra diretta ti offre aggiornamenti minuto per minuto e dettagli sui momenti più importanti.
Consulta anche tutta l'attualità di Ciclismo: competizioni, calendari, risultati.

    
30
Marco Castro
Highlights 
 
 Rimuovi
- 
-

Quinto Pozzovivo, sesto Gasparotto, settimo Formolo.

- 

Secondo Michael Woods, terzo Romain Bardet.

-

VINCE BOB JUNGELSSS! È ANCORA FESTA QUICK STEP IN UNA CLASSICA! CHE NUMERO DEL LUSSEMBURGHESE!

300 m 

Telecamere fisse per Jungels, a un passo dal successo pèiù importante della carriera!

800 m 

Siamo sul muro d'Ans, ultima fatica per i corridori!

1 km

ULTIMO KM! JUNGELS SI INVOLA VERSO IL SUCCESSO!

1,2 km 

Se la giocano Jungels e Vanendert ormai! Ma il lussemburghese ha 32 secondi sul belga. Bardet e Woods provano a rientrare ma è dura

1,9 km

Dal gruppetto è partito Bardet!

2,5 km 

Jungels ha 25 secondi su Jelle Vanendert

3,2 km

Parte anche Alaphilippe con alla ruota Formolo! Attenzione!

4,4 km 

Finale incertissimo! Jungels ha 18 secondi su Vanendert, poco più indietro il gruppetto degli 8

4,9 km 

Sono in 8 nel gruppetto, ci sono anche Pozzovivo e Formolo

5,3 km 
5,8 km

Parte Jelle Vanendert all'inseguimento di Jungels! Bello scatto del Lotto Soudal, cala il vantaggio di Jungels

6,5 km 
6,9 km 

Sono 45 i secondi di vantaggio di Jungels alla base della Cote de Saint Nicolas

7,9 km

Foratura per Daniel Martin! Che sfortuna

8,1 km 

Dietro tira Davide Vilella dell'Astana

10,2 km

Sta per arrivare la Cote de Saint Nicolas, la gara non è ancora chiusa!

11,1 km 
11,4 km 

Sale il vantaggio di Jungels! 37 secondi ora. Mentre nel secondo gruppo inseguitore ha mollato Vincenzo Nibali

13,9 km 

Si rialza Valverde. Anche Formolo e Gasparotto nel gruppo degli inseguitori. Jungels ha 27 secondi

14,7 km

Parte Valverde in pianura! Non ci sta lo spagnolo a farsi scappare Jungels!

16,7 km 

Nibali non è nel gruppetto dei migliori, dove ci sono Valverde, Alaphilippe e Martin.

17 km

Jungels ha 20 secondi sul gruppetto, pericoloso l'attacco del lussemburghese se dietro si guardano!

17,6 km 

Dietro insegue un gruppetto con 18 atleti, da cui prova a uscire Daniel Martin con Wellens e Valverde

18,4 km

Prova ad andarsene in discesa Jungels!

19,4 km 

Un po' indietro Nibali che sembra faticare. Il gruppetto di testa conterà una ventina di corridori

Vincenzo Nibali
19,9 km 

Scatti e contro scatti continui! Si fa tanta selezione, Jungels davanti ora

20 km 

Henao risponde e se ne va da solo in contropiede!

20 km

Parte Philippe Gilbert!

21 km 

La Bahrein Merida approccia in testa la Cote de la Roche Aux Facons. Ritmo altissimo! Valverde e Alaphilippe sono là

22 km

Ripreso Baugnies, gruppo compatto a 22 km dalla fine!

25 km

Manca poco alla Cote de la Roche Aux Facons, 1,4 km al 10%.

26 km 

Anche la Bahrain Merida si fa vedere in testa al gruppo con Visconti e Gasparotto a guidare Nibali. Tutti vogliono stare davanti

29 km 
30 km

La Quick Step ha preso in mano le operazioni in testa al gruppo. Alaphilippe sembra avere le idee chiare

30 km 

Ripresi tutti gli attaccanti di giornata tranne Baugnies, che ha 34 secondi di vantaggio.

32 km

Altra caduta nel gruppo! A terra Berhane della Dimensio Data e Warbasse dell'Aqua Blue Sport

34 km 

È finita la Redoute sia per i battistrada che per il gruppo. Ora c'è un tratto vallonato, i migliori sono in ritardo di un minuto. C'è sempre Baugnies davanti a tutti

35 km 

Selezione nel gruppo dei migliori ma per ora nessuno dei favoriti si è mosso.

36 km

In difficoltà Wout Poels, vincitore nel 2016!

Wout Poels
37 km 

Jérôme Baugnies (Wanty-Groupe Gobert) è rimastp da solo al comando. I migliori guadagnano però, ora sono a 1 minuto e 40 dal battistrada

37 km

Quick Step davanti nel gruppo dei migliori!

37 km

Inizia la Redoute per i battistrada!

38 km 

Ecco cosa aspetta ai corridori sulla Redoute. Si scollina lontani dal traguardo ma qualcosa potrebbe muoversi già qui.

40 km 

40 km alla conclusione della Doyenne! Il ritmo si è alzato, stiamo per entrare nel vivo! Gruppo a 2 minuti e 11 dalla testa

44 km 

Il gruppo nel frattempo raggiunge Vliegen, che per qualche km ha guidato la corsa in solitaria. I migliori sono a 2 minuti e 38 secondi dalla testa. Meno di 10 km alla Redoute

45 km 
46 km

Caduta in gruppo! Coinvolto Daniel Navarro della Cofidis. Lo spagnolo non sembra essere in grado di continuare, problema al ginocchio per lui.

47 km

Arrivano anche gli uomini del Team Sky in testa al gruppo dei favoriti. lavoreranno per il capitano di oggi, Michal Kwiatkowski

48 km

È il momento del Col du Maquisard (2,5 km al 5,0%). Ascesa facile in vista dei botti finali

53 km 

Tratto di discesa per i battistrada, che mantengono 3 minuti e 11 sul gruppo.

57 km 

L'Embatido vuole entrare nella storia.

58 km

Poco più di 20 km alla Redoute, salita simbolo della Doyenne e punto in cui potrebbe accendersi la gara.

60 km 

Sono rimasti in 4 davanti, si è staccato Vliegen.

62 km 
62 km 

Il gruppo dei favoriti si riduce a ogni Cote. Ora hanno 3 minuti e 15 dai 5 battistrada

64 km

L’Italia ha vinto la Liegi per 12 volte. Oltre alle 4 di Argentin le altre sono: Carmine Preziosi (1965), Silvano Contini (1982), Michele Bartoli (1997 e 1998), Paolo Bettini (2000 e 2002), Davide Rebellin (2004) e Danilo Di Luca (2007). In quest’edizione sono 15 gli italiani al via

65 km 

È stato l'antipasto della Liegi e ha visto il primo trionfo alle Ardenne di Julian Alaphilippe. Ecco il finale dell'ultima Freccia Vallone

Video - Straordinario Alaphilippe! Valverde è sconfitto, la Freccia-Vallone parla francese

01:06
68 km

È il momento del Col du Rosier, 4,4 km al 5,9% di media. È la Cote più lunga di oggi, sempre in 5 a fare gara di testa

70 km

Il gruppo ha accelerato l'andatura, riducendo lo svantaggio sugli attaccanti a 3 minuti e 13. Si è portata davanti a tirare anche la Movistar, affiancando la UAE.

74 km 

Oggi è anche l'anniversario della morte di Michele Scarponi, il gregario campione che tutto il gruppo amava.

Video - "Michele Scarponi era talmente una bella persona che me lo immagino sempre qui al nostro fianco..."

01:05
75 km 

Sono in cinque a guidare la corsa ora. Pedersen è stato ripreso e staccato da Vliegen, Perez, Christian, Baugnies e Ourselin.

77 km 

Si assottiglia il gruppo dei migliori nel frattempo. Anche loro sono sulla Cote de la Ferme Libert

79 km 

Nibali è uno dei favoriti di quest’edizione e sicuramente l’italiano con più aspettative alla vigilia. La Liegi è la Classica monumento “preferita” dal siciliano, nel senso che è quella che ha corso più volte. Vi ha fatto il suo esordio da neo professionista nel 2005, chiudendo 113°. Nel 2008 arriva per la prima volta tra i migliori, finendo decimo. E se nel 2011 si migliora (8° sul traguardo) è il 2012 l’anno dell’impresa sfiorata ma anche della grande delusione. Vincenzo parte a 20 km dall’arrivo e fa il vuoto ma viene ripreso all’ultimo km da Iglinski che lo stacca e va a trovare la vittoria più importante della carriera. Negli ultimi anni Nibali ha fatto delle buone gare ma senza mai avvicinarsi alla vittoria.

Video - Nel 2012 la vittoria gli sfuggì di un soffio, quest’anno Vincenzo Nibali è alla Liegi per la storia

01:26
79 km

Pedersen in solitaria sulla Cote de la Ferme Libert, 1200 metri al 12% di media, molto duro.

80 km 

Sempre UAE Emirates a fare il ritmo nel gruppo dei migliori. Là davanti si intravede anche qualche uomo della Lotto Soudal.

82 km 

Si è frazionato il gruppo di testa sull'ultima Cote. Casper PEDERSEN (Aqua Blue Sport) si è avvantaggiato sul resto degli attaccanti. Gruppo dei migliori a 3 minuti e 46 dalla testa.

86 km

I battistrada stanno percorrendo la quarta salita di giornata, la Cote du Bellevaux. 1,1 km al 6,4%. Vantaggio sul gruppo di 4 minuti esatti.

91 km

I plurivincitori della Doyenne: il corridore ad aver vinto più volte la Liegi è, neanche a dirlo, Eddy Merckx, campione nel 1969, 1971, 1972, 1973 e 1975. Seguono a 4 due corridori: Moreno Argentin, vincitore nel 1985, 1986, 1987 e 1991 e l’Embatido Valverde, primo nel 2006, 2008, 2015 e 2017. Il Belgio è la nazione plurivincitrice con 58 successi. La prima edizione della Liegi è stata corsa nel 1892.

Tour de France Eddy Merckx
93 km

Vantaggio invariato per i nove battistrada, che conservano 4 minuti e 11 sul gruppo. La gara deve ancora accendersi. Sono state percorse 3 delle 11 Cotes in programma.

96 km 

Intanto nella corsa femminile ha appena trionfato l'olandese Anna van der Breggen.

97 km

I favoriti: non si può non partire da Alejandro Valverde, 4 volte vincitore della Doyenne e campione in carica. A sfidarlo ci sarà in prima fila il nostro Vincenzo Nibali, che torna su queste strade dopo due anni. Cinque stelle nei pronostici anche a Julienne Alaphilippe, fresco vincitore della Freccia Vallone. Poi un terzetto: Kwiatkowski, Daniel Martin e Michael Matthews.

100 km 

A proposito della scorsa edizione. Un anno fa a vincere fu ancora Alejandro Valverde che conquistò così la sua quarta Liegi. Con tanto di dedica all'appena scomparso Michele Scarponi.

Video - Alejandro Valverde vince la sua quarta Liegi-Bastogne-Liegi: "Questa vittoria è per Michele Scarponi

02:36
103 km

Il gruppo dietro è tirato dalla UAE Emirates di Daniel Martin. L'irlandese punta forte su questa gara, già vinta nel 2013. Lo scorso anno invece, fu secondo.

105 km

Giornata calda e soleggiata sulle strade della Doyenne.

106 km 

Vediamo cosa è successo fin qui. La fuga buona è partita già dopo poco km ed è ancora in atto. Sono 9 gli uomini che guidano la gara: Loïc Vliegen (BMC), Anthony Perez (Cofidis), Mark Christian e Casper Pedersen (Aqua Blue Sport), Florian Vachon (Fortuneo-Samsic), Jérôme Baugnies (Wanty-Groupe Gobert), Paul Ourselin (Direct Énergie), Mathias Van Gompel (Sport Vlaanderen-Baloise) e Antoine Warnier (WB Aqua Protect Veranclassic). Hanno circa 4 minuti e 15 sul gruppo dei migliori quando mancano 106 km al traguardo

14:03 

Ecco l'altimetria delle 11 Cotes in programma oggi.

13:59 

258 chilometri per la 104esima edizione della classica belga. Parte iniziale piuttosto agevole, con la prima asperità di livello (il Bonnerue) in arrivo dopo 72 km. Le Cotes saranno 11. La Redoute, salita simbolo della corsa, arriverà a 35 chilometri dal tranguardo di Ans. Due km al 9% di media che potrebbero fare più di qualche vittima. A seguire la temibile Côte de la Roche-aux-faucons (1300 metri all’11%, dove nel 2012 partì Nibali) e la Cote de Saint-Nicolas, che termina a 5 km dal traguardo dopo 1200 metri all’8,6%. Negli ultimi anni però, la gara si è sempre decisa sull’ascesa finale, la Cote d’Ans. Un chilometro non impossibile ma decisivo visto che arriva dopo quasi 260 km.

13:55

Dopo Amstel Gold Race e Freccia Vallone è la volta della decana delle Classiche, la Doyenne, che va a chiudere il trittico delle Ardenne e la cosiddetta campagna del Nord. La gara sarà trasmessa su Eurosport e Eurosport Player a partire dalle 14.

Liegi-Bastogne-Liegi
13:46 

Buongiorno amici di Eurosport e benvenuti alla diretta scritta della Liegi-Bastogne-Liegi, quarta classica monumento del 2018. Un saluto da Marco Castro