LaPresse

Milano-Sanremo 2018: inizia l’era della Var nel mondo del ciclismo

Milano-Sanremo 2018: inizia l’era della Var nel mondo del ciclismo

Il 15/03/2018 alle 11:05Aggiornato Il 15/03/2018 alle 12:00

Dal nostro partner OAsport.it

L’edizione 2018 della Milano-Sanremo che si disputerà sabato 17 marzo non sarà attesa solo per questioni puramente agonistiche ma anche per un altro aspetto. Inizia, infatti, l’era della Var, lo stesso sistema adottato nel calcio per rigori, fuorigioco ecc. In questo caso, però, la tecnologia servirà per scovare le infrazioni in tempo reale e intervenire subito per garantire la regolarità del darsi agonistico in strada.

Tutti i dirigenti dell’Uci, a cominciare dal presidente David Lappartient, saranno presenti per valutare questa novità importante. Nel caso specifico un giudice si piazzerà davanti alla tv in un pullmino in zona arrivo, vicino alla regia Rai, seguendo la corsa da tutti i punti di vista. Vi sarà altresì un collegamento puntuale dal punto di vista tecnologico per garantire che il lavoro di team, anche tra i giudici di gara stessi, possa essere il più efficiente possibile. Vedremo che riscontri darà l’uso della Var nel mondo ciclistico di alto livello.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Video - Inizia la stagione delle Classiche di Primavera: lo spettacolo del ciclismo

01:05
0
0