Getty Images

Nibali, parla il medico: "Ha girato in bici per testarsi, sta bene e può fare la Vuelta"

Nibali, parla il medico: "Ha girato in bici per testarsi, sta bene e può fare la Vuelta"

Il 08/08/2018 alle 13:59Aggiornato Il 08/08/2018 alle 16:23

Dal nostro partner OAsport.it

Vincenzo Nibali prosegue nell’attività di recupero dopo l’operazione alla decima vertebra toracica. Lo Squalo, che pochi giorni fa era già tornato sui rulli con l’obiettivo di essere al via della Vuelta di Spagna, ieri si è recato nello studio del dottor Carlo Guardascione che gli ha tolto i quattro punti di sutura, segno dell’intervento chirurgico della scorsa settimana. Prime sensazioni positive per il siciliano come ha dichiarato il medico a tuttobiciweb: “Vincenzo sta piuttosto bene. È chiaro che il momento non è felicissimo: prima l’incidente tutt’altro che banale, poi la morte del nonno al quale Enzo era legatissimo, in ogni caso in Sicilia ne ha approfittato per fare anche un paio di giretti in bicicletta, per testarsi, per sentire come andava, e i test sono stati più che confortanti. Ha solo un leggero dolorino, diciamo fastidio alla mattina, e in accordo con il dottor Magni, abbiamo deciso di prescrivergli un decontratturante (un miorilassante, ndr) per togliergli anche questo tipo di fastidio“.

Oggi Vincenzo si è recato a Lugano da Michele Pallini, suo massofisioterapista di fiducia, per proseguire con gli esercizi e poi probabilmente nei prossimi giorni effettuerà un paio di sedute con Gianluca Carretta, il posturologo della Bahrain Merida. Soltanto al termine di questa settimana il 33enne farà un punto della situazione con l’allenatore Paolo Slongo e si deciderà il da farsi: la Vuelta scatterà il 25 agosto, il Mondiale di Innsbruck (grande obiettivo stagionale) è in programma domenica 30 settembre. Sembra però esserci un velato ottimismo come ha dichiarato Guardascione: “Tutto sta procedendo secondo i piani, e la strada della Vuelta resta la più praticabile. Vincenzo è ormai mentalizzato per fare questo: sa che non sarà facile e che dovrà rimediare qualche batosta, ma è il prezzo che dovrà pagare per sperare di arrivare a Innsbruck con una condizione importante e degna di una sfida iridata“.

Video - Il pensiero di Guidolin sul caso-Nibali: "L'inciviltà della gente ha raggiunto punti intollerabili"

01:47
0
0