Getty Images

Froome carico: "Punto all'oro a Tokyo 2020 sia a crono che su strada", van der Poel non ci sarà

Froome carico: "Punto all'oro a Tokyo 2020 sia a crono che su strada", van der Poel non ci sarà

Il 13/09/2019 alle 15:52Aggiornato Il 13/09/2019 alle 18:24

Il corridore del Team Ineos sogna di tornare presto in strada per riprendere l'attività da professionista. L'obiettivo è quello di fare le esibizioni di fine stagione, con il britannico che ha già fissato gli obiettivi per il 2020: "Sogno di conquistare l'oro sia a crono che nella prova su strada".

È stata una stagione particolare nel mondo del ciclismo. Molti dei protagonisti sono mancati, uno su tutti Chris Froome che puntava tutto sul Tour de France, a caccia del 5° sigillo, ma si è infortunato gravemente durante la ricognizione della crono di Saint-André-d'Apchon al Giro del Delfinato. Ora il corridore del Team Ineos ha ricominciato ad allenarsi e spera di tornare in gara a fine stagione. Obiettivo? Vincere la medaglia d’oro alle Olimpiadi: sia nella prova in linea che nella prova a cronometro.

La caduta lo ha segnato: tornerà a fine stagione?

" Stiamo valutato la possibilità di poter fare alcuni di quegli eventi post stagionali che di solito faccio a fine anno. Solo per tornare a correre con i professionisti. Sarebbe bello se potessi fare qualcosa prima di gennaio 2020. Dell’incidente c’è una finestra di 5 minuti in cui non ricordo nulla e questo mi fa impazzire. Pare che dopo la discesa abbiamo attraversato una città, non ricordo. È stato in quella città, quando c’era un lungo rettilineo, leggermente in discesa, che è successo. Immagino che il fatto di non ricordare nulla significhi che non mi perseguiterà quanto accaduto"

Video - Wiggins: "Froome, incidente bruttissimo: speriamo di rivederlo al più presto"

00:24

Froome punta a Tokyo 2020

" Dovrebbe essere una gara estremamente estenuante. Arriva una settimana dopo aver fatto il Tour, è quasi perfetta a livello di programmazione. Mi piacerebbe provare a vincere sia la prova in linea che la cronometro. Dovrò allenarmi più duramente di quanto non mi sia mai allenato prima di tornare di nuovo in corsa"

Van der Poel ha detto no alla prova di Tokyo 2020

Chi non ci sarà invece nella prova in linea è il nuovo fenomeno Mathieu van der Poel. Il campione del mondo in carica di ciclocross ha affermato, ad un’intervista durante il Tour of Britain, che non punterà alle Olimpiadi di ciclismo in linea perché il percorso di Tokyo è troppo impegnativo. Considerando, inoltre, che il corridore olandese punterà a conquistare la medaglia olimpica nella Mountain bike.

Video - Numero di van der Poel al Tour of Britain: vittoria e sorpasso su Trentin in classifica

03:06
0
0