Imago

Michael Goolaerts è morto: l'attacco cardiaco si è rivelato fatale

Michael Goolaerts è morto: l'attacco cardiaco si è rivelato fatale
Di Eurosport

Il 08/04/2018 alle 23:49Aggiornato Il 08/04/2018 alle 23:55

Il belga si era accasciato a terra a 150 chilometri dal traguardo della Parigi-Roubaix, colpito da un attacco di cuore: subito soccorso e trasportato d’urgenza in ospedale, le sue condizioni erano parse da subito gravissime.

La speranza si è spenta in fretta. Le condizioni di Michael Goolaerts erano parse gravi da subito, da quando – a 150 chilometri dal traguardo della Parigi-Roubaix – era stato colpito da un attacco di cuore. Si è accasciato in corsa, sul secondo settore di pavé a Viesly, ed è stato immediatamente soccorso. Ma nemmeno il massaggio cardiaco con l’utilizzo del defibrillatore ha migliorato il quadro. E, in tarda serata, è giunta la notizia che tutti temevano. Il ciclista belga è deceduto.

" È con una tristezza inimmaginabile che dobbiamo comunicare la morte del nostro pilota e amico Michael Goolaerts. È deceduto nella serata di domenica alle 22:40 all’ospedale di Lille, in presenza dei famigliari e cari, a cui rivolgiamo i nostri pensieri. È morto a causa di un arresto cardiaco, l’assistenza medica non ha potuto fare nulla. D’ora in avanti non seguiranno più comunicazioni e vogliamo concedere ai suoi cari il tempo per poter convivere con questa terribile perdita. Vi ringraziamo per il rispetto della privacy dei suoi parenti."

- L’annuncio del team Veranda’s Willems-Crelan Pro Cycling Team

A dare l’annuncio della morte di Goolaerts è stato il team in cui militava. Una tragedia inaudita che ha colpito un ragazzo di soli 22 anni.

0
0