Getty Images

Tiesj Benoot spiega la frattura alla clavicola: "Sono caduto sul vetro posteriore di un'ammiraglia"

Tiesj Benoot spiega la frattura alla clavicola: "Sono caduto sul vetro posteriore di un'ammiraglia"

Il 16/04/2019 alle 14:14

Dal nostro partner OAsport.it

Niente Amstel Gold Race domenica e uno stop che si prolungherà almeno per qualche settimana. Tiesj Benoot, capitano della Lotto Soudal, ha riportato la rottura della clavicola nella recente Parigi-Roubaix, che ha concluso ritirandosi subito dopo la caduta. Un infortunio che è sembrato sin dai primi istanti serio e confermato dal medico della Lotto Soudal Maarten Meirhaeghe:

" La radiografia ha mostrato che Tiesj ha una frattura alla fine della clavicola. Non avrà bisogno di operarsi. Oltre alle bruciature, ai tagli e alle abrasioni, ha uno strappo muscolare nella parte superiore della gamba. Ovviamente avrà bisogno di riposo nelle prossime due settimane. Se la ferita guarirà bene, potrà riprendere ad allenarsi sui rulli"

Molto particolare la caduta, spiegata dal diretto interessato, ovviamente delusissimo dall’accaduto:

" Dopo una foratura, un cambio di bicicletta e la mia prima caduta, stavo inseguendo con Wout Van Aert. In una strettoia, un’ammiraglia ha dovuto frenare improvvisamente, facendomi cadere nel suo vetro posteriore. Non ho mai sentito tanto dolore prima al mio fianco e nella parte superiore della coscia. Se vogliamo essere ottimisti, è meglio avere questo tipo di infortunio ora che alla Omloop, ma ovviamente è un peccato. Spero di riuscire a tornare ad allenarmi sui rulli in poche settimane, per evitare di compromettere il resto della mia stagione"

gianluca.bruno@oasport.it

Video - Cadute, tensioni e sofferenza: la Parigi-Roubaix come non l'avete mai vista

01:35
0
0